Tipress
CHIASSO
25.06.18 - 17:430
Aggiornamento : 20:58

Truffa dell’anticipo: un raggiro internazionale con sede in Ticino

Al centro del caso una società di Chiasso che avrebbe funto da centro di smistamento

CHIASSO - Una società con sede a Chiasso è finita al centro di una vasta inchiesta per truffa. L'indagine ruota in particolare attorno a una serie di invii di materiale cartaceo contentente l'annuncio di una vincita importante, che potrà essere incassata solamente dopo il versamento di un anticipo.

Il meccanismo del raggiro, in base alle ricostruzioni, ricalca quello noto come "truffa dell'anticipo": si versa del denaro con la convinzione di ricevere importi maggiori o premi di valore destinati in realtà a non arrivare mai. Le lettere - il cui centro di smistamento sarebbe stata proprio la società di Chiasso - venivano recapitate in numerosi Paesi europei, principalmente all’indirizzo di persone anziane.

Nell'ambito dell'inchiesta sono state interrogate diverse persone nei cui confronti si ipotizzano i reati di truffa per mestiere e riciclaggio di denaro. Al vaglio degli inquirenti vi è la posizione di altri individui, alcuni dei quali residenti all’estero.

Gli atti fino ad ora esperiti hanno permesso di evidenziare un raggiro di dimensioni piuttosto estese e di sequestrare un'ingente mole di materiale. Ulteriori accertamenti - comunicano il Ministero pubblico e la Polizia cantonale - saranno eseguiti nel corso delle prossime settimane. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica supplente Cinzia Luzzi.

Avviso alla prudenza

La Polizia cantonale ha rinnovato l'invito a una sana diffidenza nei confronti di questo genere di allettanti promesse che da anni vengono diffuse nelle più svariate forme. E questo sempre richiedendo il pagamento di un anticipo per le spese o un'altra prestazione finanziaria preliminare. L'obiettivo dei mittenti è infatti quello di impossessarsi dell'anticipo o di ottenere informazioni riservate, come numeri dei conti bancari e altri dati personali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PARADISO
1 ora
Cade di testa da tre metri
Infortunio questa mattina in un cantiere in via Bosia a Paradiso. Soccorso un operaio di 45 anni
CANTONE
2 ore
In Ticino ci sono 4 nuovi positivi
Nonostante vi siano oltre 450 persone in quarantena, non vi sono sensibili variazioni nella curva dei contagi
MORCOTE-BRUSINO
2 ore
Cena al grotto, poi il tuffo dalla barca: deceduto
È stato trovato morto il 65enne scomparso ieri sera nel Ceresio. La polizia ha trovato il corpo a Brusino Arsizio
LUGANO
4 ore
Il vento ha fatto... qualche danno
Un albero caduto in centro a Lugano, ore di lavoro per i pompieri
FOTO
MORCOTE
4 ore
Scomparso nel lago mentre faceva il bagno
Ricerche in corso a Morcote. Un uomo è sparito nelle acque del Ceresio ieri sera
CANTONE
5 ore
«Prima diagnosticavamo solo i casi gravi, ora tutti»
Covid-19: numeri di nuovo in crescita. Ma pochi ospedalizzati. Perché? Il medico Christian Garzoni fa "chiarezza".
CANTONE
5 ore
Tutti in acqua in barba al Covid
Segnalazioni da Lugano, Bellinzona e Verzasca. I responsabili assicurano: «Nessun caso problematico. Monitoriamo sempre»
FOTO
CENTOVALLI
17 ore
Intragna, si scontra in curva con un camion
L'incidente è avvenuto attorno alle 18 di questo pomeriggio. Sul posto soccorsi e polizia
FOTO / VIDEO
MORBIO INFERIORE
18 ore
Il ramo si spezza e cade sulla strada
È accaduto questo pomeriggio in zona Balbio, a Morbio Inferiore
CANTONE
20 ore
Collettivo R-esistiamo: nei centri per migranti condizioni da «lager»
Il gruppo fa riferimento anche al caso di un ragazzo che si è gettato dal centro della Croce Rossa a Paradiso
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile