walo.ch
CANTONE
03.07.20 - 13:260

Sciopero alla Walo: «Il virus non cancella i diritti dei lavoratori»

Il Partito Comunista chiede al Governo di schierarsi: «Non nasconda la testa sotto la sabbia»

Intanto i sindacati sono riusciti ad ottenere il ritiro della decisione che vedeva annullate le ferie di agosto

LUGANO - I lavoratori delle sedi di Taverne e Iragna della ditta Walo Bertschinger sono scesi in sciopero. «Il management aziendale - segnala il Partito Comunista oggi -, ha infatti tentato non solo di sottrarre recuperi e periodi di ferie arretrati così da compensare le giornate perse durante il lockdown, ma ha pure chiesto di rinunciare alle vacanze in agosto. Evidentemente una parte del padronato è convinta che le vacanze non siano un diritto ma un privilegio, ma le maestranze hanno dimostrato unità nel chiarire che le ferie non si toccano!».

Già lo scorso 2 aprile 2020 i comunisti avevano inviato al Consiglio federale e al Consiglio di Stato una risoluzione della Direzione del Partito in cui chiedevano garanzie esplicite sui diritti dei lavoratori e in particolare, segnalando proprio il rischio di "saccheggi" ai danni delle vacanze, citavano la necessità di un «divieto di ricorso a congedi e ferie durante tutto il periodo della crisi».

La situazione venutasi a presentare ore è, all'avviso del PC, «più grave perché - a lockdown terminato - si pretende far pagare ai salariati quello che (giustamente) l'autorità politica aveva imposto a tutela della salute di tutta la collettività, padroni compresi!».

Il Partito Comunista esprime quindi la propria solidarietà ai lavoratori coinvolti e sostegno alle loro rappresentanze sindacali che, «prontamente intervenute, sono già riuscite a ottenere il ritiro della decisione sulle ferie di agosto. Il sindacato giustamente intende andare fino in fondo anche sulle deduzioni di vacanze arretrate mentre l'edilizia era bloccata».

«Sarebbe opportuno - concludono i comunisti - che il governo ticinese non nasconda la testa sotto la sabbia con la solita scusa del libero mercato, ma anzi chiarisca che la finestra di crisi richiesta dal Cantone per contrastare il Coronavirus non può essere oggi sfruttata da parte padronale per ledere i diritti dei lavoratori!».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
ORIGLIO
7 ore
Test a tappeto alla scuola Steiner
Negli scorsi giorni presso l'istituto di Origlio sono stati riscontrati diversi casi di coronavirus.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
9 ore
Un rimorchio si ribalta a Camorino
L'incidente è avvenuto questa sera nei pressi della rotonda degli svincoli autostradali. Nessuno è rimasto ferito.
LUGANO
10 ore
Ex Macello: la Città prosegue sulla via dello sgombero
La municipale Valenzano Rossi: «Aspettiamo l'inizio della prossima settimana per essere certi che non ci siano ricorsi»
CANTONE
11 ore
Il Caffè verrà chiuso quest'estate
La notizia è stata anticipata da LeTemps che raccoglie giudizi preoccupati per la decisione
GNOSCA
11 ore
«La polizia ha stufato con questi spari»
Al poligono di Gnosca è una "sparatoria continua" per i residenti. Che puntano il dito contro la Comunale di Bellinzona
FOTO
CANTONE
14 ore
Oltre il 13,7% dei ticinesi è completamente vaccinato
Stamani la prima dose è stata somministrata anche al presidente del Governo Manuele Bertoli, che rientra tra gli over 55
DALPE
15 ore
Lavori di carpenteria in barba alle norme di sicurezza
Durante un'operazione di polizia effettuata ieri presso una stalla di Dalpe sono state controllate cinque persone.
SVIZZERA / CANTONE
16 ore
Fossili da record dal Monte San Giorgio
I resti di cinque esemplari di ittiosauri sono rispuntati dalle cantine di musei di Zurigo, Milano e Tubinga
AIROLO
19 ore
Qui comincia il secondo Gottardo
Sono iniziati i lavori al tunnel autostradale tra Airolo e Göschenen. Ecco la road-map
CANTONE
19 ore
Altri 62 positivi in Ticino, ricoverati ancora in calo
Fortunatamente non si contano ulteriori vittime. I nuovi ammessi sono 2, mentre le dimissioni si elevano a 5.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile