Immobili
Veicoli
Lettore Tio/20Minuti
MURALTO
06.06.20 - 11:020
Aggiornamento : 15:03

Aggressione sul lungolago, trascorre la notte in ospedale

La vittima, un 35enne della regione, è stata picchiata da un ragazzo più giovane. Per futili motivi.

«Farò denuncia in polizia – racconta il protagonista della vicenda –. Sono un tipo pacifico. A nessuno dovrebbero capitare cose del genere».

Aggredito sul lungolago di Muralto, trascorre la notte in ospedale. Brutta serata quella di venerdì per un 35enne di Locarno. Un ragazzo di qualche anno più giovane, poco prima della mezzanotte, lo ha colpito violentemente al volto. «Farò denuncia in polizia», racconta la vittima a Tio/20Minuti. 

Una serata tranquilla – Alla base dell'episodio sembrano non esserci particolari motivi. Almeno stando alla versione dell'intervistato. «Io me ne stavo tranquillamente a chiacchierare con altre due persone davanti a un bar. A un certo punto vedo questo ragazzo (residente nella regione, ndr) con alcuni amici. Penso sia stato vittima di uno scherzo. Vedo che indica me. Mi si avvicina e non faccio nemmeno in tempo a reagire, a scansarmi. Sono stato colpito al naso e sul labbro. Forse c'è stato un equivoco. Non so darmi spiegazioni».

Arriva l'ambulanza – Subito dopo il fatto, l'aggressore si allontana. Sul posto accorrerà l'ambulanza e la vittima sarà ricoverata in ospedale, alla Carità. «Ho trascorso una notte terribile, ho avuto attacchi di pianto e di panico. Certo, non mi sono rotto nulla. Per fortuna. Però quello che è successo a me non deve più capitare. A nessuno. È pazzesco. Uno esce per passare una serata serena e finisce in ospedale. Questa non è civiltà».

Un uomo sconvolto – Sulla vicenda sarà verosimilmente aperta un'inchiesta. Intanto il nostro interlocutore non si dà pace. «Sono senza parole, scioccato. Diverse persone hanno assistito alla scena. Io sono un tipo pacifico, non ho mai messo le mani addosso a nessuno. Vorrei almeno capire perché sono stato picchiato. Forse sono stato scambiato per qualcun altro. In ogni caso non penso ci siano giustificazioni valide di fronte alla violenza». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
En attendant Contact Tracing: «Ormai guarito, mi dicono "isolati"»
La marea di contagi ha ingolfato il Contact Tracing, la testimonianza di chi è stato avvisato quando era ormai guarito
LUGANO
3 ore
Bimbo prega per fare trovare un lavoro al papà
Il commovente messaggio di un bimbo luganese pubblicato sui social da don Emanuele Di Marco, direttore dell'oratorio.
CANTONE
14 ore
«Dei genitori non ci portano più i loro bambini»
Parte dei club sportivi ticinesi hanno deciso, come in vigore per le scuole, di imporre la mascherina ai bambini.
POSCHIAVO (GR)
15 ore
La Valposchiavo fa il pieno di turisti
Nel 2021 ha registrato oltre 80'000 pernottamenti: un record
CANTONE
23 ore
Nuovi positivi a scuola e nelle case anziani
Sono 17 le classi attualmente in confinamento. Nelle strutture per anziani sono 116, in totale, gli ospiti positivi.
CANTONE
1 gior
Telelavoro, ecco quanti sono i furbetti in Ticino
L'Ufficio dell'ispettorato del Lavoro snocciola qualche numero e spiega: «Si rischiano sanzioni e denunce»
LUGANO
1 gior
In primavera si punta di nuovo sul lungolago (chiuso)
Lo scorso anno la chiusura domenicale è stata un successo. L'iniziativa sarà riproposta a partire da Pasqua
CANTONE
1 gior
Una fattura dal medico del traffico, più di cinque anni dopo
Decine di persone si sono viste richiedere il pagamento dell'IVA (entro 10 giorni) per le prestazioni ottenute nel 2016.
CANTONE
1 gior
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
1 gior
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile