Tipress
+3
LUGANO
07.10.17 - 17:230
Aggiornamento : 22:00

Il poliziotto ha sparato due o tre colpi. Gobbi: «Non siamo nel Far West. Sono vicino all'agente»

Il Direttore del Dipartimento delle istituzioni e il Comandante della Cantonale Matteo Cocchi hanno parlato dell'intervento di Brissago in cui un richiedente asilo dello Sri Lanka ha perso la vita

LUGANO - Non uno, ma due o tre colpi sono stati esplosi dall'agente della Polizia Cantonale che, questa notte, ha ferito a morte un 38enne richiedente asilo dello Sri Lanka, che voleva aggredire armato di coltello altri due richiedenti asilo.

Quella che emerge dai primissimi elementi raccolti finora sembra essere una reazione «plausibilmente proporzionata alla situazione di rischio», come spiega il Comandante della Polizia Matteo Cocchi in una conferenza stampa indetta nel pomeriggio.

Che la Magistratura abbia intrapreso una direzione positiva per l'agente che ha esploso i colpi lo dimostrerebbe, spiega Cocchi, anche l'assenza di misure restrittive nei suoi confronti.

Restano poco chiari, invece, i motivi all'origine dell'alterco per il quale si era reso necessario l'intervento della Polizia Cantonale. «Dal canto nostro - aggiunge Cocchi - stiamo procedendo nella massima trasparenza. Come dimostra il fatto di aver messo in mano alla polizia di Zurigo le verifiche tecniche per avere la massima imparzailità nella raccolta degli indizi sul caso».

Il Comandante comunica infine il proprio sostegno all'agente coinvolto: «L'ho contattato per dimostrargli la mia vicinanza. È certamente un momento difficile per lui».

Per quanto riguarda la formazione degli agenti in queste circostanze quindi conclude: «Si basa su mezzi coercitivi. L'arma da fuoco è l'ultima ratio. Viene usata in caso di grave minaccia».

Dello stesso parere è il Consigliere di Stato e Direttore del DI Norman Gobbi: «Abbiamo già visto in altre città europee che un semplice coltello è sufficiente a uccidere una persona».

«Sono vicino all'agente, ma anche ai familiari della vittima - aggiunge quindi -. Usare un'arma da fuoco non è un compito facile, ma non siamo nel Far West. Non si spara con leggerezza».

Tipress
Guarda tutte le 6 immagini
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
4 ore
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
TICINO
9 ore
«Sono orgoglioso del mio Ticino»
Ignazio Cassis parla da ex medico cantonale e da ticinese. «Bene la gestione della pandemia, ma la morte non sia tabù»
SOLETTA
9 ore
Le due bimbe uccise erano ticinesi
Dramma tra le mura domestiche: forti legami con la Svizzera italiana.
CANTONE
10 ore
In Ticino altri 6 decessi
Il bollettino del medico cantonale sulle ultime 24 ore. I contagi da Covid-19 calano a 24
CANTONE
10 ore
Dopo 175 anni si cambia, il Foglio ufficiale diventa digitale
Una decisione presa in nome della sostenibilità, ma che permetterà pure di passare a una diffusione giornaliera
CANTONE
12 ore
Se il maestro di guida è abusivo
Non sono in possesso della relativa autorizzazione, ma si mettono a disposizione online.
CANTONE
14 ore
«Annunciatevi per la vaccinazione di prossimità»
Assegnati gli ultimi posti ad Ascona, già si pensa a tastare l'interesse di chi ha problemi di mobilità.
CANTONE
14 ore
Le lingue passe-partout per un lavoro... ma non sempre
Tra competenze professionali e conoscenze linguistiche, l'esperta spiega cosa conta di più nel trovare impiego
CANTONE
1 gior
Vaccino ai docenti: «Questione posta al Governo, ma bocciata»
Manuele Bertoli sulla nuova variante e la scuola in quarantena: «Siamo pronti, ora come in futuro».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile