Tipress
+2
NOVAGGIO
14.03.19 - 11:330
Aggiornamento : 14:47

A fare il botto in tre: rubate alcune decine di migliaia di franchi

Nuovi dettagli sul bancomat esploso stanotte. I malviventi hanno rubato un'auto poi ritrovata in zona. Il portavoce Raiffeisen parla delle contromisure: «Equilibrate per non danneggiare la clientela»

NOVAGGIO - Hanno agito in tre persone. E si sono spostati a bordo di un’auto rubata in zona e ritrovata in zona. Si mettono a fuoco i contorni del colpo avvenuto questa notte ai danni del bancomat di Novaggio. Un colpo col botto, ma non altrettanto il bottino: i malviventi si sarebbero impossessati di alcune decine di migliaia di franchi. Il rifornimento che la banca Raiffeisen aveva messo in pancia all’apparecchio per la clientela notturna.

Stesse modalità - L’ora fatidica per il botto è quasi sempre la stessa: tra le 2 e le 3 di notte. E non è un fenomeno tutto ticinese. L’ultimo caso, solo pochi giorni fa, a Puplinge nel canton Ginevra, mentre a febbraio sono stati fatti esplodere i bancomat a Schönenbuch (Basilea Campagna) e Alle (canton Giura). Stesso orario, e stessa banca: la Raiffeisen ed è quasi inevitabile poiché la cooperativa è quella che fa della ramificazione sul territorio (anche nelle zone più periferiche) una propria caratteristica.

Il terzo colpo in pochi mesi - In Ticino, con Novaggio, è il terzo caso: dopo i colpi a Coldrerio, il 23 novembre, con bottino stimato tra 200 e 300 mila franchi e ad Arzo, il 30 novembre. Un quarto colpo, nella notte del 6 febbraio all’interno del supermercato Migros di Taverne, presenta caratteristiche differenti: vetrata esterna infranta e banconote macchiate dallo speciale inchiostro verde rilasciato dall'apparecchio forzato dai ladri.

Le contromisure - Coloranti a parte, contro le bande dell’esplosivo ci si arma anche in modo drastico, come ricorda Gian Luca Cantarelli, addetto stampa di Raiffeisen Svizzera: «Le banche Raiffeisen del Mendrisiotto hanno adottato la contromisura per cui nelle ore notturne, e in alcuni momenti del fine settimana, non vengono lasciate banconote all’interno dei bancomat. Ma è la singola banca che sa cosa provoca la chiusura notturna in base all’utilizzo esistente».

Il danno è il vero problema - Come dire, anche nelle contromisure ci vuole misura, per non danneggiare la clientela abituata a rifornire il proprio portafoglio 24 ore su 24. Dopodiché per le banche, «che sono assicurate - precisa il portavoce - il vero problema resta il danno materiale che per un certo periodo rende inagibile il servizio con disagi nei confronti dell’utenza e del personale stesso della banca». Sebbene la vulnerabilità dei bancomat (soprattutto nelle zone discoste) pare ormai un dato di fatto, gli istituti presi di mira sono alla costante ricerca di contromosse: «C’è un gruppo di coordinamento, non solo della Banca Raiffeisen, ma di tutti i responsabili della sicurezza delle varie banche che si aggiornano in base a nuove soluzioni e tecnologie da adottare...» dice Cantarelli.

Tipress
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
I docenti "silenziosi" finiscono in Procura
«Sapevano delle violenze, ma non hanno denunciato». La Pp Marisa Alfier vuole vederci chiaro
CANTONE
1 ora
«Le mascherine vanno indossate anche in ufficio»
Emergenza Covid, i rischi nascosti della trasmissione aerea. Christian Garzoni mette in guardia
GORDOLA
7 ore
Trovato in gravi condizioni il 34enne scomparso
L'uomo di cui si erano perse le tracce il 3 luglio era rimasto vittima di una caduta sui Monti di Metri.
CANTONE
9 ore
Scossa sismica nel Sopraceneri
L'epicentro è stato localizzato dal Servizio sismico svizzero presso la Cima dell'Uomo.
CANTONE
12 ore
Fuori dalla quarantena: nessun sintomo per i giocatori
È terminato ufficialmente venerdì l'isolamento per i venti componenti di una squadra sottocenerina del calcio regionale.
CANTONE / URI
13 ore
Quaranta minuti di attesa al San Gottardo
Al portale nord della galleria si registravano quattro chilometri di coda questa mattina.
CANTONE
1 gior
A colloquio con due massoni, e le loro rivelazioni
Ne abbiamo incontrati due. Hanno rivelato ciò che accade nei gruppi massonici e chi sono. Qualcosa di inquietante è emerso
FOTO / VIDEO
LUGANO
1 gior
Il venerdì sera deserto della Foce
Prima serata di chiusura per lo sbocco del Cassarate. La zona sarà off-limits dopo le 20 anche domani e domenica
PORZA
1 gior
Qualche goccia di pioggia, un po' di sole... e spunta l'arcobaleno
La breve parentesi di temporale ha regalato uno spettacolo di colori in cielo
CANTONE
1 gior
Radar sull'attenti in quattro distretti
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti per la prossima settimana
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile