lettore tio/20minuti
CHIASSO
21.08.20 - 16:330

«Li ho visti sfrecciare sulla mia auto. Ora è distrutta»

Fuga a Chiasso, parla il proprietario del veicolo rubato: «Neanche un anno fa mi avevano portato via soldi e documenti»

Lo sventurato ringrazia la Polizia per l'intervento: «Sono stati veloci e hanno evitato il peggio»

CHIASSO - Una Fiat Punto. È a bordo di quest'auto che si è consumata la tentata fuga di ieri notte, fermata solo da un colpo di pistola esploso da un poliziotto in Via Balestra, a Chiasso.

C.*, il giovane proprietario dell'auto, se l'è praticamente vista rubare sotto gli occhi. «Mi hanno svegliato chiedendomi se avessi prestato l'auto. Dopo un po' i ladri sono ripassati, li ho visti sfrecciare sulla mia auto con la polizia che li inseguiva alle spalle», racconta a poche ore dall'accaduto, ancora scosso.

L'ansia e l'attesa del proprietario del veicolo sono state rotte poche ore dopo da una telefonata. «Avevano ritrovato la mia auto, distrutta purtroppo. È da buttare».

La rabbia per quanto accaduto è giustificata anche dal fatto che non è la prima volta. «È il secondo furto nel giro di un anno. L'altra volta mi hanno portato via il marsupio dal furgone, con tutti i documenti, mentre lavoravo a pochi metri di distanza. Questa volta è stata la macchina, e hanno anche rischiato di uccidere delle persone. Purtroppo sempre dei richiedenti l'asilo. Sono davvero stufo di questa situazione».

C. è arrabbiato anche perché, ancora una volta, ci rimetterà di tasca propria. «Avevo solo una RC base su questa auto. L'assicurazione ha già detto che coprirà i danni agli altri veicoli, ma non al mio».

Nonostante tutto, il giovane è grato per il lavoro degli agenti: «Li ringrazio per il tempestivo intervento che ha permesso di porre fine a tutto in poco tempo. L'importante, alla fine, è che non si sia fatto male nessuno».

*nome noto alla redazione

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
2 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
6 ore
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
7 ore
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
8 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
13 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
13 ore
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
1 gior
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
1 gior
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
1 gior
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
1 gior
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile