TIPRESS
BELLINZONA
10.05.18 - 19:060
Aggiornamento : 11.05.18 - 11:56

«Uno studente brillante, ma dava segnali preoccupanti»

Nuovi dettagli sulla sventata strage in un istituto superiore della Capitale. Il ministro Bertoli: «Segnalato dai docenti»

BELLINZONA - Un ragazzo «brillante» dal punto di vista del rendimento scolastico. Ma con «una situazione personale difficile». Nuovi dettagli sulla sventata strage scolastica, che un 19enne stava preparando - a quanto si è appreso oggi - in un istituto superiore di Bellinzona (la Scuola cantonale di Commercio). 

La polizia è intervenuta oggi a casa del giovane, scoprendo diverse armi da fuoco e degli indizi concreti di un piano omicida. Il 19enne - secondo quanto ricostruito - stava preparando una strage e aveva intenzione di colpire compagni di classe e personale scolastico, stando alle informazioni raccolte. 

Non minacce vane, dunque. Anzi: a quanto si apprende, il giovane avrebbe tenuto nascosto il proprio progetto. Ma i docenti della scuola avrebbero colto alcuni segnali «preoccupanti» nel comportamento del giovane, e li hanno segnalati alla polizia. «La scuola è stata molto brava nel capire gli indizi e la situazione personale difficile del giovane che, dal punto di vista scolastico, è uno studente brillante» commenta il direttore del Decs Manuele Bertoli.

«Il personale scolastico si è dimostrato capace di essere vicino alle situazioni difficili, andando oltre il rendimento e gli aspetti formali, e cogliendo i segnali del disagio» aggiunge il ministro. «È la prova che la buona scuola, capace di assolvere in pieno al proprio ruolo, può contrastare anche pericoli che siamo abituati a pensare lontani da noi». Pericoli che, in realtà, sono dietro l'angolo.  

TOP NEWS Ticino
CANTONE
39 min
Escursionisti che mettono i bastoni fra le ruote dei bikers
Ostacoli e trappole piazzati sui Monti di Claro: la convivenza fra i vari fruitori dei sentieri non è sempre semplice.
CHIASSO/LUGANO
2 ore
Anche in treno si viaggia un po' stretti
Pendolari stipati su un convoglio dimezzato. Le Ffs: «Può capitare, ma esistono diverse alternative»
CANTONE
3 ore
Mascherine, è iniziata la guerra dei prezzi
A gennaio, la domanda di FFP2 è aumentata notevolmente. Ma non in Ticino
LUGANO
5 ore
Cade dalla scalinata, finisce in ospedale
L'incidente si è verificato sulla strada che transita sul Ponte del diavolo.
CANTONE
9 ore
Delitto di Muralto: 30enne a processo per assassinio
È stato rinviato a giudizio il cittadino germanico che era stato fermato a seguito dei fatti del 9 aprile 2019
CANTONE
10 ore
Negli ospedali ci sono meno di 200 pazienti col coronavirus
Le autorità sanitarie cantonali segnalano altri 58 contagi e 6 nuovi decessi
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Salt: «Problema tecnico risolto»
I primi disagi erano stati riscontrati attorno alle 15 di ieri. Il guasto è stato sistemato in tarda serata
FOTO E VIDEO
AIROLO
11 ore
Tampona un camion fermo sull'A2: è gravissimo
L'incidente è avvenuto questa mattina nei pressi dell'area di servizio di Stalvedro.
VIDEO
CANTONE
12 ore
In moto anche d'inverno: attenzione a ghiaccio e temperature!
Il TCS: «La guida di una due ruote esige, come per l'auto, una prudenza e un'attenzione permanente»
VIDEO
SEMENTINA
14 ore
«Gira poca gente, affari giù del 50%»
Crisi Covid: stare a casa equivale a usare poco l'auto. Sconforto tra i benzinai. Lo sfogo del 35enne Davide Ciaburri.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile