Tipress (archivio)
LUGANO
17.09.20 - 10:330
Aggiornamento : 12:01

Un secondo colpo per i rapinatori di Via Bossi

I cinque malviventi avevano minacciato due minorenni nei pressi del quartiere Maghetti, facendosi consegnare del denaro.

La polizia è alla ricerca di testimoni: «Non escludiamo che possano aver commesso altre rapine».

LUGANO - Quella commessa in via Bossi lo scorso venerdì 28 agosto, non è stata la loro unica rapina. Sempre quel giorno, poche ore prima di venir arrestati, i cinque malviventi avevano infatti colpito anche nei pressi del quartiere Maghetti. Con lo stesso modus operandi. Le vittime sono due minorenni, che con la forza erano stati costretti a consegnare del denaro contante ai delinquenti.

Questo nuovo caso - precisa una nota congiunta del Ministero pubblico e della Polizia cantonale - è venuto alla luce «nell'ambito degli accertamenti» a carico delle persone finite in detenzione. Subito dopo i fatti - ricordiamo - finirono in manette tre persone - un 29enne cittadino tunisino senza fissa dimora, un 18enne svizzero e un coetaneo rumeno entrambi del Mendrisiotto -, mentre tre giorni dopo vennero arrestate due loro complici - una 17enne residente in Italia e una 27enne del Mendrisiotto - che durante il colpo fecero da esca per far cadere nella rete le ignare vittime.

Un nuovo caso al quale potrebbero farne seguito altri. Gli inquirenti, alla luce degli ultimi sviluppi dell'inchiesta, non possono infatti escludere che gli imputati si siano macchiati di altre rapine.  La polizia cantonale, per questo motivo, ha deciso di lanciare una ricerca di testimoni: «Invitiamo le nuove eventuali vittime che non hanno ancora sporto denuncia - anche per casi tentati e fortunatamente non riusciti - a contattarci allo 0848 25 55 55». 

Le principali imputazioni ai danni dei cinque malviventi, promosse a vario titolo e a seconda dei ruoli, dal Sostituto Procuratore generale Nicola Respini sono quelle di rapina, contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti, entrata e soggiorno illegale. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 2 mesi fa su tio
E sarà sempre peggio!! Abbiamo la possibilità di frenare un attimo questo scempio con l'imminente votazione del 27/09. Ma se non voteremo in modo virtuoso ovvero accettandola con un SI sarà la fine di tutto e questi tristi avvenimenti saranno all'ordine del giorno!!!!
Luca Civelli 2 mesi fa su fb
Sempre oggi: https://www.tio.ch/ticino/cronaca/1462149/lugano-spaccio-manette-cocaina-45enne
SSG 2 mesi fa su tio
@Emanuela Manu Conconi: innanzitutto nell'articolo parlano di un solo svizzero e informati sulla pronuncia del cognome, così come per gli altri due residenti ... Così giusto per puntualizzare...
Lopes Goretti 2 mesi fa su fb
Vergogna unica sempre peggio 😢
Maxy70 2 mesi fa su tio
Oltretutto se la prendono con due ragazzi. Delinquenti e vigliacchi! Avanti, tolleranza. Tiriamoci in casa tutti i fetenti! Grazie buonisti, spero che ve li troviate in casa!
Emanuela Manu Conconi 2 mesi fa su fb
Su 5 persone, 2 sono svizzere e un'altra residente. Così giusto per puntualizzare..
grumpy 2 mesi fa su tio
Compagni, mi raccomando, facciamone entrare molti: sono una vera e propria risorsa per la Svizzera!
Simone Canepa 2 mesi fa su fb
Cosa dovrà succedere ancora prima che la gente capisca che bisogna almeno limitarla questa libera circolazione...?
Giorgio Gori 2 mesi fa su fb
Viva la circolazione! Mi raccomando votate secondo i consigli dei compagni di merenda!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
6 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
11 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
13 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
1 gior
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile