lettore tio.ch/20 minuti
CHIASSO
30.03.18 - 12:350
Aggiornamento 15:16

Stipati e bloccati nel treno per colpa di un allarme bomba

Il treno partito dal Ticino e diretto a Milano si è fermato tre volte in Italia. È arrivato a destinazione con 35 minuti di ritardo.

CHIASSO - Trentacinque minuti di ritardo, stipati in un convoglio pieno fino all’inverosimile. Il treno che si ferma in aperta campagna. Qualcuno si è pure sentito male. L’aria che non circolava. I nervi a fior di pelle. Insomma un viaggio della passione, tanto per restare in tema pasquale, per i viaggiatori che questa mattina sono saliti sul treno Tilo. Destinazione Milano.

Il treno è partito da Chiasso con 4 minuti di ritardo. Si è fermato poi ben tre volte prima di arrivare a Milano. L’attesa più lunga è stata di 12 minuti a Carimate. Tutto per colpa di un allarme bomba alla stazione di Sesto San Giovanni che ha bloccato e rallentato gran parte dei treni in viaggio.

La foto inviata in redazione da una viaggiatrice salita a Chiasso alle 9.07 parla da sola. «Il treno era già super affollato. Non circolava l'aria e i vetri erano appannati. Io ero diretta a Milano. Abbiamo subito tre stop, nella zona della stazione di Seregno. C'era parecchio nervosismo a bordo del vagone. Soprattutto perché mancava ossigeno. A un certo punto si è diffusa la voce che era in corso un'operazione di controllo alla stazione di Sesto. Tutto era confuso».

«Un treno Tilo composto da un convoglio può trasportare 600 persone. Oltre questa soglia è impossibile che il treno si metta in viaggio dato che scattano dei sensori che bloccano il treno. Dunque escludo che in viaggio ci fossero più persone del numero consentito» ci dice al telefono il portavoce delle FFS, Patrick Walser.

Sul sito delle FFS - nella pagina in cui si riferisce dei treni supplementari nel periodo di Pasqua - si legge che grazie all’offerta ampliata l’utente avrà  più spazio a disposizione, starà  più comodo e arriverà rilassato. Parole che suonano come una beffa per chi era sul Tilo di questa mattina. «L’ampliamento dell’offerta riguarda i treni a lunga percorrenza» ci tiene a precisare il portavoce delle FFS.

Commenti
 
GI 6 mesi fa su tio
viaggiatori "occasionali" forse dovrebbero sapere che ad ogni porta (e non sono poche...) vi è un bel bottone illuminato (!) di colore rosso che è da schiacciare in caso di necessità......come il fatto che si soffochi....o almeno la gentil signora ha dichiarato....Non hanno mai viaggiato in metro...negli orari di punta....
Bandito976 6 mesi fa su tio
La gente si preoccupa che il treno é arrivato in ritardo, non che c'era un'allarme bomba. Preferivano saltare in aria? Questo mondo non lo capisco piú. Le scuole ci sono e c'é l'istruzione ma tanti si comportano come veri e propri ignoranti. Forse le guerre servivano per svegliare i cervelli dal troppo benessere
miba 6 mesi fa su tio
A parte il fatto che la privacy delle persone nelle foto non è un'opinione tra i disservizi, i treni sovraffollati ed i disguidi tra non molto arriveremo come le linee ferroviarie in India e/o Bangladesh (almeno lì paghi per l'effettivo servizio che ti danno)
matteo2006 6 mesi fa su tio
@miba Se posso tio su questo argomento molto spesso lo becchi in fallo perché magari pubblicano un articolo il giorno prima con la foto in chiaro della persona, il giorno dopo pubblicano un altro articolo con la foto censurata oppure anche le miniature degli articoli hanno la foto in chiaro e quando apri è censurata. :-)
El Jardinero 6 mesi fa su tio
Si va beh , comprendo tutto ma la viaggiatrice annuncia un disagio( scarsezza di ossigeno!!!)e il portavoce FFS giustifica altro (nr. passeggeri a livello matematico). Che tristezza!!
Cristian Braia 6 mesi fa su fb
Ismael Fuentes Dejan Savic
Gianluca Simone 6 mesi fa su fb
Si ero su quel treno e sono arrivato anche io in ritardo, i vetri appannati non c’erano, l’aria circolava, non ho visto nessuno sentirsi male in qual caso si puo’azionare il freno d’emergenza, ed erano tutti relativamente tranquilli dov’ero io. Hanno detto che c’era un’ispezione dell’attivita’ giudiziaria in corso alla stazione di Seregno, non ho capito avrebbe dovuto proseguire nonostante l’allarme bomba? Qual’e’ il senso? Esattamente come si chiudono le dogane per le rapine loro hanno preso le loro precauzioni.
Barbara Giantomaso 6 mesi fa su fb
Ogni tanto si legge un commento sensato!
sedelin 6 mesi fa su tio
di nuovo polemiche? si legge tra le righe...
Potrebbe interessarti anche
Tags
treno
viaggio
milano
minuti
stazione
ffs
tilo
allarme bomba
colpa
ritardo
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report