tipress (archivio)
CONFINE / CANTONE
27.09.19 - 13:410
Aggiornamento : 17:11

Sussidio in Italia, ma con 800mila euro a Lugano

81enne assolta. Per i giudici non c’è danno allo Stato

VARESE - A 81 anni è finita per la prima volta in un'aula di tribunale. L’accusa? Percezione indebita di erogazioni ai danni dello Stato.

Questa la storia di un’anziana gallaratese dichiaratamente povera, ma con un capitale di oltre 800mila euro depositato su un conto luganese, mai dichiarato.

La cifra contestata dagli inquirenti - riferisce la Prealpina - era invece di poco meno di 92mila euro, incassati dal 2004 al 2016, per la quale era stata chiesta una condanna a un anno.

Il tribunale ha stabilito tuttavia che il fatto non sussiste. L’ottantunenne in gioventù aveva lavorato in fabbrica, ma aveva lasciato il posto prima di aver maturato i requisiti per l’età pensionabile dovendo assistere la madre. Non avendo grosse disponibilità finanziarie, nel 2004 era riuscita ad ottenere un assegno sociale e un fondo di sostegno per l’affitto.

La donna non ricordava però di avere un’eredità del 2002 lasciata da un lontano parente che viveva in terra elvetica: un terreno di cui lei si sarebbe disinteressata e che un notaio elvetico le mise in vendita, facendole guadagnare proprio quegli 800mila euro poi versati sul conto ticinese.

Non è chiaro se si sia trattato di una vera mancanza o di un piano astuto. Di fatto la memoria alla donna è ritornata quando è giunto il momento di riportare il capitale in Italia approfittando dello scudo fiscale. Capitale che non è passato inosservato all’Agenzia delle entrate. E la vicenda è finita così sul tavolo della pretura.

Resta da capire se la donna sia stata assolta perché mancano prove che volesse truffare gli enti pubblici o se perché i beni che aveva non producevano reddito.

A proposito di denaro italiano in Svizzera, appena due mesi fa una ricerca di banca Generali ha evidenziato come imprenditori e ceto medio portino sempre più oltreconfine - legalmente - il denaro che vogliono fare fruttare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Il PLRT fa i conti in tasca a Lorenzo Quadri: «Guadagna 200.000 franchi all’anno»
Il duro attacco del PLRT contro il direttore del Mattino: «Ha un interesse personale nel continuare con la sua verità perchè vive di politica e quindi difende la sua pagnotta»
CANTONE
1 ora
La neve è arrivata, ma non ovunque
La coltre bianca è scesa fino al fondovalle nella notte, imbiancando soprattutto alcune zone del Sopraceneri
LUGANO
3 ore
Tassa rifiuti indigesta per esercenti e albergatori: ci opporremo
GastroLugano contesterà i 12 franchi per posto a sedere fissati per la tassa base: «Non c’è equità con le altre attività commerciali». E Guido Sassi si scatena: «Passato il limite, siamo stufi»
BELLINZONA
12 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passabile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
VIDEO
LUGANO
14 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
15 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
FOTO
LOCARNO
16 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
LUGANO
17 ore
Il contagio da epatite C finisce al Tribunale federale
Il procuratore pubblico Moreno Capella ha deciso di presentare ricorso contro la decisione di ricusa del giudice Siro Quadri
FOTO
RIVA SAN VITALE
18 ore
C’era una volta il cotto. Il Comune riaccende il passato delle fornaci
Abbandonate ormai da una settantina d’anni, verranno recuperate e valorizzate. Strizzando l'occhio a artigiani e artisti locali, ma anche al turismo
CANTONE
19 ore
Quanta neve arriverà stasera? Le stime di MeteoSvizzera
Mendrisio, Lugano e Locarno potrebbero essere risparmiate. Fino ad una quindicina di centimetri a Bellinzona. Una ventina a Biasca e fino a mezzo metro ad Airolo. L’allerta scatta alle 18
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile