Immobili
Veicoli
lettore
BRIONE SOPRA MINUSIO
26.02.20 - 07:280

Gli asini scappano, interviene la protezione animali

Irregolarità sulla gestione delle bestie? Partita la segnalazione di routine al veterinario cantonale

BRIONE SOPRA MINUSIO – Quattro asini in fuga. È lo scenario verificatosi nella mattina di lunedì in territorio di Tenero-Contra. La Società protezione animali di Bellinzona (Spab) è stata allertata dalle autorità. «È così – conferma il presidente Emanuele Besomi –. Siamo stati chiamati noi di Bellinzona, perché la Protezione animali di Locarno non è attrezzata, a livello di veicoli, per casi simili».

Una lacuna legale – Gli animali in questione solitamente vivono in Val Resa (Brione Sopra Minusio), in uno spazio di circa 10.000 metri quadrati. Sarebbero scappati nella notte tra domenica e lunedì. «Sono stati trovati all’alba di lunedì sprovvisti dell’apposito microchip – evidenzia Besomi –. Dunque dal punto di vista legale ci sarebbe una lacuna. Per questo abbiamo fatto una segnalazione di routine al veterinario cantonale».

C’è bisogno di un maniscalco – Qualcuno, nella zona, ha anche ipotizzato dei maltrattamenti. Una tesi subito smentita dalla Spab. «Dal nostro rapporto – fa notare Besomi – possiamo dire che in generale le bestie sono state trovate in buona salute. Gli animali hanno bisogno di un maniscalco, le unghie sono un po’ lunghe, questo è vero. Ma non ci troviamo confrontati con una situazione allarmante. Abbiamo visto ben di peggio in giro. Anche il luogo in cui stanno di solito è conforme alle norme».

La curiosità – L’aspetto curioso della vicenda è che gli animali appartengono a un parente di Franco Marcollo, vice presidente della Protezione animali di Locarno. «Chi ha parlato di maltrattamenti ha detto una cattiveria – sostiene Marcollo, interpellato da Tio/ 20Minuti –. Sarei un incosciente a permettere una cosa simile. Il maniscalco era stato sul posto quattro mesi fa. Tornerà prossimamente. Microchip a parte, non c’è niente di fuori dal normale. Anzi, gli animali sono in ottimo stato e hanno un grande spazio in cui vivere».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
miba 2 anni fa su tio
...e poi non sono scappati, erano a casa loro. Guardate un po' lo stemma del comune di Brione s/Minusio... :):):):)
don lurio 2 anni fa su tio
L'egoismo della Spab affermando che la Prot. A. Locarnese non é attrezzata a livello di veicoli. Secondo me per ricuperare degli asini non necessita veicoli speciali. Penso che tutte le protezioni animali siano sovvenzionate dallo stato/comuni. In primis nella regione il proprietario é persona del luogo e non deve necessariamente intervenire la Spab. Penso che sia il veterinario che constata lo stato di salute e che necessita il maniscalco. Ritenendo che la Spab sia in grado di costatare , ma certi pregiudizi non sanno da fare.
bananasplit 2 anni fa su tio
Bravo Besomi ... sangue non mente, segui le orme di papà ... Scollinare ti dà 1 sacco di Likes ... non c'è più da piangere xché ci ha già pensato il coronavirus
tip75 2 anni fa su tio
siamo sicuri in questo paese che tutti gli 'asini'abbiano il micro chip? ahahhahah
miba 2 anni fa su tio
@tip75 ...ed hai perfettamente ragione!!! Certo che per far notizia.... Se qualcuno conosce persone che hanno asini (quelli a 4 zampe...) sa benissimo che se un asino riesce a scappare dal recinto poi tutti gli altri lo seguono. Ma par piasée.....
belaolga 2 anni fa su tio
....mmmtempo di votazioni...si saran diretti verso Bellinzona..ma avran trovato il cartello ( posti esauriti)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Pensionati del Cantone: «Decisione scandalosa»
Il Vpod promette un autunno "caldo" di proteste contro i tagli alle rendite
ROSSA (GR)
2 ore
Trovato morto un escursionista dato per disperso
L'uomo ieri non si era presentato al lavoro. È precipitato da una parete rocciosa sopra il Lagh de Calvaresc.
LAMONE
3 ore
Poliziotti sotto indagine: «Diamo massima fiducia. L'inchiesta è chiusa»
Il Municipio di Lamone e la Commissione intercomunale della Polizia del Vedeggio si esprimono sugli agenti indagati.
CANTONE/UCRAINA
5 ore
Ricostruire l'Ucraina, partendo da Lugano? «Va fatto nel modo giusto»
L'appello delle Ong svizzere al Consiglio federale: «Non decidano solo i Governi, si ascoltino le popolazioni colpite»
CANTONE
6 ore
Covid, terapie intensive vuote
È la prima volta da oltre 10 mesi. Negli ospedali ticinesi restano ricoverate 43 persone
CANTONE
9 ore
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
LAMONE
9 ore
Quattro poliziotti finiscono sotto indagine
Si tratta di un terzo dell'effettivo della Polizia del Vedeggio. E sarebbe coinvolto anche il vicecomandante.
CANTONE
11 ore
Il taglio record nel bosco... dopato dallo scirocco
Una notte tempestosa all'origine del primato ticinese della produzione legnosa
LOSONE
21 ore
Il "re del karaoke" insegna calcio e inglese ai ragazzini
Sfida estiva per lo showman Jimmy Smeraldi: «Abbino pallone e apprendimento della lingua. Ci divertiremo».
CANTONE
1 gior
Turisti spaventati dai lupi? «Il problema non esiste»
I lupi, contrariamente a quanto affermato da Germano Mattei, non influenzerebbero negativamente il turismo ticinese.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile