Immobili
Veicoli
lettore tio/20min
CANTONE
21.07.20 - 16:310
Aggiornamento : 23:25

Lite a Pregassona, l'accusa è di tentato omicidio

Arrestato il 37enne. Diverse le ipotesi di reato.

La Polizia è ora alla ricerca di testimoni per favorire le indagini

LUGANO - Tentato omicidio, esposizione a pericolo della vita altrui, lesioni gravi e lesioni semplici qualificate. Queste le ipotesi di reato nei confronti del 37enne iracheno protagonista della lite avvenuta lunedì, in via Ceresio, a Pregassona.

L'uomo intanto, come riferiscono il Ministero pubblico e la Polizia cantonale, è in stato d'arresto. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Roberto Ruggeri.

Gli inquirenti invitano eventuali testimoni che avessero assistito ai fatti a contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55.
Dal momento che gli accertamenti sono in corso, non vengono rilasciate ulteriori informazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
38 min
Pochi decessi, ma «il numero dei contagi resta rilevante»
L'Ufficio del medico cantonale sulla situazione pandemica: «Molto dipenderà dalla variante circolante in futuro»
CONFINE
12 ore
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
CANTONE
15 ore
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
18 ore
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
18 ore
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
20 ore
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
22 ore
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
23 ore
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
LUGANO
1 gior
«Non era il pianto di mia figlia»
Una 90enne luganese vittima dei "falsi poliziotti". Racconta come ha morso la foglia
CANTONE
1 gior
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile