FVR / M. Franjo
+23
BELLINZONA
29.09.20 - 22:180
Aggiornamento : 08.10.20 - 16:17

Schianto a Gnosca, muoiono padre e figlio di un anno

Un'automobile si è schiantata contro il muro di una chiesetta posizionata da parte alla strada cantonale.

Il padre è deceduto sul colpo, mentre il bimbo è spirato poco dopo essere stato trasportato all'ospedale San Giovanni.

GNOSCA - Un tragico schianto. Una giovanissima vita spezzata. Ha avuto un esito tragico l'incidente della circolazione avvenuto questa sera, poco prima delle 18.00, a Gnosca.

Un'auto, un Suv della Hyundai con targhe ticinesi, si è infatti schiantata contro il muro della chiesetta di San Giuseppe, posizionata da parte alla strada cantonale, provocando la morte di entrambi gli occupanti a bordo. Padre e figlio. Le vittime sono infatti un 43enne ticinese - residente nella regione - e un bimbo di solo un anno. Il genitore è morto sul colpo, mentre il piccolo è stato ritrovato dai soccorritori in condizioni disperate all'interno del veicolo ed è stato trasportato d'urgenza all'Ospedale San Giovanni da un'ambulanza della Croce Verde. Una corsa purtroppo risultata vana visto che il bimbo è spirato poco dopo il ricovero a causa delle gravissime ferite riportate.

Una tragedia la cui dinamica non è ancora del tutto chiara. Starà agli agenti della polizia scientifica, subito giunti sul posto insieme ai colleghi della cantonale e della Comunale di Bellinzona, determinare i motivi per cui il conducente ha perso il controllo del veicolo su un tratto di strada completamente dritto. Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti pure i soccorritori della Rega, i pompieri di Bellinzona. 

La strada cantonale rimarrà chiusa almeno fino alle 23.00. Per prestare sostegno psicologico ai famigliari delle vittime è stato richiesto l'intervento del Care Team. 

Eventuali testimoni che avessero assistito all'incidente sono pregati di contattare la polizia cantonale allo 0848.25.55.55.

FVR / M. Franjo
Guarda tutte le 26 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
6 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
10 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
13 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
23 ore
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile