tipress
CANTONE / CONFINE
20.11.18 - 22:330

Punta il coltello contro il marito per difendersi: «Una barbarie accusarla di tentato omicidio»

Intera famiglia a processo. L'avvocato spara a zero: «L’algida cultura elvetica non comprende il vivere italiano»

CHIASSO - È un'intricata vicenda giudiziaria quella riportata oggi sulle pagine de La Provincia di Como e che vede contrapporsi alcuni elementi di una famiglia comasca residente a Chiasso.

I componenti del nucleo familiare, madre, padre e nonno di quattro bambini, oggi sono divisi l'uno dall'altro e ospiti di diverse comunità e realtà della provincia comasca.

Il reato più grave è contestato alla donna, 38 anni, accusata di tentato omicidio. Secondo l'atto d'accusa emesso dalla procura ticinese, la donna avrebbe impugnato un coltello puntandolo al collo del marito che poco prima l'aveva strattonata per i capelli.

A causa di questo gesto la donna si trova in carcere dal gennaio del 2017. Secondo il suo legale, l'avvocato Roberto Rallo, l'atto d'accusa sarebbe «una barbarie dal punto di vista giuridico. Si è trasformata una situazione di difficoltà familiare in una vicenda giudiziaria assurda».

La donna in questione, addetta alle pulizie al Casinò di Campione, era l’unico membro della famiglia a portare a casa uno stipendio. «Una famiglia con difficoltà nel modo di educare i figli - ammette l’avvocato - non certo i mostri dipinti dall’atto di accusa».

La stessa donna è accusata non solo di tentato omicidio, ma anche di lesioni e minacce ai danni del marito nel corso di liti ripetute, lesioni nei confronti dei figli (si parla di sberle, calci e ciabattate), di «coazione» per aver costretti i figli a mettere in ordine la casa. Anche il marito è accusato di lesioni contro la donna. E pure il nonno materno è sotto accusa per aver «autorizzato la maestra» di uno dei nipoti «a passare alle vie di fatto» in seguito ai continui richiami a scuola. Tutti e tre, in particolare la madre, rischiano condanne importanti.

L’avvocato di quest’ultima non le manda a dire riferendosi alla giustizia ticinese: «Nemmeno Edoardo de Filippo avrebbe potuto pensare di scrivere capi d’imputazione di questo tipo per dimostrare quanto sia incomprensibile all’algida cultura elvetica il vivere italiano. Il procuratore pubblico arriva ad accusare una madre di coazione per aver imposto ai figli di mettere a posto la camera. Una barbarie giuridica».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
20 min
In Ticino cinque nuovi contagi, ma anche oggi nessun decesso
Nelle strutture sanitarie si contano attualmente tre pazienti Covid
LUGANO
1 ora
Autogestiti: "La loro sede in un'altra località del cantone"
L'UDC chiede la creazione di una task force cantonale
VIDEO
MENDRISIO
3 ore
Le abili mani in dogana che ci fanno sentire più sicuri
È una sfida con chi ogni giorno si inventa un sistema per eludere i controlli doganali.
BELLINZONA
4 ore
Dopo i sorpassi di spesa, l'appalto a prezzi stracciati
I lavori all'ex Petrolchimica preventivati per 200mila franchi sono stati deliberati dal Municipio per 62mila franchi
FOTO
MAROGGIA
4 ore
Il cammino per la rinascita del Mulino prosegue
Sono passati quasi sette mesi dal terribile rogo, ma la vicinanza e la solidarietà della gente sono sempre grandi.
AGNO 
16 ore
"Cadrega" negata e Soldati scende dal treno
Dietro le dimissioni del presidente delle FLP le resistenze degli azionisti privati sulla nomina di un membro di CdA
VIDEO
MAGGIA
17 ore
I serpenti della Maggia conquistano TikTok
Il video di una lotta rituale ha valicato il Gottardo, e i contendenti si coprono di gloria
FOTO E VIDEO
LOCARNO
17 ore
Cade sulle rocce e si ferisce, infortunio a Ponte Brolla
L'incidente è avvenuto lungo la Maggia. Per soccorrere il ferito sono intervenuti Rega e Salva.
CANTONE
19 ore
Quattromila posti liberi al Centro di Biasca
Le autorità sanitarie consigliano ai cittadini di prendere appuntamento in Riviera per il vaccino.
CANTONE
22 ore
Dal Ticino parte la lotta al «ricercato speciale»
Agroscope ha lanciato uno strumento innovativo per monitorare la diffusione del coleottero giapponese.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile