keystone (archivio)
CANTONE
19.04.20 - 14:150

Vittime del Covid-19: una su dieci era sana

Tra i già ammalati, i più a rischio sono gli affetti da problemi cardiovascolari seguiti dai diabetici

LUGANO - Una persona su dieci. È il numero delle persone decedute durante un ricovero per Covid-19 nelle strutture dell’Ente ospedaliero cantonale (Eoc), che non presentavano nessuna malattia pregressa. Insomma, non avevano nessun’altra patologia al momento dell’ospedalizzazione.

Il dato - abbastanza elevato e riportato oggi dal Caffé -, è stato elaborato dall’area medica dell’Ente ospedaliero cantonale, diretta dal professor Paolo Ferrari. E non è l'unico rilevante. Vi sono pure numeri relativi alla malattia pregressa più significativa nei restanti decessi.

Il trenta per cento delle vittime del coronavirus, era affetto esclusivamente (o almeno) da patologie cardiovascolari. Il venti per cento soffriva di diabete. Un altro venti per cento aveva un tumore, mentre il dieci per cento soffriva d'ipertensione e un altro dieci per cento aveva una pneumopatia (patologia ai polmoni).

Per quanto riguarda i ricoverati, quindi le persone che hanno riportato quantomeno sintomi seri a causa del virus, i dati vanno più o meno a corrispondere con quelli sopra elencati.

Il 28 per cento (sui circa 600 degenti delle strutture dell’Ente) non presentava alcuna malattia pregressa. Del restante 72 per cento, circa il 20 per cento soffriva di un disturbo cardiovascolare; il 18 per cento, era iperteso; il 14 per cento era diabetico; il 10 per cento aveva una neoplasia e il 9 per cento una patologia polmonare.

Insomma, questi numeri vanno a confermare ancora una volta come il mix fra coronavirus e altre patologie possa risultare fatale. Ovviamente più la persona sarà in là con gli anni, meno avrà la forza per difendersi da questo brutto male.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Sei anni che vivo ad Airolo, ma non mi rinnovano il permesso»
Il racconto di uno dei lavoratori a cui è stato negato il rinnovo del "patentino" LAPIS.
CANTONE
2 ore
Prostituzione in hotel o a domicilio: «Non è illegale»
Una sentenza ha assolto due escort accusate di esercizio illecito della prostituzione.
CONFINE
5 ore
Scontro in galleria, quattro i feriti di cui uno grave
All'origine dell'incidente forse un sorpasso.
CANTONE
5 ore
Altre due classi in quarantena
La misura è scattata per allievi del CPT di Trevano e del Liceo di Bellinzona
CANTONE
6 ore
Falso nipote in manette
Si tratta di un 26enne che in almeno sei occasioni sarebbe riuscito a farsi consegnare denaro o gioielli
CANTONE
11 ore
In Ticino 137 nuovi casi
I dati aggiornati dall'Ufficio del medico cantonale. Nessun decesso nelle ultime 24 ore
LUGANO
13 ore
«Senza mascherina, niente scuola per mio figlio»
Covid alle medie. Silvana Pagani è una mamma di Barbengo che si fa portavoce di un appello al DECS.
CANTONE 
15 ore
Meno parti prematuri nella bolla del lockdown
Le risposte della dottoressa Petra Donati-Genet ai molti dubbi che assillano le mamme
CUGNASCO
15 ore
Infarto in casa, salvato da due idraulici-eroi
È successo a Cugnasco. Un 73enne soccorso dalla Rega, ma provvidenziale l'intervento di due "eroi per caso"
BELLINZONA
15 ore
In Ticino si studia la cura per il Covid
Novanta pazienti avranno la possibilità di assumere un farmaco ormonale che viene usato contro il tumore alla prostata.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile