TiPress
CHIASSO
26.10.16 - 08:010

Delitto di Via Valdani, chiesta una nuova perizia

Le indagini mirano a fare luce sul possibile impiego di armi da taglio nell'assassinio

CHIASSO - La procuratrice pubblica Marisa Alfier ha chiesto all'Istituto di scienze criminali dell'Università di Losanna di effettuare una perizia aggiuntiva per stabilire l'origine delle ferite da taglio rinvenute sul corpo di Angelo Falconi, ucciso lo scorso 27 novembre in Via Valdani, a Chiasso. Ne dà notizia il CdT nella sua edizione odierna, ricordando come i due imputati, Mirko e Pasquale Ignorato, abbiano invece sostenuto di aver utilizzato unicamente una spranga.

Un possibile nuovo scenario che, qualora confermato, andrebbe ad incrinare la versione più volte confermata dai due, nella quale si è sempre negata la partecipazione attiva del figlio nell'assassinio dell'ex fiduciario 73enne.

Nel frattempo sembra che il legale del 51enne imputato, in disaccordo con le conclusioni della Procura, abbia ordinato una controperizia che dovrebbe essere affidata al noto psichiatra e criminologo italiano, Massimo Picozzi.

2 anni fa «Pasquale Ignorato era lucido»
2 anni fa Nessuna traccia del DNA di Mirko Ignorato sulla spranga
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore

Caos vacanze sull’A2: 10 km al Gottardo, 4 km a Brogeda

Forti disagi alla circolazione in direzione sud, con ritardi al portale nord della galleria e in corrispondenza del valico doganale

FOTO
CONFINE
13 ore

Auto precipita sui binari e viene travolta da un treno, due morti

L'incidente è avvenuto lungo la tratta ferroviaria Bellinzona-Gallarate

LOSONE
16 ore

Si "allaga" l'ex caserma: ma il Comune tace

Pasticcio tecnico a poche settimane dall'inizio del Festival del Film e dell'inaugurazione del nuovo campus creativo per giovani. Le autorità: «Tutto procede bene. Pronti ad accogliere il BaseCamp»

POLLEGIO
18 ore

Swisscom gli offre 100.000 franchi per tenersi l'antenna 5G in giardino

Ecco il retroscena della rivolta nella frazione di Pasquerio. La conferma arriva dalla stessa azienda: «È la prassi»

CANTONE
18 ore

Radar puntati su cinque distretti

La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno Vallemaggia, Leventina e Riviera. Controlli semi-stazionari a Rodi-Fiesso, Malvaglia e Sessa

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile