CANTONE
05.10.18 - 10:310
Aggiornamento : 14:10

Strage di pesci nel Vedeggio, identificati i responsabili

La magistratura ha accertato le responsabilità del cantiere a ridosso del fiume

BELLINZONA - Il Ministero pubblico ha chiuso la propria inchiesta in merito all’inquinamento registrato nel Vedeggio, in territorio di Mezzovico-Vira, il 19 gennaio 2017. In quell'occasione erano morti almeno 483 pesci ed erano stati emessi quattro decreti d’accusa nei confronti dei responsabili di un cantiere che si trovava a ridosso dell’argine sinistro del fiume, ravvisando così una responsabilità diretta in quanto accaduto.

Nei loro confronti la Procura ha proposto pene pecuniarie sospese, tra le 20 e le 30 aliquote, a cui si aggiungono le sanzioni, le spese di giustizia e le spese giudiziarie con importi variabili tra CHF 2'900 e 3'500.

Cantone accusatore privato - Alla luce di quanto emerso il Cantone si è costituito accusatore privato, per la mancata resa di pesca del patrimonio ittico morto e le spese di ripopolamento per riportare l’equilibrio alla situazione precedente l’inquinamento, per il valore ecologico delle specie non allevate in piscicoltura, per gli interventi d’urgenza, le verifiche, la raccolta e l’allontanamento dei pesci.

L'intervento del NOI - Il DT tiene a sottolineare come il tempestivo intervento del Nucleo operativo incidenti (NOI) della Sezione protezione aria, acqua e suolo, a supporto degli enti di primo intervento, permetta sempre più spesso, come anche in questo caso, di raccogliere mezzi di prova per accertare l’origine dell’inquinamento, valutare i danni ambientali e definire cause e responsabilità. Questa fase di identificazione delle cause, che porta in seguito alle singole responsabilità, risulta importante per arrivare al risarcimento dei danni arrecati all’ambiente.

Il Nucleo operativo incidenti - Il Dipartimento del territorio ricorda che il NOI è stato creato nel 2014, per volontà del Consigliere di Stato Claudio Zali, ed è specializzato nella protezione chimico-ambientale del nostro territorio, ed è disponibile 24 ore su 24 per fornire consulenza alla Polizia e ai Pompieri in caso di evento che possa comportare una minaccia di tipo atomico (A), biologico (B) o chimico (C).

Tra i compiti del NOI, ricordiamo, figura anche la ricerca diretta delle cause di un inquinamento e il supporto tecnico al Ministero Pubblico.

Si sottolinea infine che, nel recente bilancio attività 2017 del NOI, è risultato che le industrie e i cantieri edili sono tra le maggiori fonti di episodi negativi, come è il caso dell’inquinamento registrato nel fiume Vedeggio nel gennaio 2017. In linea generale, sarà pertanto importante proseguire nell’applicazione delle misure preventive avviate in passato ed espressamente mirate a queste due categorie. Nei casi in cui questi eventi toccano maggiormente un comprensorio sono inoltre applicabili ulteriori misure, come ad esempio fatto per la Roggia Scairolo, che tra il 2014 e l’estate del 2017 è stata interessata da 29 casi di inquinamento. Nello specifico, in accordo con i Comuni interessati, è stata fatta una capillare campagna di sensibilizzazione verso i proprietari fondiari e le diverse attività presenti, ed è stata allestita una documentazione completa di tutte le canalizzazioni pubbliche e private per permettere delle ricerche mirate ed efficaci, oltre alla posa di sonde multi-parametriche per monitorare costantemente la qualità delle acque della Roggia.

Commenti
 
Jorge Silva Manuela Franconi 1 anno fa su fb
A essere un povero disgraziato anche il Trump sapeva il suo nome, così si fa silenzio per si che possa continuare ???????
Andrea Conti 1 anno fa su fb
Andrea Succ pensavo fossi tu
Pachi Torcia 1 anno fa su fb
Sarà di qualche politico
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Ma i nomi vengono resi pubblici solo su foglio ufficiale?cazzo....quando ci sono di mezzo ditte imprese fiduciari ecc ecc mai na fava......
Alberto Bullo 1 anno fa su fb
Nome dell'impresa? Brrrrr...
Monello 1 anno fa su tio
probabilmente una grossa ditta ..ed interessi!! oppure intervento politico nascosto.....chissà alla fine sempre il piccolo cittadino con multe esemplari !
pegi 1 anno fa su tio
Fatemi capire,..se io pescatore prendo una trota con la canna che non supera di 1 cm la misura consentita...mi prendo una multona che con la stessa cifra potrei andare un mese in Sudamerica a fare baldoria tutte le sere...questi invece inquinano un reale uccidendo centinaia di pesci di tutte le misure....creano un problema di inquinamento ambientale...e prendono solo una sgridata come potrei fare io al mio figlio di 8 anni? Multe sospese...tutto sospeso? Vergogna!
bobà 1 anno fa su tio
@pegi VERGOGNOSISSIMI
pulp 1 anno fa su tio
@pegi Il colmo è che a battersi per inasprire le pene, sono i pescatori e non i verdi.... a dimostrazione che sono come le angurie - verdi fuori e rosse dentro.
Zico 1 anno fa su tio
@pegi non sono avvocato, ma credo che quanto scritto sia relativo al penale: cioè multe, sanzioni e spese giudiziarie. poi ci sarà il civile dove dovranno pagare gli effettivi danni. sono comunque d'accordo che le pene pecuniarie sospese siano una regalia fatta agli inquinatori! non credo infatti che in ambito civile ci sia da risarcire granchè. ionon so quanto valgono 483 pesci... chi li avrà poi contati con tanta precisione?
Roger maids 1 anno fa su tio
@pegi Ciao Pegi, sono 200.- di multa con rischio ritiro patente.
Laura Bernasconi 1 anno fa su fb
Gia sono scarsi........
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
La bucalettere strabocca: «Avrei potuto rubare diverse schede»
Molte persone aspettano l’ultimo momento per imbucare la busta del voto per corrispondenza. Un’abitudine che però può creare qualche problema...
CANTONE
1 ora
Carobbio: «La mia elezione? Un segnale per l’uguaglianza di genere»
Per la prima volta una donna rappresenterà il Ticino al Consiglio degli Stati
CANTONE
2 ore
«Nessuna guerra con la Carobbio, troveremo accordi»
Un esponente dell’UDC e una del PS andranno d’accordo insieme al Consiglio degli Stati? Marco Chiesa: «Certamente sull’aumento dei premi casse malati troveremo soluzioni convergenti»
CANTONE
3 ore
Neve sull'A2, «lunghi ritardi» verso nord
Spazzaneve in azione sul posto. Disagi alla circolazione in entrambe le direzioni
CANTONE
4 ore
Lombardi: «Sapevo che col ticket avrei rischiato»
La reazione dell’ormai ex senatore PPD ticinese dopo la sua mancata rielezione
CANTONE
5 ore
Giovanni Merlini lascia la politica
Il candidato del PLR non è riuscito a conservare il seggio lasciato vacante da Fabio Abate. Caprara: «Mi assumo la responsabilità di questo risultato»
FOTO E VIDEO
CANTONE
7 ore
Carobbio festeggia con "Bella Ciao". Eletto Chiesa, fuori Lombardi
Il candidato UDC/Lega ha battuto nettamente gli sfidanti. Alle sue spalle è stato testa a testa fino all'ultimo. Alla fine per 45 voti la candidata del PS l'ha spuntata sull'uscente del PPD
FOTO
MENDRISIO
7 ore
Veicolo capovolto in autostrada, ferito il conducente
L'incidente, avvenuto poco prima di mezzogiorno, ha causato diversi disagi al traffico
CANTONE
8 ore
Non è ancora il momento di mettere via l’ombrello
Le allerte maltempo sono per il momento alle spalle. La prossima settimana si annuncia però nuovamente grigia e carica di pioggia
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Chi saranno i due "senatori" ticinesi? Siamo al rush finale
Ultime ore per votare, le urne chiudono alle 12. Quattro nomi per due posti: Filippo Lombardi, Marina Carobbio, Marco Chiesa e Giovanni Merlini
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile