Ti Press
CANTONE
08.10.18 - 17:290

Rubavano in ristoranti e negozi, in manette due uomini

Un 24enne e un 26enne sono arrestati stamattina presso l'area di servizio Bellinzona Nord. Avrebbero colpito anche in altri cantoni

BELLINZONA - Due cittadini marocchini residenti in Italia di 24 e 26 anni sono stati arrestati poco prima delle 11.30 presso l'area di servizio Bellinzona Nord a Galbisio grazie ad un apposito dispositivo, che ha permesso di tenere sotto controllo gli assi di transito verso sud, in particolare l'autostrada A2. L'operazione è stata effettuata in modo congiunto da Polizia cantonale e Guardie di confine.

I fermi sono il frutto di un lavoro d'indagine svolto nell'ultimo mese che ha evidenziato come i due uomini, unitamente a dei complici, sono i presunti autori di diversi furti in esercizi pubblici e attività commerciali in Ticino, in particolare nel Luganese e nel Bellinzonese, nonché in altri cantoni svizzeri.

La perquisizione della loro vettura ha permesso di rinvenire quella che molto probabilmente è parte della refurtiva. Le ipotesi di reato nei loro confronti sono di furto, danneggiamento e violazione di domicilio.

L'indagine, coordinata dal Procuratore pubblico Zaccaria Akbas, dovrà pure appurare le eventuali responsabilità degli arrestati in relazione ad altri furti in negozi e ristoranti avvenuti in Ticino e nel resto della Svizzera.

TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
4 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
6 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
6 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
8 ore

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
11 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile