deposit
LUGANO
22.11.19 - 10:080
Aggiornamento : 12:00

«Me la sono cavata con una giacca rotta e qualche "pattone" in faccia»

Parla la vittima dell'aggressione al posteggio di Campo Marzio: «Devo ringraziare la mamma che mi ha aiutato e la polizia cantonale che è stata gentilissima»

LUGANO - «Mi sento di raccomandare a tutti voi, se bazzicate in quella zona, di tenere bene gli occhi aperti! Il parcheggio è completamente al buio e, nonostante sia pieno di auto e possa sembrare un posto tranquillo... purtroppo non lo è». È con queste parole che, a caldo, la vittima dell'aggressione avvenuta il 18 di novembre scorso, nel posteggio di Campo Marzio, descrive quanto accaduto.

«Io me la sono cavata bene, con una giacca strappata e qualche "pattone" in faccia, ma poteva andare peggio», spiega S., frontaliera e residente a Carlazzo (in provincia di Como). «Lugano è una cittadina tranquilla ma la delinquenza è ovunque!», aggiunge.

Quanto accaduto è già stato confermato dalla polizia, che al momento, attende la denuncia della donna. Quello stesso giorno, d'altra parte un fatto analogo si era verificato poco prima (in questo caso regolarmente denunciato). Anche qui, una donna è stata aggredita e le è stato rubato il cellulare. Questa volta nei pressi di Molino Nuovo.

La vittima di Carlazzo, fortunatamente, ha superato senza grandi conseguenze lo shock: «Ringrazio tantissimo quella signora con bimba che si è fermata per aiutarmi. Purtroppo non so il suo nome, ma è stata di grande supporto, soprattutto morale. Ringrazio anche tantissimo la polizia cantonale che è stata davvero disponibile e cordiale».

L'uomo, al momento, sarebbe ancora uccel di bosco. L'identikit fornito dalla vittima non offre grandi spunti. Al momento si sa solo che si tratterebbe di un uomo sulla 50ina con occhiali e che parla italiano senza particolari accenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Luca Riboni 7 mesi fa su fb
mi spiace leggere queste cose......povera signora
Natalie Chopra 7 mesi fa su fb
Tanto di cappello alla mamma con il bimbo che è arrivata in soccorso. 👍👍
Raffaella Norsa 7 mesi fa su fb
La polizia è veramente eccezionale. Chiami e oltre a darti supporto telefonicamente arrivano subito i colleghi, gentili, disponibili e veramente professionali. Grazie a tutta la polizia del Canton Ticino.
centauro 7 mesi fa su tio
Mi aspettavo un commento intelligente del tipo "se se ne fosse stata nel suo belpaese a lavorare non le sarebbe successo nulla".......c'è ancora tempo per pubblicarlo!!!
KilBill65 7 mesi fa su tio
Visto le tasse che paghiamo alla nostra grande Lugano.....Cosa aspettano ad illuminare a dovere i punti oscuri (pericolosi) delle vie e periferie della citta'?...….
GI 7 mesi fa su tio
non avrebbe (ancora) fatto denuncia ?? Cosa aspetta ??
centauro 7 mesi fa su tio
@GI Quindi il vero problema sarebbero i tempi per fare la denuncia non l'aggressione del delinquente!
GI 7 mesi fa su tio
@centauro dovessi subire un'aggressione, la prima cosa che farei è la denuncia.....lamentarsi non serve a niente !!
centauro 7 mesi fa su tio
@GI Se nell'articolo è scritto che la polizia è intervenuta, un verbale sarà stato fatto, poi a tempo dovuto procederà con la denuncia.
Simona Formenti 7 mesi fa su fb
Anche la zona via Castausio a via Sassa sono completamente al buio e chi scende con il bus 4 sulla Tesserete e deve andare in queste vie deve prestare molta attenzione. Scarsissima illuminazione e pochissima gente in giro.
Steve Palmer 7 mesi fa su fb
concordo, via sassa è davvero buia
Val Caste 7 mesi fa su fb
E già dove si può girare ovunque e non sapere chi c’è in giro aumenteranno questi episodi e già un po’ che sono iniziati 🍁🍁🍁
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
A colloquio con due massoni, e le loro rivelazioni
Ne abbiamo incontrati due. Hanno rivelato ciò che accade nei gruppi massonici e chi sono. Qualcosa di inquietante è emerso
FOTO / VIDEO
LUGANO
8 ore
Il venerdì sera deserto della Foce
Prima serata di chiusura per lo sbocco del Cassarate. La zona sarà off-limits dopo le 20 anche domani e domenica
PORZA
9 ore
Qualche goccia di pioggia, un po' di sole... e spunta l'arcobaleno
La breve parentesi di temporale ha regalato uno spettacolo di colori in cielo
CANTONE
12 ore
Radar sull'attenti in quattro distretti
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti per la prossima settimana
SONDAGGIO
CANTONE
12 ore
«Rilanciamo il turismo con un hovercraft tra Locarno e Bellinzona»
Una mozione UDC invita il Ticino a risollevare il settore con idee innovative
LUGANO
14 ore
Un giro di boa per la traversata ai tempi del coronavirus
La nuotata popolare avrà luogo il prossimo 23 agosto e la partecipazione è limitata ai residenti in Svizzera
CANTONE
15 ore
Poliziotti sotto tiro, il sindacato reagisce
Il sindacato Ocst funzionari di polizia segnala l'aumento di attacchi, fisici e verbali, contro le forze dell'ordine
GORDOLA
16 ore
Chi ha aiutato Aurèle sulla via dei Monti Motti?
La polizia è in cerca dell'uomo che aveva aiutato Aurèle a ritrovare la via. Si è smarrito di nuovo.
CANTONE
17 ore
Furbetti dei crediti Covid: denunciati in 10
In Ticino la Procura indaga su una serie di presunti abusi sui prestiti garantiti dalla Confederazione
LUGANO
17 ore
Spaccio di coca, quattro arresti
In manette anche un 75enne. Sequestrati alcune decine di grammi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile