rescue media (archivio)
In aula non si parla soltanto dell’episodio di violenza di quel giorno, per il quale gli imputati sono accusati di tentato omicidio intenzionale
CANTONE
10.04.19 - 11:070
Aggiornamento : 17:23

Processo per la maxirissa: c’è tensione nel pubblico

Chiesta la sospensione temporanea e la presenza di agenti nel pubblico. Nel frattempo è stato tracciato il profilo dei quattro imputati, che devono rispondere anche di spaccio di droga

LUGANO - Il processo per la maxirissa del 21 ottobre 2017 a Lugano è stato temporaneamente sospeso. Nel pubblico c’era tensione: chi gesticolava, chi tirava colpi ai banchi e chi prendeva (o voleva prendere) la parola. Il giudice Mauro Ermani ha pertanto chiesto la presenza di agenti di polizia nel pubblico. Il dibattimento riprenderà alle 13.45.

Nel frattempo è iniziato l’interrogatorio dei quattro imputati. Tre giovani sotto i trent’anni. E tutti e tre senza un’occupazione. Uno di loro in assistenza. Il quarto è invece un cittadino cubano di 46 anni, residente oltre confine (lui è stato arrestato dalla autorità italiane su mandato di cattura internazionale).

In aula non si parla soltanto dell’episodio di violenza di quel giorno, per il quale sono accusati di tentato omicidio intenzionale. I tre più giovani - si tratta di due 24enni e di un 26enne - erano appunto senza impiego. Uno di loro era in assistenza. Erano però attivi, come si evince dall’atto d’accusa, nello spaccio di droga nel Sottoceneri (ma anche nel consumo). Si parla di cocaina e di marijuana.

Per due di loro c’è anche il reato di pornografia: sono stati trovati in possesso in particolare di alcuni video di atti sessuali con animali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
28 min
Covid, 5 nuovi casi in Ticino
Non si segnalano nuove ospedalizzazioni, e nessun nuovo decesso.
AGNO
2 ore
Ragazzi che "creano problemi": «Sospendiamo il Luna Park»
Il municipale e vicesindaco Andrea Bernasconi chiede una «presa di posizione energica» e ronde da parte della polizia.
CANTONE
4 ore
«Dopo il caso Woodstock, troppa paura»
Covid 19: vita notturna ticinese sempre più in crisi. Gli esercenti incrociano le dita.
LUGANO
12 ore
Dopo l'omicidio, nuovi guai
Via Odescalchi: uno dei condannati protagonista di un pestaggio in carcere.
CANTONE
13 ore
Covid, in Ticino università sul chi vive
Mascherina obbligatoria, sì o no? Usi e Supsi si preparano al rientro a settembre. Ecco come
CANTONE
16 ore
Un taxi “giallo” per la Val Verzasca
Il servizio, in fase di test nella valle, sarà aperto a tutti durante il prossimo fine settimana
LUGANO
18 ore
Aggredì la famiglia: «incapace di intendere e di volere»
La corte delle assise criminali ha disposto una presa a carico terapeutica intensiva.
CANTONE
20 ore
Recluta muore durante una marcia
È stata ritrovata dopo una breve ricerca. Inutili i tentativi di rianimazione.
LUGANO
20 ore
Parcheggi moto a pagamento: «Ecco un altro balzello»
Interrogazione della Lega al Municipio sulla possibilità di introdurre tasse di parcheggio anche per le due ruote
LUGANO
22 ore
Case anziani: un premio per l'impegno del personale durante la pandemia
Ad oggi nelle strutture cittadine sono stati registrati undici contagi, con un decesso
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile