LOCARNO
15.02.17 - 18:120
Aggiornamento : 22:00

Daniele Garbin si dimette dai pompieri: «Non ci sto a passare per bugiardo»

L'addetto stampa del Corpo se ne va con l'amaro in bocca dopo trent'anni di collaborazione

LOCARNO - «Dopo trent’anni di servizio ho dato le dimissioni dal Corpo». Daniele Garbin, addetto stampa presso il Corpo dei pompieri di Locarno, ha annunciato la fine della sua collaborazione. I toni non sono rilassati: «La mia posizione si è deteriorata ed è culminata in insinuazioni più o meno velate dall’interno nei confronti della mia correttezza».

La “goccia che ha fatto traboccare il vaso” è legata all’aiuto che i pompieri ticinesi hanno prestato alle popolazioni dell’Abruzzo colpite dal terremoto. Nella gestione della questione Daniele Garbin dice di essere stato accusato di avere fornito notizie false - o affrettate - alla stampa.

Il 21 gennaio i pompieri di Bellinzona erano partiti con una spedizione di 18 militi per raggiungere la regione dell’Abruzzo colpita dal sisma e collaborare alle operazioni di soccorso e assistenza. Il distaccamento era diretto dal Comandante del Corpo di Bellinzona Samuele Barenco. Dopo due giorni sulla zona del terremoto, è circolata la notizia di un coordinamento con i pompieri di Locarno per un intervento sul territorio. Notizia smentita nel corso della serata: «Per ora non ci recheremo in Abruzzo; stiamo ancora valutando l’intervento». Il 25 gennaio, tuttavia, cinque pompieri del Corpo civico di Locarno sono partiti equipaggiati con due furgoni, una caricatrice gommata di piccole dimensioni e diverso materiale.

Garbin, in qualità di addetto stampa, è stato accusato di avere diffuso una falsa notizia e attaccato - a suo dire - in modo esagerato. «Mi occupo da vent’anni dell’immagine dei pompieri e da questa vicenda non credo che il corpo di Locarno ne sia uscito nel migliore dei modi».

TOP NEWS Ticino
CANTONE
6 ore
È senza terrazza, come farà?
Lorenzo Albrici, chef stellato, da quattro mesi non guadagna un soldo. E anche il 19 aprile resterà "a bocca asciutta"
CANTONE
9 ore
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CANTONE
9 ore
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
LUGANO
12 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
12 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
CANTONE
15 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
LUGANO
17 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
17 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
20 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
22 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile