tio/20minuti
+13
LUGANO
13.10.19 - 16:110
Aggiornamento : 18:07

"Lugano migliore", scoppia la polemica

Piazza Riforma negata al corteo: critiche ai municipali per la loro politica poco ecologista

Mobilità a Lugano

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Con una giovane ecologista, Dalia Elshater, si è aperta la manifestazione per una Lugano vivibile e senza traffico. Organizzato dal partito socialista in collaborazione con Verdi, ATA, altre associazioni e gruppi ambientalisti, il corteo di pedoni, biciclette e monopattini per la pedonalizzazione del centro e per le piste ciclabili è partito dal LAC per snodarsi sul lungolago fino al Municipio. Secondo gli organizzatori i presenti erano 250.

«È una grande gioia poter constatare che non siamo solo noi giovani ad avere un forte interesse per il nostro futuro - ha esordito Dalia Elshater aprendo il dibattito -. È bello poter sentire il supporto e il sostegno da parte di diverse generazioni anche perché, sono sicura, che soltanto con la collaborazione e volontà di tutti sarà possibile porre un freno ai danni compiuti fino ad ora».

La giovane attivista ha ricordato quindi l'importanza di questo momento definendolo «storico per tutta la vita sulla terra». «È importante lottare - ha aggiunto -, non farlo vorrebbe dire arrendersi all'idea che l'umanità ha distrutto sé stessa e la propria casa. L'uomo è l'unico che può rimediare al problema che lui stesso ha creato durante la sua breve esistenza della terra. Il primo passo è ammettere la crisi e l'emergenza che stiamo vivendo nell'indifferenza del mondo politico ed economico». 

Sulla scia delle critiche alla politica ticinese si è aggiunto quindi Marco Vitali di Pro Velo Ticino.  «Dieci anni fa ci hanno promesso le corsie dei bus aperte alle biciclette, stiamo ancora aspettando», ha proseguito quindi Vitali stigmatizzando la politica ecologista come «l'inerzia» dell' Esecutivo. Quindi, cifre alla mano, ha sciorinato tutti i numeri negativi di Lugano: «Due per cento di mobilità ciclistica. Lugano è, in questo senso, la peggiore d'Europa». Ma Lugano è anche «l'unica città dove i pendolari sono aumentati. Sono il doppio rispetto a Zurigo». O ancora, a Lugano «si fanno 14 metri in bici per abitante, nella altre città svizzere si raggiunge il chilometro». 

I momenti più applauditi sono stati quelli durante i quali hanno preso la parola i giovani. Uno di questi, Daniele, di "Sciopero per il clima", si è scagliato contro una città che ospita le Harley Davidson: «Ma che immagine diamo di Lugano? - ha esordito -. Questa è una città invivibile. Non si è stimolati ad andare in bici. Per questo chiediamo la chiusura del centro al traffico motorizzato». Il corteo si è poi spostato verso Piazza Rezzonico, mentre Raoul Ghisletta con dure parole ha criticato la non concessione di Piazza Riforma da parte del Municipio, che di riflesso ha ricevuto un coro di fischi e contestazioni dai presenti. 

Proprio dall'Esecutivo tanto criticato si è alzata infine la voce, attesa, della municipale Cristina Zanini Barzaghi che a sua volta ha fatto da cassa di risonanza alle lamentele rivolte contro il Municipio : «Far cambiare direzione ad un transatlantico come la città, dopo decenni di politiche assolutamente insensibili alle richieste dell’area rosso verde in favore dell’ambiente e della socialità, è difficile - ha ammesso -. Ma ora, dopo diversi anni di lavoro in municipio, posso confermare che la maggioranza non ha la reale convinzione di voler realizzare questi obiettivi con coerenza».

Quindi ha concluso con un messaggio positivo e di speranza: «La vostra presenza massiccia alla manifestazione del 13 ottobre è importante per fare sentire la voglia di cambiamento a favore dell’ambiente e della qualità di vita. E poi in seguito avremo assolutamente bisogno di accrescere la forza politica dell’area di pensiero rosso-verde nelle istituzioni: questa sarà la chiave di volta per agire più efficacemente a favore dell’ambiente e della socialità».

tio/20minuti
Guarda tutte le 13 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Calotta Polare 7 mesi fa su tio
Dire che la gente non usa la bicicletta mi pare una falsità evidente. Le biciclette per gli spostamenti quotidiani sono aumentate enormemente negli ultimi anni (anche in Ticino), soprattutto grazie all'evento delle elettriche. Comportando pure il fastidio di molti automobilisti (a causa della totale assenza di piste ciclabili). Il fastidio lo percepisco tutte le volte che mi sposto (anche per lavoro) in bicicletta su strade inadeguate alla convivenza di tutti i mezzi.
Mattiatr 7 mesi fa su tio
Ieri sera al quotidiano è stata intervistata una ragazza musulmana, è stata forse l'unica a dire una cosa non stupida. La gente la bicicletta non la usa, prima di pretendere le piste ciclabili, andrebbe incrementato il numero di persone che in futuro la userebbero. In quanti di quelli che sono scesi in piazza a lottare contro l'élite del governo luganese usa tutti i giorni la bici? La presenza delle ciclopiste non aumenterà il numero di chi le usa, quindi basta andare in giro a spandere finte verità.¶ In ogni caso il popolo si è espresso, vogliono le ciclopiste, quindi immagino che se domani la città di Lugano raddoppia le tasse a tutti per eseguire il volere popolare nessuno sarà contrario.
matteo2006 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Se non ci fossero i bus (o le piste ciclabili) la gente non li userebbe mi sembra un binomio assodato. Argomentazione interessante ma c'è anche da dire che molti non la usano la bicicletta perchè rischi la pelle ad andare in giro su certe nostre strade, basti vedere l'intolleranza che c'è sia da una parte che dall'altra con continui articoli di automobilisti e ciclisti incavolati. Oltre a metterci la questione salutare che va a farsi benedire quando stai in centro a polmoni aperti e tutte le auto con il loro bel profumo ti sfrecciano a fianco tra insulti e clacson. Voglio poi vedere se utopicamente vieto la circolazione delle auto se non aumentano i ciclisti, però non stiamo parlando di divieti ma incentivare e se anche solo 50 automobilisti lasciano l'auto a casa è un successo maggiore del non fare nulla (ne basterebbe 1).
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@matteo2006 Nella maggior parte dei casi sono favorevole alle opere di genio civile, questo è uni di quelli. Le strade in Ticino sono vecchie e inadeguate, la colonna è il frutto d'incompetenza e inattività. Tanto ci sono i verdi da incolpare, come se avessero il peso politico per bloccare dei progetti, ... In ogni caso non sono da costruire delle ciclopiste, ma una rete stradale più capiente. Sia per le macchine, che per i camion, che per tutto il resto. A Chicago negli anni '90 hanno capito che non ci sta tutto sul suolo, costruendo una ferrovia sopraelevata. Come mai nel canton Ticino ancora si fatica a capire che tutto su un livello solo non ci può stare? Mi chiedo come mai nei punti critici delle città non abbiano ancora costruito delle sopraelevazioni o sotto strutture atte al passaggio dei mezzi privati.
matteo2006 7 mesi fa su tio
Sei sicuro di quello che dici? basta vedere i risultati del sondaggio per smentire il tuo post. Siete un piccolo sparuto gruppetto al pari dei complottisti delle scie chimiche, la terra piatta, Kubrik ha girato le scene sulla luna e i Beatles sono degli alieni.
Calotta Polare 7 mesi fa su tio
Non riesco a capire il tuo ragionamento. Una persona che sostiene che siano necessarie più piste ciclabili e ritiene che la mobilità lenta possa dare un contributo contro i cambiamenti climatici, o smette di vivere oppure deve stare zitto? Non dovrebbero nemmeno respierare per non immettere CO2? Io credo che le idee, gli ideali, le proposte e le spinte verso il cambiamento siano sempre state il motore del progresso umano, a prescindere dal grado di coerenza di chi le portava avanti. La vita nella società attuale non permette uno stile di vita ad impatto zero, quindi la coerenza cui ti riferisci tu è una pura provocazione. Secondo il tuo pensiero se credi sia positivo promuovere la mobilità lenta non ti devi permettere di vivere. Non era una manifestazione per l'abolizione della auto, il divieto dei cellulari, l'eliminazione del benessere materiale. Penso l'avessero capito anche i bambini.
roma 7 mesi fa su tio
...era ora che qualcuno manifestasse per AVS e premi di casse malati. Bravi.
miba 7 mesi fa su tio
Che gente fortunata! Il mondo di questi fondamentalisti ecologici è fatto di bici, di monopattini e dal vangelo secondo Greta Thumberg (quella che non va a scuola ma ne sa più degli scienziati...). E guai a pensarla diversamente da loro: tra poco chiederanno la fustigazione pubblica per chi vede le cose in maniera magari un po' più ampia rispetto al loro piccolo mondo
matteo2006 7 mesi fa su tio
@miba Manifesta con seo56 Um999 roma e Bayron siete già in 5 o vi manca il coraggio che hanno delle ragazzine di 16 anni?
matteo2006 7 mesi fa su tio
@miba La scuola è finita, l'autunno è arrivato e la scuola è iniziata di nuovo (in Svizzera) ma la tiritera della bambina che non va a scuola non è ancora passata di moda.
Calotta Polare 7 mesi fa su tio
@miba Non ne sa più degli scienziati. Fa un enorme lavoro di ciò che si potrebbe definire mediazione scientifica. Porta ad un vasto pubblico temi di fondamentale importanza che, finché venivano diffusi solo dagli scienziati, nessuno se li filava
limortaccituoi 7 mesi fa su tio
@matteo2006 Gli anni passano, ma l'esercito di haters che infesta la rete non passa mai di moda.
Um999 7 mesi fa su tio
Come mi piacciono tutti questi attivisti di ultimo grido, io parto dal presupposto che nessuno di questi ha un telefonino, una macchina, una bici elettrica, un pc, naturalmente nessun capo firmato prodotto dall’altra parte del mondo, etc. etc. su tutto quello che è moderno e attuale. Detto ciò se tali sono i presupposti allora queste persone hanno tutta la mia ammirazione caso contrario rientrano ha pieno in quella categoria che sono bravi ad accusare e dare colpe ma che si godono tutti i benefici delle scelte altrui ripulendo, sorry credendo di ripulire la propria coscienza.
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@limortaccituoi Intendi lo stesso partito liberale che ogni due settimane salta fuori con la proposta di nuove regole?
Galium 7 mesi fa su tio
Complimenti agli organizzatori e ai manifestanti
seo56 7 mesi fa su tio
Qui bisogna organizzare una manifestazione anti-Gretini...sarebbe un successo!!
burningsimon 7 mesi fa su tio
@seo56 Io ci sono!!!
matteo2006 7 mesi fa su tio
@seo56 Perchè non la fai? quanti anni hai, e vorresti manifestare contro una ragazzina di 16 anni, immagino già le argomentazioni se siamo a livello di quelle del blog saranno solo insulti. Vedremo se avete il coraggio che ha una ragazzina di 16 anni e lo sta facendo vedere a tutti cosa vuol dire.
limortaccituoi 7 mesi fa su tio
@seo56 Sarebbe fantastico. Ma sono sicuro al 100% che non succederà, perché non avete il coraggio di metterci la faccia. Tu come la stragrande maggioranza dei negazionisti antiscientifici del cambiamento climatico. Sarebbe bello vedervi uno per uno, ma rimarrete dietro al vostro schermo a sputare odio verso chi chiede soltanto di occuparci meglio del nostro pianeta.
matteo2006 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Tanti impegni vedo ma il tempo per scrivere sul blog lo trovi comunque. ;-)
Calotta Polare 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Quel che si definisce un uomo impegnato.
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@matteo2006 Sono della generazione Z, il 100% del tempo connesso facendo 10 cose alla volta. :-D A parte gli scherzi speravo si percepisse la vena ironica del commento.
matteo2006 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Non avevo connesso :-) Sai che ci ho pensato prima di risponderti infatti da tuoi post precedenti mi pareva avessi una visione diversa dell'argomento e qui non ho proprio colto il lato sarcastico. Sembravi proprio uno (hater) di quelli veri. ;-)
Lore62 7 mesi fa su tio
@Mattiatr Guarda che un'abitazione completamente autonoma di un contadino della Svizzera interna, funzionava con il solare già nel 1995, e l'eccesso lo usava per produrre idrogeno per il furgone...era presentato in uno show di Beppe Grillo!!! XD
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@Lore62 Ah non ne ero a conoscenza, io mi riferivo alla palazzina di Brütten a Zurigo, loro nemmeno si sono collegati alla rete elettrica :-D
matteo2006 7 mesi fa su tio
@burningsimon Dai seo56 perchè non lo fate tu burningsimon Um99 miba e roma? sono davvero interessato a sentire cosa avete da dire in merito. Delle ragazzine di 16 anni hanno la volontà di andare in piazza e dire la loro mostrandosi e accettando critiche e insulti sicuramente voi avrete lo stesso spirito e forza d'animo. Aspetto il prossimo articolo su tio per sentire le vostre argomentazioni.
Bayron 7 mesi fa su tio
Queste non sono ecologisti ma “talebani climatici’... siete in minoranza ma peggio dei moscerini. E vai con il club dei Gretini
matteo2006 7 mesi fa su tio
@Bayron Sei sicuro di quello che dici? basta vedere i risultati del sondaggio per smentire il tuo post. Siete un piccolo sparuto gruppetto al pari dei complottisti delle scie chimiche, la terra piatta, Kubrik ha girato le scene sulla luna e i Beatles sono degli alieni.
Calotta Polare 7 mesi fa su tio
@Bayron Riesci a spiegarti meglio perché li definisci "talebani climatici"? Hai anche delle argomentazioni?
Saurwein Daniele 7 mesi fa su fb
Giusto
Enrico Ferrari 7 mesi fa su fb
Un’altra Gretina.....mancavano o magari erano solo loro,i macellari.Adesso diranno che erano in 10000 che odiano le auto,e magari domani mattina qualche mammina che oggi starnazzava porta i pargoli con il suv.🤮🤮🤮
Ugo Norsa 7 mesi fa su fb
dai andiamo in piazza a manifestare contro chi manifesta 🤪
Luca Magnate 7 mesi fa su fb
tassate le sigarette che poi la smettono subito di fare gli ambientalisti con le nike ai piedi!!
Daniele Piona 7 mesi fa su fb
decisione giusta
Daniele Il Moro Moretti 7 mesi fa su fb
Fatto bene! Hanno rotto le palle con queste dimostrazioni che non portano a nulla .
Silvia Pazzi 7 mesi fa su fb
https://www.ildolomiti.it/cronaca/2019/una-cliclabile-sottacqua-nel-lago-di-garda-il-sogno-puo-diventare-realta-il-comitato-giacomo-cis-e-un-progetto-fattibile ...intanto sul lago di Garda...
Alessandro Milani 7 mesi fa su fb
Almeno i turisti o quello che ne rimane vedevano un po di movimento!
Antonella Patullo Magistro 7 mesi fa su fb
Alessandro Milani si con i negozi chiusi a piedi in montagna no esibizionismo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 ore
«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»
Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid
FOTO
CANTONE
11 ore
"Verso l'ospedale senza fumo", anche a Bellinzona
Nella "Giornata mondiale senza tabacco", l’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli offre un contributo concreto
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
12 ore
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
15 ore
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
17 ore
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
CANTONE
18 ore
Coronavirus: zero contagi e nessun nuovo decesso in Ticino
I dati sull'evoluzione dell'epidemia si confermano incoraggianti.
CANTONE
20 ore
Apprendistato: qui i posti ci sono
In settimane delicate per chi cerca la propria strada, ci sono due settori che assicurano opportunità «affascinanti».
AGNO
1 gior
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il municipale Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
1 gior
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
1 gior
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile