tipress
LOSONE
20.05.19 - 17:120
Aggiornamento : 17:40

Tagli all'Agie Charmilles, lasciate a casa 14 persone

La decisione è giustificata «dall’andamento economico del settore»

LOSONE - C'è vento di crisi all'Agie Charmilles di Losone. Dalla scorsa settimana sono diversi i dipendenti lasciati a casa. Il motivo? «Taglio dei costi», ci segnala uno dei lavoratori rimasti improvvisamente senza lavoro. «E senza preavviso», sottolinea.

L'unico segnale della volontà di attuare un «piano di risparmio» sarebbe stato dato, circa un mese fa, a seguito di una riunione dalla quale era emersa la possibilità di diminuire le ore di lavoro dei dipendenti. Poi la sorpresa.

«Erano stati avvisati» - Contattata, l’azienda conferma parlando di quattordici persone lasciate a casa: «Quattro con un contratto a tempo indeterminato e dieci con un impiego temporaneo».

«La decisione - ci spiega la portavoce Silvia Früh dalla sede sciaffusana - è dovuta all’andamento economico del settore: già all’inizio di quest’anno si era osservato che il mercato non andava bene».

Secondo l’azienda i lavoratori erano invece stati avvisati: «Nel periodo tra febbraio e marzo li abbiamo informati sulla difficile situazione».

«Segnali di difficoltà» - Già negli scorsi anni l’Agie aveva dato segnali di difficoltà. Solo nel 2015 aveva deciso di combattere l’allora problema del franco forte con la richiesta  ai dipendenti di lavorare gratuitamente tre ore in più alla settimana. Per chi non avesse accettato il provvedimento, l’alternativa sarebbe stata la riduzione del salario del 7%.

Commenti
 
Cataldo Lettieri 5 mesi fa su fb
Va via operai Canton Ticino...... Agie vergogna
Maurizio Roggero 5 mesi fa su fb
Sicuramente saranno 14 manager che hanno fatto scelte sbagliate.... Ah no quelli scelgono chi licenziare.... 😪
streciadalbüter 5 mesi fa su tio
Saranno tutti dei frontalieri.
curzio 5 mesi fa su tio
@streciadalbüter Saranno tutti residenti. Sono quelli che costano di più.
Sandrini Sirio 5 mesi fa su fb
Di sicuro
Carlo Aiele 5 mesi fa su fb
5 persone sostituite con frontalieri dite la verità !
miba 5 mesi fa su tio
....e sicuramente la Signora Silvia Früh da Sciaffusa si sarà dimenticata di dire che quando il mercato andrà meglio saranno senz'altro tutti riassunti.... Quanta ipocrisia in questi comunicati ufficiali di facciata....
curzio 5 mesi fa su tio
@miba È una ditta privata, che opera con soldi privati. Non è come negli uffici pubblici dove pagano degli stipendi (con soldi pubblici) anche quando non c'è lavoro.
GI 5 mesi fa su tio
strano....visti i buoni risultati del gruppo GF .....spiace per coloro che si ritrovano senza lavoro....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LAVENA PONTE TRESA
6 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
9 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
9 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
10 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
11 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
12 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
12 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
CANTONE
14 ore
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
FOTO E VIDEO
CHIASSO
15 ore
Tamponamento in via Rampa, conducente ferita
L'incidente è avvenuto attorno alle 10 di questa mattina. Sul posto soccorsi e polizia
LUGANO
15 ore
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni shock da parte della mamma
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile