Rescue Media
La tentata rapina si è verificata attorno alle 9.30 di martedì mattina
PARADISO
26.03.19 - 21:400
Aggiornamento : 27.03.19 - 07:01

«Io, scambiato per il malvivente in fuga»

Cosa può accadere a un cittadino vagamente somigliante a un uomo che ha appena tentato di svaligiare una banca? L'incredibile disavventura del 50enne Michele Alippi, fermato dalla polizia

PARADISO –  Aveva appena finito di parlare con una cliente. Alla fine del colloquio, è stato fermato da alcuni poliziotti che lo hanno portato in gendarmeria. Cosa può accadere a un cittadino vagamente somigliante a un uomo che ha appena provato a svaligiare una banca? Chiedetelo a Michele Alippi, 50enne libero professionista di Lugano, scambiato per il malvivente che nella mattinata di martedì ha tentato una rapina all'UBS di Paradiso. 

Un colpo alla reputazione – Una cosa è certa. E va specificata. La polizia fa il suo dovere ed è giusto che faccia tutti i controlli che ritiene utili per fugare ogni dubbio. Tanto più che il ricercato è ancora latitante. Alippi, professionista noto e rispettato, tuttavia, non sembra averla presa tanto bene. «Anche perché tante persone hanno visto che gli agenti mi invitavano ad andare in gendarmeria. Insomma, sono un lavoratore onesto, stimato. Ho una reputazione».

L’interrogatorio – Erano da poco passate le 16 quando Alippi è stato "individuato" da alcuni agenti nei pressi di un ristorante vicino alla funicolare di Paradiso. «In gendarmeria mi hanno fatto un interrogatorio. Hanno cercato di ricostruire la mia giornata, chiedendomi di eventuali testimoni che potessero supportare quanto stavo raccontando». 

Quei 20 centimetri di differenza – La tentata rapina alla filiale UBS in via Guisan si è verificata attorno alle 9.30. I connotati del ricercato sono i seguenti: età tra i 50 e i 60 anni, altezza 160 centimetri circa, capelli grigi/ marroni corti, carnagione chiara. L'uomo indossava una sciarpa grigia, pantaloni da jogging, scarpe da basket rosse e un mantello blu scuro. «Non capisco – sospira Alippi –. Io sono alto un metro e 80 centimetri. Già questo dettaglio dovrebbe escludere a priori la mia persona. Eppure, dalla gendarmeria mi hanno pure richiamato per fare una foto. È stata una giornata assurda». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
34 min
A Carona ciak con Roger Federer
L'amato tennista elvetico si trova nel quartiere luganese per le riprese di uno spot
CANTONE
1 ora
Regole chiare per chi vuole lavorare da casa
Il Governo ha approvato il nuovo regolamento sul telelavoro nell'Amministrazione cantonale.
CANTONE
2 ore
Otto nuovi contagi, una persona in ospedale
I casi registrati nel nostro cantone dall'inizio dell'emergenza salgono a 3'363. I decessi restano 350.
MENDRISIO
2 ore
Erbe aromatiche self-service a Mendrisio
La città ha lanciato un nuovo progetto didattico e sociale che strizza l'occhio al verde.
FOTO E VIDEO
CASTIONE
4 ore
Tamponamento a catena tra quattro veicoli, un ferito
Chiusa la corsia in direzione nord, il traffico viene deviato. Sul posto polizia e ambulanza
CANTONE
5 ore
Case di lusso: il lockdown non ferma gli italiani
La gestione della pandemia da parte della Confederazione piace ai compratori della penisola
CANTONE
7 ore
Trasferirsi in Ticino? C'è chi ti aiuta psicologicamente
Dalle pratiche burocratiche, alla scuola dei figli. Fino a toccare la sfera affettiva. C'è chi si occupa di tutto
CANTONE
7 ore
Il lockdown è finito, ma il cielo resta (ancora) blu
Anche a luglio la qualità dell'aria continua a beneficiare del calo del traffico durante il lockdown
FOCUS
16 ore
Viaggio nell'inferno delle torture siriane
Benvenuti a Coblenza, nel primo processo della storia per crimini contro l’umanità in Siria
AGNO
18 ore
Dopo tanta paura vera, i brividi del Luna Park
L'estate luganese non rinuncia al divertimento all'aperto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile