Archivio Tipress
CANTONE
10.04.19 - 14:040

«Ero il loro prossimo bersaglio»

Lo dice uno dei quattro imputati a processo per la rissa del 21 ottobre 2017 a Lugano. Stamattina il dibattimento è stato sospeso a causa di tensione nel pubblico

4 mesi fa Processo per la maxirissa: c’è tensione nel pubblico
4 mesi fa Alla sbarra per la maxirissa con accoltellamento

LUGANO - La rissa del 21 ottobre 2017 davanti al Blu Martini di Lugano era l'epilogo di una vicenda cominciata la settimana prima. «Io volevo soltanto chiarire la situazione, se possibile in maniera pacifica» ha quindi detto, stamani, uno dei ventiquattrenni a processo alle Criminali per un regolamento di conti sfociato in un accoltellamento. Lui è infatti il fratello gemello di colui che la settimana prima era stato preso di mira, forse a causa di una rivalità per una ragazza.

I quattro da oggi alla sbarra non erano presenti il giorno dell’antefatto. Ma la vittima del pestaggio precedente ne aveva parlato col fratello ventiquattrenne. Ed è proprio quest’ultimo che, davanti alla Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani, ha spiegato: «Non aveva fatto denuncia, anche perché aveva paura». Per l’imputato era però necessario chiarire la situazione: «Ma conoscendo gli albanesi, mi sono organizzato portandomi la gente giusta».

Prima di quel 21 ottobre, il ventiquattrenne aveva inoltre parlato con uno degli albanesi in una chiamata Facebook: «Mi ha detto che sarei stato il loro prossimo bersaglio». A quel punto l’imputato si è allora anche recato oltre confine per procurarsi una pistola. Un’arma che, assieme a un coltello, è poi stata portata a Lugano in vista dello scontro, come si legge nell’atto d’accusa.

Tensione nel pubblico - Stamattina attorno alle 11 il dibattimento in aula è stato sospeso a causa di tensione nel pubblico. Il giudice Mauro Ermani ha pertanto richiesto la presenza di ulteriori agenti di polizia. Il processo si è riaperto poco fa. All’ingresso dell’aula penale è stato allestito un controllo di sicurezza.

1 anno fa Giovane accoltellato in centro
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
32 min

Il cedro aveva 200 anni, «era sanissimo»

Tuto Rossi posta su Facebook l'immagine di un albero abbattuto. «Poi arrivano sei municipali che aspirano solo alla loro rielezione e approvano la demolizione»

AIROLO / URI
43 min

Ancora rientri, ancora traffico

Alle 12.30 sono otto i chilometri davanti alla galleria del San Gottardo in direzione nord. Ma c'è anche chi è in partenza

LOCARNO
3 ore

Più barche di quanto permesso

Da alcuni controlli sarebbe emerso il sovraffollamento del sovrautilizzo del molo presso il cantiere nautico Di Domenico

CANTONE / VAUD
15 ore

Espulso per traffico di auto rubate, graziato dal Tribunale federale

Per i giudici la Segreteria di Stato della migrazione non ha considerato il fatto che l’uomo, un cittadino italiano allontanato per 10 anni dalla Svizzera, ha cambiato mestiere e atteggiamento

FOTO / VIDEO
CAPRIASCA
17 ore

Veicolo agricolo avvolto dalle fiamme

Il conducente si è messo in salvo e ha subito allarmato i pompieri

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile