tio/20minuti - Davide Giordano
«Quelli commessi dalla coppia sono fatti di una gravità mostruosa» ha dichiarato il giudice Amos Pagnamenta.
CANTONE
14.11.19 - 17:580
Aggiornamento : 17.11.19 - 11:23

Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli

La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»

LUGANO - «Quelli commessi dalla coppia sono fatti di una gravità mostruosa, anche considerando che le vittime erano i loro figli: hanno trasformato dei bambini in oggetti sessuali». Così il giudice Amos Pagnamenta. La Corte ha quindi condannato a quindici anni di carcere il padre cinquantenne e a tredici anni la madre quarantacinquenne (per lei si parla di sincero pentimento). «I genitori trasmettono ai figli solo elementi positivi, e sono disposti a sacrificarsi per loro. Per la coppia il termine “genitori” è completamente fuori luogo». I due sono colpevoli di un numero indeterminato di abusi sui figli che sono avvenuti sull’arco di oltre un decennio.

Ci fu coazione sessuale - La Corte ha confermato il reato di coazione - contestato dalla difesa del cinquantenne - sottolineando che la coppia ha potuto agire sapendo che i figli non avrebbero raccontato nulla di quanto accadeva tra le mura domestiche, «perché le facevano passare come normali e perché le vittime temevano di perdere la famiglia».

La credibilità della figlia - La versione della figlia è credibile (la difesa l'aveva invece messa in dubbio, sottolineando delle criticità). La Corte ha quindi parlato di racconto lineare, costante e genuino. «Le dichiarazioni iniziali della ragazza sono sfociate in un riscontro concreto». Anche il personale del foyer a cui era stata affidata «aveva subito identificato nei suoi comportamenti quelli tipici di una ragazza che ha subito abusi» ha spiegato il giudice, sottolineando che il fratello ha invece mentito a più riprese.

Le richieste dell’accusa - L’accusa, in aula rappresentata dalla procuratrice pubblica Marisa Alfier, aveva chiesto quindici anni di carcere per il padre, e quattordici e mezzo per la madre. «Per quanto hanno commesso, faccio fatica a chiamarli “genitori”» aveva detto nella sua requisitoria.

La difesa - Si sono invece battuti per pene non superiori ai sei anni e mezzo (per lui) e ai sei anni (per lei) i difensori. La patrocinatrice della donna, Sandra Xavier, ha fatto leva sul suo sincero pentimento: «Si è ravveduta, sa di aver fallito come moglie e soprattutto come madre». L’avvocato Maurizio Pagliuca, legale del cinquantenne, ha invece insistito sul numero degli atti sessuali: secondo l’accusa oltre centotrenta, una ventina per la difesa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
SERRAVALLE
17 min
Schianto a Motto, lo salva il guardrail
Ha rischiato tantissimo l'automobilista protagonista dell'incidente avvenuto in Valle di Blenio: se la protezione avesse ceduto, il suo veicolo sarebbe precipitato nel fiume Brenno
FOTO E VIDEO
TESSERETE
2 ore
Esce di casa e precipita in un burrone, ferito un anziano
L'uomo è stato recuperato dell'Unità di Intervento Tecnico dei pompieri di Lugano
LUGANO
5 ore
La galleria Lione-Torino sarà progettata a Lugano
Il Gruppo Pini si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e direzione lavori di opere sulla linea ferroviaria per 1,5 miliardi di euro
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
7 ore
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
CANTONE
10 ore
Meno drammi nei laghi e fiumi ticinesi
La campagna di prevenzione "Acque sicure" sembra aver dato buoni frutti: i decessi registrati quest'anno sono stati "solo" due
CANTONE
10 ore
L'improbabile corsa del fisco per tappare il buco del petroliere
Le autorità fiscali intimano al nigeriano Kola Aluko il versamento di 1,5 milioni per imposte non versate. Lo scoperto della Città è di 450mila franchi. Ma il 50enne è da tre anni uccel di bosco
FOTO
CANTONE
11 ore
Nel Verbano le isole ora sono... ticinesi
A Brissago è stato ufficialmente siglato il passaggio di proprietà dell'Isola Grande e dell'Isola Piccola al Cantone
CANTONE
12 ore
Medacta lancia un avvertimento: «Crescita 2019 inferiore al previsto»
Negli Stati Uniti e in altri mercati minori la domanda si è sorprendentemente indebolita
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile