Tipress
CANTONE / GERMANIA
05.12.17 - 15:280

Il pirata dovrà scontare la pena in Germania

Il 42enne sarà rinviato a giudizio. Richiesta al Tribunale distrettuale di Stoccarda l'attuazione della condanna ticinese

STOCCARDA / AIROLO - A quasi dieci mesi di distanza dalla condanna in contumacia inferta dalla giustizia ticinese a Christian R. - il 42enne colpevole di aver effettuato una decina di sorpassi a velocità folle nella galleria del San Gottardo, fermato dalla Polizia cantonale al termine di un inseguimento -, inizia a muoversi qualcosa anche in Germania.

La Germania di regola non è infatti solita estradare i propri cittadini. In altre parole, le possibilità che il tedesco riuscisse ad evitare di scontare la propria condanna erano del tutto concrete. Le uniche conseguenze certe erano la confisca della sua BMW Z4 e il divieto di mettere nuovamente piede sul suolo elvetico. Misura, quest’ultima, che il 42enne ha sbeffeggiato dichiarando «di aver già visto tutto in Svizzera e di non aver quindi bisogno di tornarci».

Rinvio a giudizio - Lo scorso giugno, per scongiurare il rischio di fuga, il Governo svizzero aveva inoltrato una richiesta ufficiale al Ministero pubblico del Baden Würtenberg. E ora la Procura di Stoccarda ha ritenuto che Christian R. dovrà scontare la pena.

Il 42enne, lo ricordiamo, è condannato a 30 mesi di carcere, dei quali 12 da trascorrere dietro le sbarre. Condanna che il Pubblico ministero di Stoccarda - conferma il procuratore Jan Holzner - ha chiesto al Tribunale distrettuale di rendere «applicabile» anche in Germania.

2 anni fa Pirata tedesco, c'è una nuova battuta d’arresto
2 anni fa Pirata della strada tedesco a rischio condanna
2 anni fa Gobbi contro il pirata della strada: «Pronta la lettera per incarcerarlo in Germania»
2 anni fa Parla il pirata: «Il vostro Gobbi non mi fa paura»
2 anni fa Il pirata della strada tedesco «deve andare dietro le sbarre»
2 anni fa Dieci sorpassi a oltre 200 km/h: manager condannato
TOP NEWS Ticino
LUGANO
13 min

Due svolte a sinistra per salvare Corso Elvezia

Partirà il prossimo 29 settembre la fase sperimentale di tre mesi per le modifiche viarie in Piazza Castello. Non mancano i timori per il trasporto pubblico. Il sindaco: «Oggi è un inferno»

BELLINZONA
54 min

Radar a Camorino: «Un'auto su tre andava troppo forte. 160 multe in un'ora»

Il Comandante Ivano Beltraminelli sulla polemica: «Quel radar rilevava la velocità a ben 60 metri dal cartello. Abbiamo agito nella legalità»

CANTONE
1 ora

L'estate si congeda tra nuvole e qualche goccia di pioggia

Cieli coperti e qualche possibile parentesi di maltempo nelle previsioni per il fine settimana. Temperature sotto i 20 gradi domenica e lunedì

CANTONE
2 ore

Dopo i funghi tocca alle castagne. E sarà un'ottima annata

Grazie alla stagione meteorologicamente favorevole, l'obiettivo dell'Associazione Castanicoltori è chiaro: «Almeno 40 tonnellate nei centri di raccolta»

BELLINZONA
3 ore

«La Polcom è di nuovo sulla bocca di tutti e non è una novità»

Il consigliere comunale Manuel Donati ha inoltrato un'interpellanza al Municipio sul discusso controllo radar di Camorino: «Quali sono i criteri di prevenzione?»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile