tipress (archivio)
LUGANO
07.05.20 - 15:450

«Numero dei decessi sbagliato. Non siamo sotto inchiesta»

Casa Bianca Maria si difende dalle accuse mosse dall'MpS: «Abbiamo implementato prontamente tutte le misure prescritte»

Quindi le rassicurazioni: «Ad oggi non abbiamo più avuto nessun contagio e la situazione sta tornando alla normalità»

LUGANO - Dieci positivi tra i “sopravvissuti”, un «numero importante» di operatori contagiati, 19 morti. I numeri forniti dall'MpS e riguardanti Casa Bianca Maria di Cadro, hanno spinto la casa anziani a una pronta replica per dei chiarimenti. E delle smentite. 

«A partire dal 6 marzo, data della prima direttiva da parte dell’Ufficio del Medico Cantonale - sottolineano la Direttrice Luana Capponi e il Direttore Sanitario, Dr. Mehran Faeli -, abbiamo implementato prontamente tutte le misure prescritte, se le stesse non erano già state attivate in anticipo, per politica interna della Casa o su indicazione della cellula di crisi ADiCASI. In particolare tutti i contatti con l’esterno - dalle visite, ai servizi di parrucchiere e fisioterapia - sono stati prima regolamentati e poi bloccati come indicato nella successiva nella Direttiva del Medico cantonale del 9 marzo».

Per decisione della Struttura - viene inoltre precisato -, dopo il primo caso "sospetto", «tutti gli ospiti sono stati tempestivamente tamponati durante l’ultima settimana di marzo, molti dei quali erano già in isolamento preventivo nelle rispettive camere». «Sempre durante l’ultima settimana di marzo - aggiunge la direzione -, per verificare le misure implementate e farci consigliare su come gestire al meglio la situazione abbiamo dapprima invitato l’infermiera specialistica igienista di ADiCASI e, in seguito, l’Ufficio del Medico Cantonale. Dalla visita avuta non sono emerse criticità ma sono scaturite delle proposte di miglioramento di alcune modalità operative».

Casa Bianca Maria assicura infine di non essere fra le sedi sotto inchiesta dalle autorità cantonali. «Ad oggi non abbiamo più avuto nessun contagio e la situazione sta tornando alla normalità. Le condizioni di salute precarie di diversi nostri ospiti hanno purtroppo causato dei decessi lasciando un grande vuoto e un senso di smarrimento all’interno della struttura. Ma le cifre pubblicate relative ai decessi legati al COVID-19 e ai guariti, sono errate e che la loro diffusione è unicamente di competenza dell’Ufficio del Medico Cantonale».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
21 min
Colpì la giornalista con una testata, identificata dalla polizia
Si tratta di una 20enne svizzera domiciliata nel Luganese che il 30 novembre manifestava contro le restrizioni Covid
LUGANO
27 min
La prima neve è arrivata
Da Chiasso a Mendrisio fino a parte del Luganese i primi timidi fiocchi stanno scendendo dal cielo
LUGANO
36 min
«Concreti indizi di un movente estremista»
La 28enne di Vezia resta in carcere. L'arresto è stato confermato dal giudice
BELLINZONA
48 min
Picchiato e poi chiuso in casa dagli "amici"
Nuovi dettagli sulla lite di stamattina in un appartamento. I vicini: «C'erano già stati problemi»
CANTONE
4 ore
Affitti commerciali: «Il Cantone intervenga»
Se Berna non fa sconti, il Ps chiede a Bellinzona di aiutare le imprese
CANTONE
7 ore
Nuovo calo di pazienti negli ospedali
Nelle ultime 24 ore 18 persone sono state ricoverate nelle strutture sanitarie cantonali, mentre 26 le hanno lasciate.
FOTO
BELLINZONA
7 ore
Violenta lite in appartamento, la polizia cerca i responsabili
Un 25enne domiciliato nel Luganese ha riportato leggere ferite. Prima di andarsene, lo avrebbero chiuso dentro
BELLINZONA
10 ore
«Vado avanti a morfina, chiedo giustizia»
Continua la lotta di un 30enne contro il medico che lo ha operato alla schiena: «Io, danneggiato. E nessuno risponde».
SVIZZERA
10 ore
«È così difficile capire che il sesso senza consenso è uno stupro»?
Intervista a Roberta Schaller, criminologa di Zurigo, che accusa: «La legge svizzera è inadeguata per i reati sessuali»
FOTO
CANTONE
11 ore
In Ticino di cose da fare ce ne sono... almeno 104
Nicole e Mauro si sono inventati un metodo per rompere la routine. Per condividerlo hanno creato su IG "104things2do"
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile