Screenshot Video
Il momento in cui l'impostore è stato portato via dagli uomini della Guardia di Finanza.
CONFINE
16.06.19 - 15:420
Aggiornamento : 17:19

Proto confessa: «Sono dipendente dal gioco d’azzardo»

Il truffatore seriale ammette di aver mentito e derubato la donna affetta da cancro: «Sono malato, aiutatemi»

1 mese fa Ecco l'arresto di Proto
1 anno fa Weinstein in Ticino? Si tratta di una bufala
5 anni fa Quando si fece credere che Channing Tatum sarebbe venuto inTicino

COMO - È un Alessandro Proto diverso quello che da dietro le sbarre confessa le proprie colpe e ammette di essere «malato di ludopatia». La boria che lo aveva accompagnato fino all’arresto è svanita. Quell’uomo che in un libro si era definito l’impostore, vantandosi «di aver fregato tutti», sembra scomparso. Verità e finzione, con Alessandro Proto non si può mai sapere.

Lui che è ben noto anche alle nostre latitudini per il suo interessamento all’acquisto del Centro Ovale di Chiasso e per aver millantato l’intenzione di trasferirsi a Lugano del produttore americano Harvey Weinstein - il re di Hollywood protagonista dello scandalo delle molestie -, ora dal carcere in cui è rinchiuso da mercoledì chiede scusa.

Il re delle truffe ammette infatti - come riportato dalla Provincia di Como - di aver mentito, imbrogliato e derubato una donna malata di cancro. E per farlo di essersi inventato la storia della figlia morta. «Non esiste. Come non ci sono figli ricoverati per problemi psicologici». Proto avrebbe confessato di aver creato tutta la storia perché «malato di gioco d’azzardo» e di «aver bisogno d’aiuto».

Proto, che nel 2017 aveva ricevuto un divieto d’entrata in Svizzera valido per cinque anni, intanto rimane in carcere. Il Pubblico ministero gli ha infatti negato gli arresti domiciliari per il rischio di reiterazione del reato e fuga.

1 mese fa Alessandro Proto in manette
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
POLLEGIO
1 ora

Swisscom gli offre 100.000 franchi per tenersi l'antenna 5G in giardino

Ecco il retroscena della rivolta nella frazione di Pasquerio. La conferma arriva dalla stessa azienda: «È la prassi»

CANTONE
1 ora

Radar puntati su cinque distretti

La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno Vallemaggia, Leventina e Riviera. Controlli semi-stazionari a Rodi-Fiesso, Malvaglia e Sessa

CANTONE
2 ore

Clonavano carte di credito, sgominata una banda bulgara

Un 43enne che aveva un ruolo di spicco nell'organizzazione è stata estradato nei giorni scorsi e si trova ora in carcere in Ticino

CANTONE
3 ore

Si cerca Omar Pacchiani

L'uomo è stato visto l'ultima volta mercoledì mattina a Lugano

CANTONE
5 ore

Il PS contro Plein: «Il borioso modaiolo si rassegni, la legge vale anche per lui»

Non sono piaciute ai socialisti le battutine dello stilista tedesco sul mondo del lavoro svizzero: «Si è preso gioco del Ticino»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile