Ti-Press (archivio)
BELLINZONA
29.08.20 - 15:020
Aggiornamento : 30.08.20 - 11:17

Serata di tensione, ancora botte al bar Viale: un ferito e un arresto

Nuovo episodio di violenza nel locale. Coinvolti diversi giovani.

Alla base dell'accaduto ci sarebbero futili motivi. Varie pattuglie di polizia sul posto.

BELLINZONA - Ancora botte al bar Viale di Bellinzona. È accaduto nella notte tra venerdì e sabato, attorno alle 24. Sul posto sono intervenute quattro pattuglie di polizia. Nella lite sarebbero coinvolti diversi giovani. 

Da qualche tempo, un bar pacifico come il Viale sembra essersi trasformato in un luogo di tensione. Diversi i casi registrati dopo il lockdown legato al Covid. Su tutti quello di inizio giugno, con una vera e propria spedizione punitiva. 

Quanto accaduto nelle ultime ore, invece, sembra essere stato originato da futili motivi. Forse, da un banale scambio di bicchieri. Stando ad alcuni testimoni, anche il gerente, esasperato dalla situazione, a un certo punto avrebbe perso le staffe, alzando la voce. 

Almeno uno dei ragazzi coinvolti avrebbe già precedenti e sarebbe già noto alle forze dell'ordine. 

Aggiornamento

Il Ministero Pubblico, la Magistratura dei minorenni, la Polizia cantonale e la Polizia della città di Bellinzona hanno confermato la rissa avvenuta attorno alle 00.30. Spetterà all'inchiesta di polizia stabilire i motivi. Confermato anche il coinvolgimento di diversi giovani di due opposte fazioni. Durante lo scontro un giovane 21enne, cittadino croato residente nel Bellinzonese ha riportato ferite che hanno richiesto cure ospedaliere. Il ragazzo è già stato rilasciato in mattinata. Un 17enne, cittadino svizzero, domiciliato nel Bellinzonese è già stato arrestato.
Sono in corso accertamenti per chiarire ragioni, dinamica e responsabilità di quanto avvenuto nonché per identificare ulteriori persone coinvolte. L'inchiesta è coordinata dal Sostituto Procuratore generale Nicola Respini e dalla Magistratura dei minorenni. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
5 ore
Brucia l'auto del medico: condannato
Un 58enne se l'era presa per un'operazione «andata male». Ed è finito davanti al giudice
LUGANO
6 ore
È la sola al mondo ad avere quella malattia: lo scopre dopo 7 anni
L’incredibile percorso di Silvia Arioli, classe 1982: «Ho trovato la verità solo perché sono caparbia e “del mestiere”».
LUGANO
8 ore
Delitto alla pensione La Santa: l'accusa è assassinio
Il 34enne austriaco dovrà rispondere davanti al giudice dei fatti avvenuti lo scorso 17 dicembre a Viganello.
PAMBIO-NORANCO
9 ore
Sparisce un'urna tra le lapidi
Cimitero profanato. La denuncia è stata confermata da Marco Regazzoni, comandante della Polizia Ceresio Sud.
CANTONE
9 ore
Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati
Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.
CANTONE
10 ore
Pazienti oncologici col coronavirus monitorati a distanza
Si tratta di un progetto pilota dello IOSI, premiato al congresso della Società svizzera di ricerca sul cancro
CANTONE
10 ore
Salario minimo: sarà «fisso, garantito e prevedibile»
Il Governo adotta il nuovo regolamento. Viene anzitutto specificata la nozione di “stagista”
CANTONE
11 ore
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
14 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
15 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile