Deposit
CANTONE
28.09.20 - 09:320

«Dopo il Covid, spirito di sacrificio e professionalità non bastano più »

Le richieste degli operatori sociosanitari attraverso il Sindacato VPOD, dal 26 al 31 ottobre ci sarà una mobilitazione

RIVERA - La pandemia ha messo in luce diversi aspetti critici delle professioni sociosanitarie che necessitano di essere migliorati.

Lo ha decretato l'ultima assemblea annuale del Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari VPOD Ticino lo scorso 25 settembre. Le richieste sono state presentate in due risoluzioni.

«La crisi ha messo in evidenza l’importanza di avere operatori sanitari e sociali ben formati e in numero sufficiente per reggere nei periodi critici. Non basta lo spirito di sacrificio e la professionalità! Secondo il Sindacato VPOD Ticino occorre migliorare le condizioni quadro, per rendere attrattive agli occhi dei giovani le professioni sociosanitarie (in particolare grazie a indennità migliori). Per mantenere a lungo nella professione le persone formatesi dopo tanti sacrifici, evitando l’abbandono della stessa dopo pochi anni a causa di condizioni sfavorevoli». Per ribadire queste motivazioni verrà organizzata una mobilitazione dal 26 al 31 ottobre, in tutta la Svizzera.

Un altro punto caldo riguarda l'abolizione degli scatti e il taglio dei salari «che vanno a beneficio dei ricchi» e che penalizzano «nuovamente i giovani con un blocco degli aumenti annuali».  anche la cassa pensioni cantonale, il cui risanamento passerà per il Parlamento, e che il VPOD invita ad approvare al più presto.

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
1 ora
Ajla va come un treno
L'atleta ticinese scelta come testimonial della Ferrovia Centovallina.
CANTONE
1 ora
Altri 214 contagi e cinque morti in Ticino
L'andamento della pandemia nel nostro cantone rimane «seria», ma abbastanza stabile.
FOTO
CANTONE
4 ore
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
5 ore
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
14 ore
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
LUGANO
18 ore
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
CANTONE
19 ore
«Non sapevamo. Chiariremo e affronteremo»
Sui presunti abusi in Rsi viene comunicato che le indagini saranno affidate ad esterni.
CANTONE
19 ore
«In Ticino restrizioni prorogate fino al 18 dicembre»
Durante una conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline il governo ha illustrato la sua strategia
LUGANO
20 ore
«Questo terrore non c'entra con l'Islam»
Aggressione alla Manor: la dura condanna della comunità musulmana sciita in Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile