Rescue Media (archivio)
CANTONE
20.08.20 - 13:570
Aggiornamento : 17:51

«Morto per mostrare il malfunzionamento di un macchinario»

I famigliari del 44enne deceduto in febbraio in un'azienda del Luganese chiedono «verità e giustizia».

L'intera scena dell'incidente mortale sarebbe stata ripresa con un telefonino. Sul caso indaga il Ministero pubblico.

LUGANO - Sarebbe morto mentre mostrava ai responsabili della sicurezza dell'azienda in cui lavorava il malfunzionamento di un macchinario, una piegatrice. A sei mesi di distanza dai fatti, emergono nuovi particolari sul tragico decesso di V.G.P., l’operaio frontaliere di 44 anni rimasto vittima di un infortunio sul lavoro l’11 febbraio scorso in uno stabilimento del Luganese. I famigliari della vittima, tramite lo Studio3A - società specializzata nel risarcimento danni - puntano il dito contro l'azienda, in particolare i responsabili della sicurezza.

Il Procuratore Pubblico Paolo Fäh ha nel frattempo aperto un procedimento penale (per ora ancora contro ignoti) per il reato di omicidio colposo. Il magistrato ha pure disposto l’autopsia sulla salma del lavoratore per accertare le cause della morte e l’acquisizione della cartella clinica del suo breve ricovero al Civico di Lugano, dove l'uomo era stato trasportato in condizioni disperate. Ma soprattutto avrebbe sequestrato un video effettuato con il cellulare, che avrebbe interamente ripreso l'intera drammatica scena.

Nel video si vedrebbe la vittima azionare il macchinario. La pressa avrebbe schiacciato una barra d'alluminio, che si sarebbe però improvvisamente spezzata «colpendo il 44enne come un proiettile all’altezza dello sterno e dell’addome». La tragedia, insomma, sarebbe avvenuta a causa di problemi con il macchinario. La dinamica evidenzierebbe quindi per lo Studio3A «palesi responsabilità in capo all'azienda» nonostante la posizione non corretta dell’operaio, che avrebbe dovuto operare lateralmente rispetto al macchinario e non frontalmente. Cosa che però ha fatto sotto gli occhi dei responsabili della sicurezza della ditta, «i quali avrebbero potuto e dovuto correggerne la posizione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / ITALIA
49 min
"Un buono Amazon da 150€". Ma è una truffa
Nelle scorse settimane molti hanno condiviso nelle stories uno screenshot taggando un profilo fake
LUGANO
3 ore
Cinquanta abeti dentro il Municipio
Così Lugano ha festeggiato oggi l'accensione dell'albero, con un concerto in diretta streaming
CANTONE / SAN GALLO
4 ore
Pronta al via, la SOB crea «oltre 200 posti di lavoro», ma non in Ticino
Dal 13 dicembre la società sangallese opererà sulla tratta panoramica del Gottardo.
CANTONE
5 ore
«Non giochiamoci nonni e genitori per un Natale»
Covid-19: l'imprenditore e musicista Antonio Andali ospite di piazzaticino.ch. Guarda la video intervista.
MENDRISIO
6 ore
2 gatti e 1 cane vittime di bocconi avvelenati, intervengono i bambini
Gli allievi della 5B di Arzo mettono in guardia la popolazione: «Sono orribili atti crudeli. Ci sono cuori che soffrono»
FOTO E VIDEO
CANTONE
7 ore
Arriva la prima neve a sud delle Alpi
In giornata attesa qualche spruzzata anche in pianura.
FOTO E VIDEO
SERRAVALLE
7 ore
Tre minorenni dietro il rogo di una stalla
L'incendio era divampato il 5 settembre in via Mondate a Malvaglia.
CANTONE / BERNA
8 ore
Ceneri: dal 13 dicembre treni in galleria
Rilasciata alle FFS l'autorizzazione necessaria.
CANTONE
11 ore
Un giapponese da quarantena
Lo scarabeo di Newman è diffuso ormai in tutto il Sottoceneri. L'Ufag creerà una "zona rossa" con misure di contenimento
CANTONE
12 ore
Ticinesi sugli scudi agli SwissSkills
Si sono conclusi i campionati svizzeri delle professioni, che quest'anno si sono svolti in modo decentralizzato.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile