Rescue Media (archivio)
La rissa era avvenuta nelle prime ore del 21 ottobre 2017 all’esterno della discoteca Blu Martini, in via al Forte a Lugano
CANTONE
10.04.19 - 10:140

Alla sbarra per la maxirissa con accoltellamento

Si è aperto oggi alle Criminali il processo per l’episodio del 21 ottobre 2017. Quattro imputati accusati di tentato omicidio intenzionale

LUGANO - Un giovane di origine balcanica ma cittadino svizzero e tre sudamericani. Sono i quattro imputati - di età compresa tra i 24 e i 46 anni - che oggi compaiono alle Criminali per la maxirissa con accoltellamento avvenuta nelle prime ore del 21 ottobre 2017 all’esterno della discoteca Blu Martini, in via al Forte a Lugano. Davanti alla Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani, i quattro devono rispondere principalmente di tentato omicidio intenzionale.

Nella rissa - che aveva visto lo scontro di bande rivali di origine albanese e sudamericana - erano volati pugni, ma poi anche bottiglie. Ed erano spuntati coltelli. Erano almeno una dozzina i protagonisti. Uno di loro - il giovane che aveva tirato il primo pugno - è già stato condannato, la scorsa estate, a tre anni e mezzo di carcere.

Lo scontro avrebbe avuto lo scopo, come si evince dall’atto d’accusa, di vendicare un pestaggio avvenuto una settimana prima. Un pestaggio in cui era stato preso di mira il fratello del 24enne di origine balcanica. Per l’occasione il gruppo si era munito di una pistola e di un coltello con una lama di quindici centimetri (previste le imputazioni alternative di atti preparatori punibili di omicidio intenzionale o lesioni gravi).

Nei giorni immediatamente precedenti alla rissa la pistola era stata importata dall’Italia. E poi quel 21 ottobre era stata portata a Lugano con colpo in canna e caricatore pieno, proprio in vista dello scontro con gli albanesi. A mente dell’accusa, in aula rappresentata dal procuratore pubblico Moreno Capella, i quattro avrebbero tentato di uccidere uno o più membri dell’altra banda.

I quattro imputati sono difesi dagli avvocati Andrea Cantaluppi, Hugo Haab, Daniele Molteni ed Egidio Mombelli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
ROVEREDO (GR)
8 ore
Spavento per Re Lingera: cade e si rompe il setto nasale
Il carnevale di Brenno Martignoni si chiude con un rovinoso tonfo durante uno show pomeridiano. «Mi rimetterò quanto prima», racconta
LUGANO
8 ore
Gratis o a pagamento, che fine fa Estival Jazz?
Il festival luganese cambia pelle. Tra voci di chiusura e incertezze sul futuro. Ma gli organizzatori rassicurano
CONFINE
10 ore
Un fiume di solidarietà per l'ultimo addio a Giuliano
Dopo l'omelia per il frontaliere 44enne morto a Monteggio, un lungo corteo ha accompagnato il feretro al cimitero
ROVEREDO (GR)
12 ore
Lingera, piccoli incidenti non rovinano la festa
I principali interventi: trentacinque partecipanti soccorsi per abuso di alcool e un 17enne caduto da 3 metri d'altezza
SONDAGGIO
LUGANO
13 ore
Scale a mosaico in via Cattedrale?
La proposta di Giovanni Albertini trova forma nell'idea dell'artista Leonardo Pecoraro
FOTO E VIDEO
CANTONE
14 ore
Riget e Sirica alla guida del Partito socialista
A larga maggioranza il Congresso li ha preferiti al duo formato da Simona Buri ed Evaristo Roncelli
CANTONE
16 ore
Suona il telefono: «Ha danneggiato la mia auto». Truffa o scherzo?
Il caso segnalato da un lettore. Già negli scorsi anni telefonate simili erano circolate in Ticino
CANTONE
17 ore
Prima qualche nuvola, poi sarà quasi solo sole
Per la prossima settimana è previsto un po' di vento e tempo in prevalenza asciutto
SAN BERNARDINO (GR)
1 gior
Si rovesciano con la motoslitta: ferito il conducente
Illese le due passeggere
FOTO E VIDEO
ROVEREDO (GR)
1 gior
Il corteo della Lingera spegne (alla grande) 58 candeline
La meteo ha strizzato l'occhio alla tradizionale sfilata mascherata del Carnevale di Rorè
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile