TI Press
LIGORNETTO
21.11.17 - 06:200

Passatore forza un posto di blocco, migranti in fuga

L’autista è stato fermato dalle Guardie di confine mentre i 3 passeggeri, così come un’altra auto “sentinella”, sono riusciti a far perdere le proprie tracce nonostante l'impiego delle unità cinofile

 

MENDRISIO - Nottata movimentata per le Guardie di confine quella fra venerdì e sabato scorso. A pochi passi dal valico di Ligornetto, durante un controllo, gli agenti si sono visti forzare il posto di blocco da due auto con targhe confederate. Come riporta “la Regione” nell’edizione odierna, una di queste trasportava tre migranti che sono poi riusciti a darsi alla fuga. L’altra, probabilmente mandata in avanscoperta per verificare che la strada fosse libera, è anch’essa riuscita a far perdere le proprie tracce. Sicché alla fine è stata fermata una sola persona, il presunto passatore.

Le unità cinofile si sono immediatamente messe alla ricerca del terzetto di fuggitivi, che però sfruttando l'oscurità è scappato in direzione della stazione di Mendrisio, dove ha presumibilmente preso un treno facendo perdere le proprie tracce. Durante i concitati attimi nessuno è rimasto ferito.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
La difesa: «Ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
2 ore
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
CANTONE
3 ore
Pronzini sbotta contro Gobbi: «Non si permetta di paragonarmi alla Stasi»
«Ribadisco a tutti di rimanere nei limiti del rispetto delle persone», ha detto Claudio Franscella rivolgendosi a entrambi e all'aula
FOTO E VIDEO
LUGANO
3 ore
I bambini davanti a un quadro di Van Gogh. Le loro reazioni
Stupore e incredulità dei più piccoli di fronte alla mostra virtuale che ha già registrato 10.000 visitatori. Le risposte più divertenti dei bimbi
FOTO E VIDEO
BELLINZONA/ANCONA
5 ore
Scontro burocratico al porto: resta a terra con la merce per i terremotati
Il viaggio umanitario di Besnik H., classe 1976, partito dal Ticino subisce una brusca frenata nelle Marche. Ecco il video che mostra ciò che è successo
CANTONE / BERNA
6 ore
Il Governo ticinese si congratula con Cassis
«L’auspicio è che la sua presenza continui ad aiutare a comprendere meglio le sfide alle quali è confrontato il Ticino e porti un contributo alla coesione nazionale»
CANTONE
6 ore
«L'avanzata dei Verdi non stravolge la formula magica»
IL PLRT applaude la conferma di Cassis e critica Verdi e socialisti per aver «voltato le spalle all’unico rappresentante della Svizzera che parla e pensa in italiano»
CANTONE
7 ore
Il nipote che uccise la nonna: «Volevo solo minacciarla, ma poi l’ho colpita»
Si è aperto il processo per il delitto di Caslano del luglio 2018. Fu un gesto premeditato?
CANTONE
9 ore
Ogni giorno da Novazzano a Milano «pur di lavorare»
Architetti in fuga dal Ticino. La storia di Chiara Bernasconi, 33enne di Novazzano, è il simbolo di un settore in affanno
CANTONE
10 ore
Uccise la nonna e poi le diede fuoco
Il 6 luglio 2018 un delitto scosse la comunità di Caslano. Il nipote a processo per assassinio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile