Tipress (archivio)
CANTONE / CONFINE
26.08.20 - 21:470

Pedemontana: «Pensavo di aver pagato tutto e invece...»

Una fattura di 270 euro nel 2017, per transiti non pagati. E poi un'altra recente, ma che copre ancora lo stesso anno.

L'indignazione dell'automobilista: «Non contesto i pagamenti, ma l'assenza di trasparenza e la scarsa comunicazione da parte della società autostradale». La replica: «Capita, anche spesso»

LUGANO / VARESE - Attraverso il sito, tramite l'app, oppure mediante telepass. I modi per pagare l'autostrada Pedemontana (l'unica in Italia priva di casello autostradale) sono molteplici. Va detto che, chi non lo sa, nonostante la cartellonistica posta all'ingresso del tratto autostradale, potrebbe non accorgersi del fatto che questi sia a pagamento. E rischia così di vedersi recapitare a casa la cartella da pagare da parte di un'agenzia di riscossione crediti.

È accaduto al grigionese N.V. che, nel 2018, ha trovato nella cassetta della posta una richiesta di pagamento per ben 270 euro. Tutti relativi a transiti del 2017 non saldati. L'automobilista, lungi dal voler fare il furbo, paga la fattura e considera chiuso il suo debito con Pedemontana.

Così fino a poco tempo fa. A fine giugno di quest'anno, infatti, la stessa agenzia di riscossione crediti si fa sentire nuovamente. Ancora una volta per il pagamento dei passaggi sulla Pedemontana. Insomma, l'automobilista è recidivo. Ma non in malafede. Tanto che, anche questa fattura viene saldata. Senza nascondere alcune perplessità. Sulla cartella compaiono, oltre ad alcuni transiti non effettuati nel 2019, anche dei passaggi relativi al 2017. Periodo che l'automobilista pensava fosse interamente stato saldato con la cartella ricevuta due anni prima.

«Pedemontana rimanda ad altri» - Contattare la società Pedemontana non lo aiuta particolarmente: «Mi sarei aspettato una risposta appropriata, e anche più tempestiva - sottolinea l'automobilista -. Non evasiva come invece hanno fatto, invitandomi a richiedere le fotografie dei mancati pagamenti a un'altra società (quella della riscossione crediti n.d.r). Fatto per altro che non è il nocciolo della questione da me posta».

Il cuore della questione, per l'indignato grigionese, sta nella gestione contabile di Pedemontana. «La prima fattura sembrava coprire tutto il 2017. L'ultimo transito risaliva al 23 dicembre. Ed ecco che nel 2020 compaiono passaggi precedenti non pagati. Mi sarei aspettato una spiegazione "tecnica" di questo disservizio e non una risposta evasiva come quella ricevuta», conclude.

Gli altri rimandano a Pedemontana - Per fare chiarezza su questa strana faccenda abbiamo contattato l'agenzia che si occupa della riscossione crediti per Pedemontana, tale GE.RI. con sede a Milano. La risposta da loro ricevuta non è delle più chiare, ma almeno tenta di spiegare l'accaduto. Secondo GE.RI., Pedemontana potrebbe aver diviso i diversi pagamenti non corrisposti in differenti "cartelle". «Perché questi transiti del 2017 siano finiti in quest'ultima cartella... lo sanno solo loro», spiega una signorina al telefono. Che aggiunge: «Capita anche spesso, ma per maggiori delucidazioni occorre chiedere a Pedemontana». Insomma, il gatto che si morte la coda.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 3 mesi fa su tio
ma, per finire, il problema dove sta ?? Percorrendo diverse volte l'anno questi tratti e, da subito ho aperto un conto targa (con pagamento via carta di credito)....finora non ho mai avuto problemi ! Spero nemmeno in futuro. Fossero così tutte le autostrade italiane....!!
Fafner 3 mesi fa su tio
Ho il Telepass ma alcuni portali a volte non lo fan suonare. E a distanza di mesi e mesi, quando è difficile poi verificare a meno di tenere segnati tutti i passaggi, ecco arrivare gli arretrati. A pensar male a volte...
Dioneus 3 mesi fa su tio
La Pedemontana è un'associazione a delinquere. A parte i costi esorbitanti, è poco evidenziato che si tratta di una strada a pagamento (difficile soprattutto da capire per gli stranieri), ti fatturano un sacco di spese extra se non paghi e talvolta addirittura usando la loro app ti dicono che hai pagato, ma non è vero e ti multano a seguire. La prendo solo per questioni di assoluta urgenza (ad esempio se devo prendere un aereo dagli aeroporti milanesi).
Dioneus 3 mesi fa su tio
@Dioneus Poi chiaro, c'è chi lavora anche bene lì dentro, però sento puzza di qualcosa di strano nella loro organizzazione
negang 3 mesi fa su tio
Diciamo che se posso la evito. Specialmente in moto. In auto invece quando c'è' traffico sulle statali e' meglio farla anche se e' cara come il fuoco. Non ho mai avuto problemi di pagamento ma e' facile dimenticarsi ed una volta e' arrivato un minaccioso richiamo. Diciamo che potrebbero mettere 30 giorni per pagare la tariffa normale e poi mandare il richiamo senza minacce. Come al solito oltre ad essere carissimi riescono anche a farti sentire bene con la loro simpatia tipo calcio negli stinchi. Faccio notare che a giugno sono passato sotto le fotocamere di registrazione ed il passaggio non e' mai stato addebitato. Ero in moto e diciamo che non andavo molto piano. Oppure erano fuori uso le telecamere.
Heinz 3 mesi fa su tio
D'accordo, a me non è capitato per ora ma errori ne faranno di sicuro.se la bolletta supera i 200 euro ... mi vengono dei dubbi. Per la moto: questo è curioso. In quanti paesi esiste la possibilità che un auto abbia la stessa combinazione di lettere e cifre e colori di un auto oggi? Forse solo in svizzera.
Heinz 3 mesi fa su tio
@Heinz Era per markinoo
TI.CH 3 mesi fa su tio
mi sono trovato anch'io nella situazione di seo 56, ho dovuto faticare per dimostrare che avevo pagato il dovuto avendo la carta pre pagata al TCS. Per fortuna ho l'assicurazione PR mi sono rivolto a loro per risolvere la vertenza, hanno pagato l'importo spiegandomi che costa meno pagare che fare causa. ma la speranza che riconoscano che ho pagato due volte é molto scarsa e che in ogni modo quello che ho pagato in più non mi verrà rimborsato. e così é stato. questa é la BADINILANDIA dove se puoi lavori per finta dal tuo datore di lavoro e invece fai lavori privati poi per proteggersi inventano queste cose Tu in e io In te.
KilBill65 3 mesi fa su tio
Solita organizzazione all' Italiana, consiglio….Non prendete quella strada, per poi avere problemi!!!.....Non e' il primo caso, ci sono anche altre tematiche a riguardo, compreso l'organizzazione nei pagamenti online ecc. Ci sono troppe societa' dietro e fanno confusioni tra di loro…...Insomma un bel pasticcio!!!.....
cle72 3 mesi fa su tio
La uso e l ho usata spesso, mai avuto problemi. Dopo 3 giorni dell uso entro nel conto targa e pago il passaggio. Niente di difficile, basta pagare subito. C'è chi vuole fare il furbo, queste le conseguenze.
Tarok 3 mesi fa su tio
@cle72 idem, mai avuto problemi.
Markinoooo 3 mesi fa su tio
Controllate bene!!!!! Perché mi hanno recapitato due pagamenti ma non erano della mia macchina ma pensi di una moto ma con lo stesso numero del mio!!! Senza discussioni si sono scusati e cancellato la fattura a mio nome.
Markinoooo 3 mesi fa su tio
Controllate bene!!!!! Perché mi hanno recapitato due pagamenti ma non erano della mia macchina ma pensi di una moto ma con lo stesso numero del mio!!! Senza discussioni si sono scusati e cancellato la fattura a mio nome.
seo56 3 mesi fa su tio
Che dire.... questa è l’Italia!
Heinz 3 mesi fa su tio
@seo56 No questo é un articolo di difesa di uno che 'in buona fede' non paga. Se vai sul sito metti la targa ed escono passaggi ed importi. Se in BUONA FEDE non paghi, IN BUONA FEDE ti mandano la fattura e la mora. Buona fede a tutti e pagate i debiti se volete vivere tranquilli
Markinoooo 3 mesi fa su tio
@Heinz Ti posso dire che non controllano molto bene fatturano anche sbagliato vissuto sulla mia pelle era una moto e non una auto ma con la stessa targa troppo facile così controllate bene sono furbi !!!
ziopecora 3 mesi fa su tio
ho un account presso Pedemontana, dove vedo i passaggi ed effettuo i pagamenti. Mi è arrivata la solita lettera della ditta di riscossione, che chiedeva un tot di soldi per i passaggi più spese. Ma io non trovo nulla quando guardo il mio profilo sul loro sito e pure sulla loro app per il telefono. Quindi ho scritto a questa società di riscossione spiegando che nel caso tentassero un'altra volta a presentarmi una fattura senza che io trovi riscontro sul mio profilo li denuncerei per tentata truffa. Mai più sentito nulla.
Dioneus 3 mesi fa su tio
@ziopecora Questo mi è capitato da un'agenzia italiana di riscossione che millantava uno scoperto di 270 euro su commissione di Swisscom (della quale sono ancora cliente, peraltro). Sentito la Swisscom, evidentemente non sapevano nulla. Ho chiesto di darmi copia della commissione di Swisscom per questa ingiunzione e, davanti a prova provata, ho riferito che avrei sentito il mio avvocato e nel caso pagato, o fatto querela se stavano tentando di truffarmi. Era maggio. Ad oggi non li ho più sentiti.
skorpio 3 mesi fa su tio
Certo che ce ne vuole x arrivare a pagare 270 euro..... Mai pensato di prendere un comodo telepass...?
OCP 3 mesi fa su tio
Solita gestione all'italiana, in Somalia avrebbero fatto meglio. Comunque per non avere sorprese faccio finta che la Pedemontana non esiste.
Axio 3 mesi fa su tio
@OCP Ocp: diciamo che l hanno fatto per persone come te che si lamentano dei caselli, io ci sono passato ieri in auto e le segnaletiche sono presenti a più riprese dicendo che si è in un tratto a pagamento e che si può pagare in 2 modi sito oppure app.
seo56 3 mesi fa su tio
@Axio Se lo dici tu!!! Io ho fatto il “conto targa” presso il TCS (prepagata) e ciò nonostante dopo un anno mi sono arrivati dei richiami. Per risolvere la situazione ho dovuto prendere un avvocato e solo allora hanno chiesto scusa e ammesso l’errore. Se lo trovi normale...
francox 3 mesi fa su tio
Nemmeno nel Nagorno Karabakh...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PAMBIO-NORANCO
5 min
Sparisce un'urna tra le lapidi
Cimitero profanato. La denuncia è stata confermata da Marco Regazzoni, comandante della Polizia Ceresio Sud.
CANTONE
15 min
Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati
Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.
CANTONE
26 min
Pazienti oncologici col coronavirus monitorati a distanza
Si tratta di un progetto pilota dello IOSI, premiato al congresso della Società svizzera di ricerca sul cancro
CANTONE
32 min
Salario minimo: sarà «fisso, garantito e prevedibile»
Il Governo adotta il nuovo regolamento. Viene anzitutto specificata la nozione di “stagista”
CANTONE
1 ora
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
4 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
5 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
CANTONE
6 ore
La "rivoluzione" AutoPostale: 6 nuove linee e potenziamento delle corse
L'azienda ha acquistato 50 nuovi veicoli. Nuove assunzioni: 150 conducenti in più. Bus anche nelle zone finora scoperte
FOTO
CONFINE
8 ore
Oltre 500 piante di canapa nascoste in un capannone
Lo stupefacente è stato sequestrato a Capiano Intimiano, in provincia di Como
CANTONE
9 ore
I ticinesi addobbano come se non ci fosse il Covid
E hanno già iniziato a fare acquisti natalizi. Panettoni, regali, alberi. Con numeri anche superiori all'anno scorso.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile