Tipress (archivio)
Il direttore delle scuole, nel 2015, avrebbe sottratto l’allora docente al procedimento penale per ripetuti atti sessuali con fanciulli.
CANTONE
21.05.19 - 10:430

«Non avevo colto la gravità della situazione»

Parla il direttore dell’istituto scolastico di Arbedo-Castione oggi a processo per favoreggiamento

LUGANO - «La madre dell’allievo mi aveva detto che il maestro praticava dei massaggi alla schiena e fin sotto l’elastico delle mutande: non avevo colto la gravità della situazione». Così il direttore dell’istituto scolastico di Arbedo-Castione, che oggi compare alle Correzionali per favoreggiamento: nel giugno del 2015 avrebbe sottratto l’allora docente al procedimento penale per ripetuti atti sessuali con fanciulli. «Ho agito in buona fede» spiega davanti al giudice Marco Villa.

L’accusa, rappresentata dal sostituto procuratore generale Nicola Respini, gli rimprovera principalmente di non aver immediatamente segnalato i fatti alle autorità inquirenti. Una volta ricevuta la segnalazione dalla madre del bambino, il direttore aveva infatti chiamato il sindaco e poi aveva informato il maestro.

Quest’ultimo voleva poi chiarire la situazione con gli autori della segnalazione, «ha quindi deciso di recarsi da loro: io ho cercato di fermarlo, con tono seccato». In casa i genitori però non c’erano. «E per quella sera la questione era finita lì».

Per garantire la sicurezza degli allievi, «il giorno successivo avevo previsto di essere presente in classe, ma gli allievi erano in gita. Su indicazione del capodicastero ho però proceduto alla sospensione del docente fino al termine dell’anno scolastico e a contattare un supplente». Quel mercoledì aveva quindi anche contattato l’ispettorato scolastico, che gli avrebbe suggerito di contattare la polizia il venerdì, «dato che giovedì era festa» racconta ancora il direttore, difeso dall’avvocato Niccolò Giovanettina.

L’articolo 104 della Legge organica comunale, gli ricorda il giudice Marco Villa, prevede che «il membro del Municipio, delle sue commissioni e delegazioni, e il dipendente che nell’esercizio delle sue funzioni ha notizia di un reato di azione pubblica è tenuto a farne immediato rapporto al Municipio o al Ministero pubblico, trasmettendogli i verbali e gli atti relativi; qualora ne informi il Municipio, esso è tenuto a trasmettere immediatamente la segnalazione al Ministero pubblico». Ma l’imputato afferma: «Non ne ero a conoscenza».

A breve la parola passa alle parti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
4 ore
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
LUGANO
14 ore
La photo challenge di Lorenzo: «Fatevi una foto con la scritta»
L'ex pilota di MotoGp in posa con il sindaco Marco Borradori invita i suoi follower a visitare Lugano
LOCARNO
15 ore
L'Astrovia di Locarno? «Da oltre dieci anni abbandonata a se stessa»
Un'interrogazione chiede al Municipio d'intervenire per sistemare il percorso didattico
CANTONE
20 ore
Ecco le località nel mirino del radar
Sono sette i distretti ticinesi in cui sono previsti controlli mobili della velocità
SLOVENIA / SVIZZERA
20 ore
La Slovenia mette la Svizzera sulla lista gialla
Ora è prevista una quarantena di 14 giorni per chi entra nel Paese
FOTO
BELLINZONA
21 ore
Corbaro ha ritrovato la libertà
La Spab si è presa cura del rapace, che ora riprenderà la sua vita nei boschi che sovrastano la Turrita
CANTONE
1 gior
Fine della tregua: riecco la canicola
MeteoSvizzera annuncia una nuova ondata di caldo. Temperature fino a 34 gradi da domani a mercoledì
CANTONE
1 gior
Il Ticino ha tre nuovi casi di coronavirus
Nel nostro cantone il tampone ha dato esito positivo per un totale di 3'449 persone da inizio pandemia.
LUGANO
1 gior
Muffa e umidità: e ti ritrovi in trappola
I guai di una 30enne nel suo appartamento. Ora se ne andrà per questioni mediche. Ma il proprietario non si fa trovare.
GORDEVIO
1 gior
«Le mie vacanze in Kenya per aiutare chi ha bisogno»
Un cuore grande, molta generosità e la voglia d'imparare da chi non ha nulla ma è sempre felice.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile