tipress
CANTONE / VALLESE
18.03.20 - 12:340
Aggiornamento : 15:51

Ticinese trattata da untrice: «Mi hanno cacciata di casa»

Una permanenza in Vallese sta diventando incubo dopo l'esplosione di coronavirus: «Forse per colpa della targa italiana»

SION - Trattata come un'untrice e cacciata di casa. È quanto accaduto a una ticinese recatasi agli inizi di marzo in Vallese.

«Avevo preso in affitto un appartamento in un piccolo villaggio locale», racconta P.*. Ciò avveniva pochi giorni prima della famigerata "zona rossa" in Lombardia. L'auto targata Italia ha complicato ulteriormente la situazione. «Sarà forse per quello... In ogni caso, dopo l'esplosione di casi di coronavirus, prima in Italia e poi in Ticino, è venuta a bussarmi la padrona di casa intimandomi di lasciare immediatamente l'appartamento».

La donna, intimorita, ha fatto le valige e ha tolto le tende. «Almeno è stata onesta e mi ha ridato indietro i soldi delle notti non consumate». Ma la strana storia non si è conclusa qui.

La proprietaria di casa ha iniziato un'ossessionante serie di telefonate. Quotidiane. «Ha cominciato chiedendomi di andare a fare il tampone. Il marito era appena uscito d'ospedale. Sono entrambi in là con gli anni. Credo si sia fatta prendere dal panico». Il tampone, però, la donna non può farlo. «Non ho nessun sintomo. Sono anche passate quasi due settimane da allora. Ma vaglielo a spiegare».

Le richieste si sono presto trasformate in minacce: «Nel frattempo ci sono stati dei positivi nella zona in cui abitavo. Secondo la padrona di casa li ho infettati io. La sua insistenza è presto mutata in altro. È arrivata a dirmi che mi farà scrivere dal Municpio. Che mi denuncerà».

Tutta questa storia non ha fatto altro che caricare d'ansia P. «Non so cosa fare. Mi stanno suggerendo di andare alla polizia e denunciare per stalking. Ci sto pensando seriamente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
18 min
Le sardine con la mascherina (a metà)
Mezzi pubblici affollati: a Lugano la situazione più problematica. Un 17enne con l'asma: «Ho paura»
MENDRISIO
18 min
«Basta un codice QR e il cliente è tracciato»
Esercenti stufi di “perdere tempo” nel registrare gli avventori? Forse c’è una soluzione.
COMANO
8 ore
Caffè "scorretto" Covid
La gerente dell'esercizio pubblico critica i silenzi dell'azienda: «Un cliente aveva il Covid e l'ho saputo da altri»
LUGANO / BELLINZONA
12 ore
Covid, quarantena di classe al Liceo 1 e alla Commercio di Bellinzona
Diversi allievi contagiati dal virus. Seguiranno le lezioni da casa
BIOGGIO
12 ore
Chiude la TE Connectivity: in 106 perdono il posto
L'azienda chiuderà lo stabilimento produttivo sul piano del Vedeggio a causa delle difficoltà attuali del mercato
CANTONE
13 ore
In treno senza mascherina? Poche multe
Le Ffs vigilano sul rispetto delle regole in treno. Ma «la maggioranza dei passeggeri si comporta bene» assicurano
CANTONE
18 ore
«Scegliamo con chi avere contatti stretti»
Oggi nel nostro cantone sono stati segnalati altri 255 casi. Negli ospedali sono ricoverate 35 persone
CANTONE
19 ore
Ambrì-Losanna: processo rimandato a data da definire
Doveva tenersi domani, ma non avrà luogo. «La farsa continua», commenta la Gioventù Biancoblu
CANTONE
19 ore
Trafficanti di marijuana in manette
Si tratta di un 57enne e un 30enne. In uno stabile in Riviera sono stati trovati stupefacenti e una coltivazione indoor
CANTONE
20 ore
In Ticino raddoppiano i contagi, 255 in un giorno
Il bollettino del medico segna un aumento notevole. I dati aggiornati sulle ultime 24 ore
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile