Schianto a Gnosca, muoiono padre e figlio di un anno
FVR / M. Franjo
+22
BELLINZONA
29.09.20 - 22:180
Aggiornamento : 08.10.20 - 16:17

Schianto a Gnosca, muoiono padre e figlio di un anno

Un'automobile si è schiantata contro il muro di una chiesetta posizionata da parte alla strada cantonale.

Il padre è deceduto sul colpo, mentre il bimbo è spirato poco dopo essere stato trasportato all'ospedale San Giovanni.

GNOSCA - Un tragico schianto. Una giovanissima vita spezzata. Ha avuto un esito tragico l'incidente della circolazione avvenuto questa sera, poco prima delle 18.00, a Gnosca.

Un'auto, un Suv della Hyundai con targhe ticinesi, si è infatti schiantata contro il muro della chiesetta di San Giuseppe, posizionata da parte alla strada cantonale, provocando la morte di entrambi gli occupanti a bordo. Padre e figlio. Le vittime sono infatti un 43enne ticinese - residente nella regione - e un bimbo di solo un anno. Il genitore è morto sul colpo, mentre il piccolo è stato ritrovato dai soccorritori in condizioni disperate all'interno del veicolo ed è stato trasportato d'urgenza all'Ospedale San Giovanni da un'ambulanza della Croce Verde. Una corsa purtroppo risultata vana visto che il bimbo è spirato poco dopo il ricovero a causa delle gravissime ferite riportate.

Una tragedia la cui dinamica non è ancora del tutto chiara. Starà agli agenti della polizia scientifica, subito giunti sul posto insieme ai colleghi della cantonale e della Comunale di Bellinzona, determinare i motivi per cui il conducente ha perso il controllo del veicolo su un tratto di strada completamente dritto. Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti pure i soccorritori della Rega, i pompieri di Bellinzona. 

La strada cantonale rimarrà chiusa almeno fino alle 23.00. Per prestare sostegno psicologico ai famigliari delle vittime è stato richiesto l'intervento del Care Team. 

Eventuali testimoni che avessero assistito all'incidente sono pregati di contattare la polizia cantonale allo 0848.25.55.55.

FVR / M. Franjo
Guarda tutte le 26 immagini
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
MORBIO INFERIORE
20 min
Sogni degli anziani esauditi da nipoti sconosciuti
La Casa San Rocco di Morbio Inferiore è una delle prime strutture che ha aderito al progetto "Nipoti si diventa".
LOCARNO
7 ore
Ragazzo preso a calci, l'appello della madre
L'episodio risale alla serata di sabato. Il branco che lo ha aggredito sarebbe recidivo.
ZURIGO
8 ore
«Sono giovane e sano, non ho paura». Ecco perché è un errore pensarlo
Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.
Vacallo
8 ore
Da otto anni, Edo Pellegrini chiede spiegazioni al Municipio sul fondo 451
Ci sono un sentiero impraticabile, una costruzione di utilità non specificata e delle domande rimaste senza risposta
STABIO
12 ore
Non accetta il salario fuorilegge: licenziata
Alle dipendenze della sua azienda da cinque anni, la donna è stata messa alla porta.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
«Spostarli nel Luganese non è una soluzione»
Simonetta Sommaruga ha risposto a Marco Romano, che si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei comuni momò.
FAIDO
18 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
18 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
19 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
20 ore
In Ticino oltre 400 casi e tre decessi nel weekend
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 77.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile