tio/20minuti
+ 9
BELLINZONA
08.01.18 - 15:050
Aggiornamento : 16:53

Il grido della comunità Tamil: «Non siamo terroristi, vogliamo solo l’indipendenza»

Circa 300 le persone radunatesi in piazza Governo per sostenere i 13 srilankesi a processo davanti al TPF

BELLINZONA - «La lotta per l'indipendenza, non è terrorismo». È, questa, solo una delle frasi ripetute ad oltranza dai circa 300 Tamil che in mattinata hanno raggiunto piazza Governo a Bellinzona per sostenere i tredici srilankesi a processo per sostegno al terrorismo.

Striscioni e discorsi fanno da scenario a una protesta che si sta svolgendo in tutta tranquillità. «I rappresentanti Tamil non sono terroristi», sottolineano i manifestanti - venuti in Ticino in particolare da Zurigo, Berna e Soletta -, a più riprese. Le accuse dei tredici, oggi davanti al Tribunale penale federale, sono di finanziamento alla criminalità ed estorsione. Il gruppo armato delle "Tigri per la liberazione della patria Tamil", infatti, avrebbe beneficiato di raccolte fondi organizzate in Svizzera (anche) dai suddetti imputati.

Oltre ai cori e gli striscioni (sui quali figuravano scritte come "Sosteniamo le attività umaniste della nostra nazione" e "Non siamo contro la legislazione dello Stato ma quanto è successo è inaccettabile") sventolano in aria anche diverse di bandiere rosse con le inequivocabili Tigri Tamil, simbolo del gruppo militante comunista e nazionalista che dagli anni '70 fino al 2009 ha condotto una campagna secessionista contro il governo dello Sri Lanka.

Sul posto, oltre alle transenne che delimitano l’area della protesta, sono presenti anche diversi agenti di polizia a controllare che tutto proceda tranquillamente.

tio/20minuti
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
Marco Carlucci 1 anno fa su fb
Nessuno vi vieta l'indipendenza.....con cosa vi riportiamo a casa vostra per ottenerla????
Riccardo Bertolini 1 anno fa su fb
Fate gli indipendenti a casa vostra!!! Gli onesti non scappano dal proprio paese!!
vigilante 1 anno fa su tio
ecco parlavo di ticinese medio... voilà!!! mi spiegate perchè praticamente sotto ad ogni articolo che coinvolge l'estero in qualche modo, c'è sempre il fenomeno che dal nulla scrive un laconico "e noi paghiamo / e num pagom"?!?!!? ma paghiamo cooosa?! chi!??! quando?!? perchè!?!? come mai invece non leggiamo mai nessun "e num pagom" sotto agli articoli che riguardano permessi falsi, argo1, caso crotta, gallerie che crollano, 20cm di neve che bloccano le città, ecc...?!! burattini...
Luciano Danti 1 anno fa su fb
Grandi
Simone Buono 1 anno fa su fb
Pieno rispetto, la protesta (se ponderata) è un diritto comune e quindi è giusto che venga applicato senza violenza, esattamente come hanno fatto loro e questo è da apprezzare. Mi sfugge solo lo scopo, se delle persone sono citate a giudizio evidentemente c'è una motivo e quindi delle accuse, la veridicità di quest'ultime va verificata da un tribunale indipendentemente da quello che dicono loro. Comunque apprezzo molto che sia stata una protesta pacifica!??
Andrea Voumard 1 anno fa su fb
Nelle foto non si vede la maratoneta
Susy la Delfa 1 anno fa su fb
Se lo stato permette di farli risiedere ..che si dia rispetto..Allora lo stato non dovrebbe far varcare le frontiere ...
clearview 1 anno fa su tio
e num a pagom
Elena Bignone 1 anno fa su fb
Bojan Jakovljevic 1 anno fa su fb
Stefan Jerkovic Marko Bekčić Andres Bozzini Sashimi?
Stefan Jerkovic 1 anno fa su fb
??
Paolo Bernasconi 1 anno fa su fb
Non riesco più a esprimere ciò che penso (ma il governo si fa prendere x il c...o da tutti
Sinistra Alternativa Svizzera 1 anno fa su fb
Sempre ad incitare odio contro gli stranieri complimenti!?? Prima di criticare la comunità Tamil informatevi sulla situazione reale che c’è nel paese. Premettiamo che come nazione neutrale nessun cittadino deve finanziare una delle due parti belligeranti ma purtroppo solo alcune hanno il privilegio di essere finanziate altre no.
Massimo D'Onofrio 1 anno fa su fb
Questi sinistroidi spalancafrontiere rendono tutti i cittadini svizzeri complici di finanziare indirettamente (sovvenzioni ai rifugiati) una fazione tamil! Se questo vi sembra neutrale...
Anto Ferrari 1 anno fa su fb
iè scià loor! (sinistr) ?
Sinistra Alternativa Svizzera 1 anno fa su fb
Secondo voi la Confederazione non ha mai finanziato nazioni belligeranti?
Noemi Cattaneo 1 anno fa su fb
Non vi resta che prender le valige... tornar a casa vostra e lottare fino alla morte ... ma roba da matti ...
Valerio Maffioli 1 anno fa su fb
La colpa e' delle nostre autorita' che gli permettono tutto...che vadano da dove sono partiti????parassiti....
Valerio Maffioli 1 anno fa su fb
Appunto,andate a casa vostra sbandierare....parassiti bugiardi....
Pedraita Maurizio 1 anno fa su fb
Allora andate a casa vostra a guadagnarvi l’indipendenza del vostro paese
miba 1 anno fa su tio
Le Tigri Tamil sono un gruppo separatista dichiarato terrorista dall'FBI, organizzato militarmente che combatte per la creazione di uno Stato indipendente nel nord e nell'est dell'isola dello Sri Lanka, Inoltre: l'organizzazione Tigri Tamil si scontra con il popolo dello Sri Lanka composto dal governo dello Sri Lanka, civili Srilankesi : Singalesi, Tamil, Musulmani, Burgher e Malay. Tutto preso da WIkipedia. E poi dicono che non sono terroristi.....
vigilante 1 anno fa su tio
@miba 32 countries currently list the LTTE as a terrorist organisation.As January 2009, these include: - India (since 1992) - United States (designated as Foreign Terrorist Organizations by the Department of State since 8 October 1997. Named as a Specially Designated Global Terrorist (SDGT) since 2 November 2001) - United Kingdom (designated a Proscribed Terrorist Group under the Terrorism Act 2000 by the Home Secretary since 2000) - European Union (since 2006) - Canada (since 2006) - Sri Lanka (from January 1998 to 4 September 2002, and again from 7 January 2009) - non la Svizzera (motivo per cui partivano da qui i finanziamenti oggetto dell'indagine immagino, son mica scemi) ;)
vigilante 1 anno fa su tio
non so se fanno più ridere quelli che manifestano in loro difesa, o i commenti da ticinese medio che lo sri lanka non sa neanche dov'è, figuriamoci la situazione geopolitica dell'ultimo mezzo secolo... in sostanza si tratta di un gruppo di persone che raccoglieva fondi per una.. "associazione". se poi questa "associazione" sia a sfondo terroristico o no, non è stato conclamato da alcun tribunale internazionale, e in ogni caso è un fenomeno locale che nulla a a che fare con potenziale terrorismo in svizzera (vallo a spiegare al tipico ticinese xenofobo con la cultura ben più bassa dei cingalesi). dall'altra parte, fan ridere i soliti socialisti/comunisti che aspettano ogni pretesto per manifestare e difendere presunti oppressi (manifestando altrettanta ignoranza), quando qui non mi sembra si tratti di minare la libertà di alcun individuo, ma le accuse principali riguardano il MODO in cui questi avrebbero procurato IN SVIZZERA i fondi. Quindi, per tutti, chi se ne frega di dove sono e dove hanno mandato i soldi. Di base, sono persone che hanno (presumibilmente) raccolto fondi in modo fraudolento.
limortaccituoi 1 anno fa su tio
@vigilante Touché ;)
Bär 1 anno fa su tio
stinchi di santo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CHIASSO
3 min
Tamponamento in via Rampa, conducente ferita
L'incidente è avvenuto attorno alle 10 di questa mattina. Sul posto soccorsi e polizia
LUGANO
48 min
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni choc da parte della mamma
POSCHIAVO (GR)
1 ora
In Italia è polemica sulla pasta poschiavina
Coldiretti, l'associazione italiana degli agricoltori, si è imbestialita dopo un servizio televisivo su un pastificio grigionese
CANTONE
3 ore
Torna la neve: allerta di livello 4 nel Sopraceneri
Forti nevicate in arrivo tra domani e venerdì. Limite in calo fino a 200 metri nei distretti più a nord
LUGANO
5 ore
Come è facile ordinare sushi "di contrabbando" dall'Italia
Boom di ticinesi nei ristoranti oltre confine. E alcuni non disdegnano le consegne di pasti a domicilio: in barba alle regole doganali. Abbiamo fatto un test
CANTONE
12 ore
Una petizione per salvare i bus per Malpensa
È stata lanciata un paio di giorni fa in vista dell'interruzione dei collegamenti su gomma prevista per la fine di quest'anno
ORSELINA
15 ore
«Con l'omeopatia seguiamo il malato di cancro»
Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»
LUGANO
17 ore
Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città
L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli
MENDRISIO/LUGANO
18 ore
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
BRISSAGO
18 ore
Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono
Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile