tipress (archivio)
CANTONE / GRIGIONI
06.04.20 - 14:250
Aggiornamento : 15:14

"Stop Corona", l'invito è a non recarsi in Engadina o in Ticino

La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta

La Polizia sarà presente nei punti e nei luoghi di ritrovo di maggior criticità, in particolare posti per barbecue, laghi, aree di svago delle scuole, stazioni ferroviarie e lungo gli assi stradali

COIRA - Lo scorso fine settimana la Polizia cantonale dei Grigioni ha eseguito dei controlli stradali mirati e finalizzati a sensibilizzare gli utenti della strada sull'emergenza coronavirus. 

Sabato mattina sono stati controllati i veicoli in direzione sud. A Rothenbrunnen il traffico in transito è stato deviato all’altezza dello svincolo e fatto uscire dalla semiautostrada A13. Ai conducenti è stato consegnato il flyer "Stop Corona" in cui sono riportate le informazioni dell’Ordinanza 2 COVID-19 del Consiglio federale. I conducenti di roulotte e camper sono stati informati che i camping sono chiusi e che non è possibile uscire dalla Svizzera in quanto i valichi doganali sono anch’essi chiusi. L’obiettivo dell’azione era quello di sensibilizzare gli utenti della strada e di farli desistere volontariamente dall’intenzione di raggiungere il Ticino o l’Engadina.

Intervento speciale in vista di Pasqua - Le misure prese durante lo scorso fine settimane saranno prorogate anche per la Pasqua. La Polizia cantonale dei Grigioni e la Polizia municipale di Coira saranno presenti nei punti e nei luoghi di ritrovo di maggior criticità, in particolare posti per barbecue, laghi, aree di svago delle scuole, stazioni ferroviarie e lungo gli assi stradali e sorveglieranno l’attuazione dei provvedimenti contenuti nell’Ordinanza 2 COVID-19 del Consiglio federale. La Polizia si rivolge non solo ai proprietari di appartamenti e di case di vacanze o ai turisti giornalieri ma a tutta la popolazione dei Grigioni. Le forze dell’ordine eseguiranno dei controlli e ricorderanno le prescrizioni a tutela della popolazione. Se richiesto dalla circostanze, ostinatezza delle persone e gravità della violazione, le persone potranno essere multate o denunciate.

Appello alla popolazione - La Polizia cantonale dei Grigioni e la Polizia municipale di Coira si appellano alla popolazione e ricordano la responsabilità e l’autodisciplina di ognuno, indipendentemente dall’età, nel rispettare le regole comportamentali e i provvedimenti emanati dall’autorità. Consigliano di rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta. In questo ambito sono da evitare anche alcune sportive e del tempo libero, ad esempio escursioni con le pelli foca o in moto, in quanto non sono esenti da un certo rischio. Difatti nell’attuale situazione, è essenziale e prioritario evitare incidenti, in modo da non gravare ulteriormente il sistema sanitario, già molto provato dall’emergenza sanitaria.

Helpline grigionese - Da domani nei Grigioni sarà operativo un servizio telefonico di pronto soccorso psicologico allestito per l'emergenza Covid-19. Il servizio, si legge in un comunicato odierno dello Stato maggiore di condotta cantonale, servirà da punto di riferimento al quale potrà rivolgersi chi si trova in una situazione di emergenza venutasi a creare a seguito dell'epidemia.

In un colloquio di sostegno specialisti forniranno consulenza alle persone in cerca di aiuto, richiameranno l'attenzione di queste ultime sulle offerte esistenti nel cantone e in caso di necessità le indirizzeranno verso i servizi competenti.

La helpline sarà raggiungibile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17 al numero 081 254 16 36.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile