Keystone
TORRICELLA-TAVERNE
05.09.20 - 20:340
Aggiornamento : 06.09.20 - 14:22

Maltrattamenti in un asilo nido, arrestate due educatrici

Una 41enne e una 24enne sono accusate di coazione, lesioni semplici, vie di fatto e violazione del dovere di assistenza.

Avrebbero strattonato, usato modi bruschi e linguaggi inappropriati nei confronti di minori.

TORRICELLA-TAVERNE - Sono in corso una serie di verifiche e interrogatori a seguito di una segnalazione per possibili maltrattamenti all'interno di un asilo nido del Luganese. A comunicarlo sono il Ministero pubblico e la Polizia cantonale. Gli accertamenti sono finalizzati a comprendere se sussistano i presupposti di reati di natura penale.

Si ipotizzano in particolare gli addebiti di coazione, lesioni semplici, vie di fatto e violazione del dovere di assistenza o educazione. Al momento si parla di possibili strattonamenti, di modi bruschi e utilizzo di linguaggi inappropriati nei confronti dei minori. 

Due persone in carcere - Al vaglio vi è la posizione di due educatrici, una 41enne cittadina portoghese e una 24enne cittadina svizzera, entrambe domiciliate nel Luganese. Al termine dei verbali d'interrogatorio è stato disposto l'arresto delle due educatrici e la misura restrittiva della libertà è nel frattempo già stata confermata dal Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC). Non vi sono per contro evidenze di reato a carico di altre educatrici della struttura d'accoglienza.

In manette la responsabile del nido - Stando al Caffè, si tratta di una struttura di Taverne e una delle due persone in carcere sarebbe la responsabile del nido. L'inchiesta sarebbe partita dalla segnalazione di un genitore, il cui figlio presentava dei lividi. La struttura, aperta ormai da 18 anni, non è stata chiusa e lunedì tornerà ad accogliere i bambini. Per questo motivo, in sostituzione delle due donne arrestate, sono state assunte tre persone.

La polizia prenderà direttamente contatto con i genitori dei minori potenzialmente coinvolti. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Pamela Pedretti.

TOP NEWS Ticino
LUGANO
18 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
21 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente sulla Cantonale oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
2 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
2 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
2 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
2 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
2 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile