deposit (foto illustrativa)
LUGANO
11.11.19 - 16:450
Aggiornamento : 12.11.19 - 07:33

Genitore minacciato (con la pistola) dalla baby gang

Cinque giovani, di cui tre minorenni, sono stati arrestati negli scorsi giorni. Sono accusati di minaccia e coazione, ma anche di spaccio di stupefacenti e infrazione alla Legge sulle armi

LUGANO - Un 20enne, un 19enne, due 17enni e un 16enne, tutti domiciliati nel Luganese, sono stati arrestati con le accuse, a vario titolo, di minaccia, coazione, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti, nonché infrazione alla Legge federale sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni. Il fermo è avvenuto il 6 novembre, ma Ministero pubblico, Magistratura dei minorenni e Polizia cantonale l'hanno reso noto solo oggi.

In base alle ricostruzioni, con responsabilità differenti, i giovani arrestati si sarebbero presentati a casa di uno dei 17enne fermati e avrebbero minacciato il padre con una pistola di tipo soft-air. Grazie agli accertamenti subito avviati da parte degli inquirenti della Polizia cantonale (con il supporto della Polizia della città di Lugano), è stato in seguito possibile individuare e fermare i membri del gruppo.

La misura restrittiva della libertà nei confronti dei due maggiorenni è già stata confermata dal Giudice dei provvedimenti coercitivi. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Roberto Ruggeri e dalla Magistratura dei minorenni.

Le verifiche sono nel frattempo ancora in corso al fine di determinare la dinamica dei fatti e i rispettivi ruoli, nonché l'ampiezza dell'attività di spaccio e vendita al dettaglio di stupefacenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
«Da ieri siamo tagliati fuori dal mondo»
Problemi alla rete Swisscom e Sunrise da lunedì nel Luganese. Un bel guaio per uffici, hotel e abitanti
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
1 ora
Operaio cade e si ferisce alla testa
L'uomo stava lavorando in un cantiere a lato della strada cantonale tra Maroggia e Arogno
CHIASSO
3 ore
Nebiopoli fa guerra alle stelle filanti spray
«Fastidiose e dannose». Il Carnevale chiassese è il primo in Ticino a mettere al bando le bombolette
SVIZZERA / CANTONE
4 ore
Aumento delle vendite per Medacta nel 2019
La crescita più forte è stata registrata nel segmento di vendita estremità e sport, con un più 155%
LUGANO
7 ore
«Ci sentiamo frustrati e impotenti»
Il disagio dilaga: Michele Bertini, capo dicastero sicurezza, commenta la fiaccolata per Matteo Cantoreggi. L’organizzatrice Sara Beretta Piccoli: «Si può fare di più»
FOTO E VIDEO
LUGANO
14 ore
«Serve un nuovo Skate Park, altre pezze non hanno senso»
Le anime di ieri, Yari Copt, e di oggi, Daniele Stamerra, evidenziano i pesanti acciacchi della struttura. Alla Città, da sempre collaborativa, gli skater chiedono una nuova "area street"
FOTO
LUGANO
16 ore
Lacrime ed emozioni: fiaccolata per Matteo
Un momento di riflessione per il trentacinquenne ucciso lo scorso 17 dicembre alla pensione La Santa di Viganello. Diverse le persone presenti
LUGANO
16 ore
«Nella sezione PPD di Lugano c’è maretta»
Si è dimesso Luca Campana, membro dell’Ufficio presidenziale e responsabile comunicazione
CANTONE
18 ore
La gestione alla Cinque Fonti entra in aula con il Gran Consiglio
Raffaele De Rosa risponde alle domande dell'interpellanza di Matteo Pronzini sulla casa anziani. Ma il Parlamento rifiuta di aprire una discussione generale
CANTONE
18 ore
Dalla seconda alla prima classe? Solo se te lo dice il controllore
Il diritto di avere un posto a sedere non esiste. Anche quando i treni sono sovraffollati la valutazione spetta al personale delle FFS. Ma per chi sgarra non sempre è prevista una multa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile