Tipress
CANTONE
11.10.17 - 07:540

Permessi falsi, chiusa l'inchiesta

Si profila il processo per le cinque persone coinvolte nel filone principale della vicenda

BELLINZONA - A otto mesi dalla vicenda dei permessi falsi, il filone principale dell'inchiesta è stato chiuso. Il procuratore pubblico Antonio Perugini - come riportato dalla RSI - ha prospettato il rinvio a giudizio per le cinque persone coinvolte nello scandalo che aveva travolto il Dipartimento delle Istituzioni l'8 febbraio scorso.

I cinque sono - ricordiamo - l'ex funzionario dell'Ufficio della migrazione, la sua compagna, il titolare della Aliu Big Team, suo fratello e il loro padre. Per loro - attualmente tutti a piede libero - si profila quindi il processo. Alla sbarra il 25enne titolare della ditta di Bellinzona dovrà rispondere (fra gli altri) dei reati di tratta di essere umani, corruzione attiva e falsità in certificati, per aver comprato e rivenduto agli operai sostituendone la foto originale vari permessi fasulli. L'ex impiegato dello Stato dovrà invece difendersi dalle accuse di corruzione passiva e falsità in certificati. Meno grave, per contro, la posizione della sua amica che è accusata di favoreggiamento. La donna - che ha ammesso i fatti - aveva in alcune circostanze fatto da "corriere" consegnando i permessi in una busta e ricevendo in cambio dei soldi. Il fratello del titolare è invece chiamato a rispondere di riciclaggio di denaro, mentre sono cadute le accuse più pesanti - quelle di tratta di esseri umani e corruzione.

TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Neve: meno del previsto in Ticino, ma oltre Gottardo...
Paesaggi invernali nel Grigioni e nel Vallese
COLDRERIO
4 ore
Ferite troppo gravi, lo scooterista non ce l'ha fatta
Il 43enne, vittima dell'incidente avvenuto lo scorso 10 novembre in via San Gottardo, è deceduto in ospedale
LUGANO
4 ore
In manette un membro della "gang" di Youtube
Si esibiva con una pistola in un discusso video trap. È stato arrestato in un'inchiesta su armi e droga. Denunciato anche un secondo ragazzo
LUGANO
6 ore
Il PLRT fa i conti in tasca a Lorenzo Quadri: «Guadagna 200.000 franchi all’anno»
Il duro attacco del PLRT contro il direttore del Mattino: «Ha un interesse personale nel continuare con la sua verità perchè vive di politica e quindi difende la sua pagnotta»
FOTO E VIDEO
CANTONE
6 ore
Oggi una parte del Ticino appare così
La coltre bianca è scesa fino al fondovalle nella notte, imbiancando soprattutto alcune zone del Sopraceneri
LUGANO
8 ore
Tassa rifiuti indigesta per esercenti e albergatori: ci opporremo
GastroLugano contesterà i 12 franchi per posto a sedere fissati per la tassa base: «Non c’è equità con le altre attività commerciali». E Guido Sassi si scatena: «Passato il limite, siamo stufi»
BELLINZONA
17 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passibile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
VIDEO
LUGANO
19 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
20 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
FOTO
LOCARNO
21 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile