tipress (archivio)
CANTONE
08.06.19 - 09:030

"Re delle truffe" condannato anche a Lugano

In Italia rubò 13 milioni di euro. Ma aveva colpito pure in Ticino

LUGANO - È di 5 mesi sospesi la pena decisa dalla corte delle Assise correzionali per il "re delle truffe", piemontese in grado di far sparire a Lugano, nel periodo tra il 2008 e il 2011, quasi 40 mila euro truffando una banca e un cliente dell’istituto.

Oltre alla truffa - riferisce il CdT - il fiduciario italiano è stato riconosciuto colpevole anche di un tentativo di truffa (che se andata in porto gli avrebbe fruttato altri 120mila euro) e di falsità in documenti.

Poca cose in confronto a quanto realizzato oltre confine fra il 2011 e il 2012. Il consulente finanziario, infatti, aveva sottratto 13 milioni di euro da almeno duecento risparmiatori italiani, a partire dal 2003. Non risparmiando nemmeno il denaro affidatogli dai parenti e alcuni "compaesani".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile