Deposit - foto d'archivio
LOCARNO
05.10.20 - 09:180
Aggiornamento : 12:08

La gita in Ticino finisce con un richiedente l'asilo in ospedale

A essere coinvolti sarebbero alcuni studenti della scuola cantonale di Hottingen (Zurigo)

La polizia cantonale: «L'inchiesta è ancora in corso. Ma l'uomo è attualmente ricoverato con ferite al volto».

LOCARNO - Una gita in Ticino, una lite, una persona in ospedale. Sono queste le prime informazioni che trapelano su quanto accaduto tre giorni fa a Locarno. A essere coinvolti - secondo il Tages Anzeiger - sarebbero degli studenti della scuola cantonale di Hottingen.

I ragazzi pare si trovassero da inizio settimana scorsa nel nostro cantone per una gita di diploma. Quando, venerdì sera, sarebbero rimasti coinvolti in una lite. Il tutto emergerebbe da una e-mail trasmessa dal rettore ai genitori degli studenti coinvolti. Ad avere la peggio sarebbe stato un richiedente l’asilo, finito in ospedale. Mentre gli studenti avrebbero fatto rientro a Zurigo dopo essere stati interrogati dalla polizia ticinese.

«Siamo molto preoccupati per questo incidente, che va contro i valori del nostro istituto - si legge nella mail del rettore, Daniel Zahno -. Auguriamo alla persona coinvolta di riprendersi presto. La scuola collaborerà alle indagini delle autorità ticinesi». L’uomo ha anche dichiarato al Blick: «Sono davvero scioccato. Non posso credere che i nostri studenti abbiano fatto una cosa simile».

La polizia cantonale, interpellata da Tio.ch, spiega che «l’inchiesta è ancora in corso e non è quindi attualmente chiaro quanti siano i ragazzi coinvolti, come neppure ciò che è accaduto e chi ha iniziato». Ma conferma che «il richiedente l’asilo ha riportato delle ferite al volto ed è ancora ricoverato all’ospedale». Nessuno è stato arrestato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
MAROGGIA
14 ore
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
15 ore
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
FOTO
MASSAGNO
16 ore
Svelato il nuovo look del Lux
Da domani il cinema di Massagno sarà nuovamente aperto al pubblico dopo la ristrutturazione.
MENDRISIO
19 ore
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
21 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
CANTONE
22 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
CANTONE
22 ore
Meno auto, moto, bus e treni (ma più biciclette)
Il Dipartimento del territorio ha pubblicato oggi il rapporto "La mobilità in Ticino nel 2020".
LOCARNO
23 ore
«Volevo aiutare i "piccoli" a sopravvivere»
Economia e Covid: ecco come e perché Katia Roncoroni, 50enne di Losone, si è reinventata influencer marketing.
CANTONE
1 gior
Meno di 30 anni e già con il fegato compromesso
La pandemia ha acutizzato le dipendenze da alcol, che possono sfociare in gravi problemi di salute.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile