nella casa dei soggetti arrestati rinvenuto materiale ritenuto pertinente al reato
GINEVRA / CONFINE
26.04.19 - 18:430

Maxi truffa da 650mila a cavallo tra Svizzera e Italia, due arresti

In manette due italiani che avevano raggirato una coppia di spagnoli in una compravendita di gioielli

COMO - Sono due le persone arrestate questa mattina dai poliziotti della squadra mobile di Como. I due - un italiano 54enne residente a Roma, ma che vive a Rovato (Brescia), e un cittadino croato di 34 anni, residente a Bergamo - sono accusati di aver commesso una truffa da 650mila euro.

Le indagini hanno avuto inizio nell’ottobre 2017 in seguito alla denuncia sporta da due coniugi spagnoli residenti a Madrid per una truffa di ingente valore. La coppia, avendo intenzione di vendere dei gioielli, si era recata a Ginevra per farli valutare presso alcune gioiellerie.

Due giorni dopo, durante il loro soggiorno in Svizzera, erano stati contattati da un commerciante di oggetti preziosi. Questi affermava di essere stato a sua volta contattato da un sedicente gioielliere che, dopo aver visto i gioielli in un annuncio publicato in rete, si era detto interessato ad acquistarli previa visione degli stessi. A garanzia inviava copia del documento e biglietto da visita.

In seguito l’acquirente aveva però spostato l’incontro a Como, presso l’Hotel Metropole Suisse. Qui, una volta iniziata la trattativa, aveva offerto 650.000 euro per l’acquisto dei gioielli.

A questo punto la coppia veniva accompagnata all’Hotel Sheraton di Como/Tavernola, dove ad attenderlo, c’era un complice dell’acquirente. Quest'ulto serviva a verificare e controllare, tramite una macchinetta conta soldi, il denaro contante destinato alla compravendita.

Effettuata la verifica, il denaro veniva riposto all’interno di una sacca di tela e racchiuso dentro una valigetta “24 ore”. La coppia quindi veniva rimandata all’Hotel Metrolope Suisse dove, consegnata la valigetta, è avvenuto lo scambio.

Una volta concluso “l’affare” gli acquirenti si allontanavano. Solo dopo la coppia, una volta aperta la valigetta, si accorgeva che all’interno erano riposte solamente delle mazzette di denaro riportante la scritta FAC-SIMILE.

Gli investigatori, ricevuta la denuncia, hanno acquisito immediatamente la documentazione fotografica di tutti i gioielli oggetto della truffa, nonché una copia del biglietto da visita e del documento francese, poi rilevatosi falso, del sedicente gioielliere.

A quel punto sono iniziate una serie di attività tecniche e di accertamenti incrociati che hanno permesso di scoprire che i sospetti truffatori risiedevano rispettivamente a Bergamo e Brescia. Le foto dei due sono quindi state inviate alle autorità spagnole e mostrate ai gioiellieri truffati, che hanno riconosciuto i due protagonisti dello scambio. Da qui l’ordine di cattura.

Nel corso del blitz, i poliziotti della squadra mobile questa mattina hanno trovato e sequestrato materiale ritenuto legato al reato, fra cui: numerose banconote riportanti la dicitura fac-simile, ma anche euro e sterline in contanti per un ammontare di circa 15 mila euro, macchinette conta soldi, gioielli di dubbia provenienza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
44 min
Sono due gli infermieri dell'Obv sotto inchiesta
Oltre all'uomo accusato dell'omicidio di 17 pazienti malati terminali è indagata un'infermiera per tentate lesioni gravi
VIDEO
TORRICELLA-TAVERNE
10 ore
Treno diretto al Rabadan fermo in stazione
In (almeno) un vagone è partito l’allarme antincendio. Forse si tratta di «una bravata»
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
«Nessuna limitazione all'ingresso»
L'Ufficio federale della sanità pubblica non intende intervenire alle dogane. «L'Italia segue la strategia comune»
FOTO
BELLINZONA
15 ore
Musica, divertimento e colori: sfilano 19 Guggen
Un bagno di folla ha accolto il tradizionale corteo
FOTO E VIDEO
CASLANO
16 ore
Ciclista a terra dopo un volo di alcuni metri
L'impatto è avvenuto con una Smart proveniente da Agno che stava svoltando a sinistra
FOTO E VIDEO
GIUBIASCO
19 ore
Tamponamento a catena a Giubiasco: 3 persone sono rimaste ferite
L'incidente è avvenuto a ridosso del mezzogiorno in Via Monte Ceneri, importanti disagi al traffico
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
22 ore
Alterco finisce a pugni questa mattina al Rabadan
È successo sabato mattina attorno alle 10 in Viale Stazione, la polizia è in cerca del responsabile
CONFINE
22 ore
Voleva passare la dogana con 1,5 milioni in orologi
Fermato al Gaggiolo un cittadino italiano che stava andando a Parma per una fiera con un tesoretto nel baule
CONFINE
23 ore
Caso di coronavirus ricoverato al Sant'Anna di Como
È avvenuto nella notte al reparto Malattie Infettive, l'uomo si trova in buone condizioni di salute
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Rivera: cade con la moto e si ferisce gravemente
Bloccata una corsia sulla A2 in direzione nord e chiusa l'uscita di Rivera almeno fino alle 11
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile