Twitter
CANTONE / ZURIGO
19.10.17 - 15:390
Aggiornamento : 17:30

73enne ticinese compra una Porsche e viene truffato

Ad attirare l'attenzione del pensionato era stato il prezzo dell'auto. Peccato che il veicolo fosse stato interamente ricostruito dopo un grave incidente

LUGANO - Per la modica cifra di 65.000 franchi, un 32enne svizzero tedesco aveva messo in vendita su un portale online la sua Porsche 911 Turbo S. Un'auto il cui valore, se nuova, ammonta a circa 300mila franchi. Un affare imperdibile per un appassionato come il 73enne ticinese che - come riferisce il Tages Anzeiger - ha voluto rispondere all'annuncio. 

Giunto a Zurigo per verificare l'esistenza del veicolo ed effettuare i dovuti controlli, il 73enne aveva appreso dal venditore che l'auto aveva subito solo un lieve danno alla carrozzeria, già sistemato. L'automobile era stata ridipinta e appariva come nuova. Unico problema riscontrato dopo il primo controllo era stato una spia rotta, quella dall'airbag. Il difetto era stato prontamente riparato e così i due, effettuato il passaggio di proprietà, avevano potuto concludere l'affare.

Allo stesso tempo, il ticinese - non ferrato nella lingua tedesca - aveva presentato al venditore un documento da firmare in cui si dichiarava che l'auto non aveva subito danni ingenti al telaio o alla carrozzeria. Ma non è solo questo il tema sul quale si è dibattuto in tribunale.

Il 32enne, meccanico d'esperienza, aveva acquistato la Porsche quattro mesi prima, su internet, per 21'300 franchi. L'annuncio parlava chiaro: l'auto aveva subito un incidente stradale. Il deprezzamento derivava insomma dallo stato del veicolo, considerato come "danno totale" dalla compagnia assicurativa. Un perito suggeriva la sostituzione di parte del telaio. 

Che non fosse un affare il 73enne, però, l'ha scoperto solo una volta rientrato in Ticino, quando ha portato l'auto in un garage specializzato per prepararla al collaudo. La risposta? La vettura non avrebbe mai superato il controllo a Camorino. Da qui la denuncia alle autorità zurighesi. 

Per il meccanico è arrivata quindi la condanna: 16 mesi sospesi per tre anni e un risarcimento per il pensionato di 37mila franchi. Il 32enne, tuttavia, sembra non disporre di questa cifra.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
RIVA SAN VITALE
3 ore

Atterraggio bagnato per un parapendista

Lo sventurato è rimasto aggrappato per qualche minuto a una boa, fino a quando alcuni passanti lo hanno aiutato a raggiungere la riva e a uscire dall’acqua

FOTO
CANTONE
6 ore

È tempo di vendemmia

Un po' in tutto il cantone in questi giorni si raccolgono gli sforzi e i sacrifici fatti negli scorsi mesi

FOTO
SERRAVALLE
7 ore

Due sottopassaggi a favore dell'integrazione a Malvaglia

I muri vicino al campo di calcio e nei pressi del garage Doma Car sono stati colorati negli scorsi mesi da bambini e genitori

CANTONE
11 ore

Danial è stato ritrovato «in buone condizioni»

Il 14enne di Paradiso, scomparso ieri mattina durante il tragitto casa/scuola è stato rintracciato in serata

VIDEO
LUGANO
11 ore

Il LAC vi invita a una festa gratuita adatta a tutte le età

Fine settimana di eventi aperti a tutti per celebrare l’inizio della nuova stagione artistica. Ai microfoni di tio/20minuti una piccola anteprima

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile