LOCARNO
14.12.18 - 12:400
Aggiornamento : 14:54

I 22 cani sequestrati provenivano probabilmente dall'Ucraina

Spab: «Il traffico di questi animali è alimentato da persone ignoranti e senza scrupoli che pur di poter sfoggiare il cagnolino nella borsetta non si interessano della provenienza»

LOCARNO - Provenivano molto probabilmente dall’Ucraina i 22 cani sequestrati lunedì in un appartamento di Locarno. I pinscher, come riferisce la Spab, sono stati importati illegalmente dall’Italia.

La segnalazione era partita da alcuni inquilini della palazzina che, disturbati dal nauseante odore e dal continuo abbaiare, hanno avvisato l’amministrazione, la polizia e la protezione animali di Locarno.

I cani erano tenuti in un appartamento completamente vuoto «e sarebbero stati quasi sicuramente venduti nel periodo natalizio a persone noncuranti della provenienza dell’animale e delle sofferenze subite, come regalo da mettere sotto l‘albero» commenta la Spab, che da anni denuncia la massiccia importazione di cani in Ticino dall’estero.

«Questo traffico è alimentato dalla domanda di cani di piccola taglia da persone ignoranti e senza scrupoli che pur di poter sfoggiare il cagnolino nella borsetta non si interessano minimamente della provenienza ma soprattutto delle sofferenze inflitte alle madri costrette, in canili lager, a partorire cuccioli come fossero cioccolatini, per poi essere eliminate in malo modo appena non più produttive».

La Società protezione animali di Bellinzona sconsiglia fermamente l‘acquisto di cani di dubbia provenienza e invita a segnalare presunti traffici.

Al piccolo pinscher cieco e con gravi malformazioni ossee la Spab ha dato il nome di Nadiya, che in ucraino significa “speranza”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
20 min
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
FOTO
CHIASSO
1 ora
«Un fans club a Chiasso? Non me l'aspettavo proprio»
Miglior giovane all'ultima Vuelta, Gino Mäder è "tornato" nel Mendrisiotto accolto da un fans club nato un po' per caso.
LOCARNO
19 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
LUGANO
20 ore
In piazza per l'autogestione: «C'è bisogno di nuovi spazi»
I manifestanti sono muniti di ombrelli, per ripararsi dalla «pioggia repressiva» delle autorità
FOTO E VIDEO
LUGANO
22 ore
Colonna di fumo a Pazzallo: una Mercedes in fiamme
Un'auto posteggiata dietro a un centro estetico è stata divorata dalle fiamme
SOLDUNO
23 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
1 gior
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
1 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
1 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
1 gior
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile