Foto d'archivio (Tipress)
BERNA / CANTONE
10.11.16 - 15:200
Aggiornamento : 11.11.16 - 19:20

Violenze a Bienne, condannati tre tifosi dell'Ambrì

I tre ultrà biancoblù si sono resi protagonisti di violenze nei confronti di un addetto alla sicurezza

BERNA - Sono stati giudicati colpevoli di aggressione aggravata i due tifosi dell'Ambrì che, nel novembre di due anni fa, si sono resi protagonisti di violenze nei confronti di un addetto alla sicurezza in occasione della partita di hockey su ghiaccio tra l'Ambrì Piotta e il Bienne, giocata nella località bernese. Un terzo tifoso, invece, è stato condannato per aggressione semplice.

Come riferisce la Berner Zeitung, il presidente della Corte, Walser, nella lettura della sentenza, ha esordito sottolineando la violenza usata dai due tifosi per colpire l'uomo, anche quando si trovava a terra accovacciato per coprirsi dai colpi.

Walser ha ribadito più volte come uno dei due abbia colpito la vittima «otto volte con grande impeto», mentre l'altro «tre volte dall'alto in direzione della testa». Le violenze perpetrate sono documentabili grazie alla ripresa delle telecamere della videosorveglianza. Le immagini sono state mostrate agli imputati in tribunale. «Non ci vuole molta fantasia per immaginarsi ciò che sarebbe potuto capitare», ha dichiarato il giudice.

L'addetto alla sicurezza ha subito contusioni alle orbite oculari e al cranio.

I due ultrà giudicati colpevoli di aggressione aggravata sono stati condannati a una pena detentiva con effetto sospensivo e a una pena pecuniaria altrettanto sospesa. Il terzo ultrà a una pena pecuniaria sospesa. I tre, inoltre, sono stati colpiti dal Divieto di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«I radar? No agli accanimenti»
Norman Gobbi spezza una lancia a favore degli automobilisti. E insiste sulla distinzione tra «prevenzione e far cassetta»
FOTO E VIDEO
COMANO
1 ora
Esplosione al bancomat: «Ad agire? Presumibilmente più di una persona»
Per la Polizia è prematuro parlare della stessa mano dei precedenti colpi. Il portavoce: «Attendiamo i rilievi»
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Le frane bloccano il Lucomagno e la Novena
Diversi metri cubi di roccia sono precipitati sulla carreggiata in territorio di Disentis. Smottamenti anche a Ulrichen e in via Valmara a Brissago
FOTO E VIDEO
COMANO
4 ore
Nuovo assalto al bancomat
Ignoti hanno tentato di far saltare un distributore di banconote della Raiffeisen
LUGANO
5 ore
Beatificata una parente di due noti giornalisti attivi in Ticino
Si tratta di Benedetta Bianchi Porro, sorella di Corrado, esperto in economia, e zia di Rachele, conduttrice televisiva. Afflitta da mille malattie, ha affrontato la vita con coraggio estremo
VACALLO
5 ore
«Ecco perché la portiamo via dal Ticino»
Sindrome di Down, inclusione in salita. Il caso di una bimba di 20 mesi di Vacallo. La famiglia: «Ci trasferiamo in Italia»
BODIO
14 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
15 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
16 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
BEDANO
18 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile