TiPress
CHIASSO
26.10.16 - 08:010

Delitto di Via Valdani, chiesta una nuova perizia

Le indagini mirano a fare luce sul possibile impiego di armi da taglio nell'assassinio

CHIASSO - La procuratrice pubblica Marisa Alfier ha chiesto all'Istituto di scienze criminali dell'Università di Losanna di effettuare una perizia aggiuntiva per stabilire l'origine delle ferite da taglio rinvenute sul corpo di Angelo Falconi, ucciso lo scorso 27 novembre in Via Valdani, a Chiasso. Ne dà notizia il CdT nella sua edizione odierna, ricordando come i due imputati, Mirko e Pasquale Ignorato, abbiano invece sostenuto di aver utilizzato unicamente una spranga.

Un possibile nuovo scenario che, qualora confermato, andrebbe ad incrinare la versione più volte confermata dai due, nella quale si è sempre negata la partecipazione attiva del figlio nell'assassinio dell'ex fiduciario 73enne.

Nel frattempo sembra che il legale del 51enne imputato, in disaccordo con le conclusioni della Procura, abbia ordinato una controperizia che dovrebbe essere affidata al noto psichiatra e criminologo italiano, Massimo Picozzi.

TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
«Serve un nuovo Skate Park, altre pezze non hanno senso»
Le anime di ieri, Yari Copt, e di oggi, Daniele Stamerra, evidenziano i pesanti acciacchi della struttura. Alla Città, da sempre collaborativa, gli skater chiedono una nuova "area street"
FOTO
LUGANO
2 ore
Lacrime ed emozioni: fiaccolata per Matteo
Un momento di riflessione per il trentacinquenne ucciso lo scorso 17 dicembre alla pensione La Santa di Viganello. Diverse le persone presenti
LUGANO
3 ore
«Nella sezione PPD di Lugano c’è maretta»
Si è dimesso Luca Campana, membro dell’Ufficio presidenziale e responsabile comunicazione
CANTONE
5 ore
La gestione alla Cinque Fonti entra in aula con il Gran Consiglio
Raffaele De Rosa risponde alle domande dell'interpellanza di Matteo Pronzini sulla casa anziani. Ma il Parlamento rifiuta di aprire una discussione generale
CANTONE
5 ore
Dalla seconda alla prima classe? Solo se te lo dice il controllore
Il diritto di avere un posto a sedere non esiste. Anche quando i treni sono sovraffollati la valutazione spetta al personale delle FFS. Ma per chi sgarra non sempre è prevista una multa
CEVIO
9 ore
Infortunio sul lavoro, ferite gravi per un 51enne
L'uomo stava assicurando con delle cinghie alcuni tubi in pvc sul cassone di un camion, quando è caduto da un'altezza di circa tre metri
CANTONE
9 ore
Supporto allo studio e false scuole: «Come si è attivato il DECS?»
Lara Filippini e cofirmatari interrogano il Consiglio di Stato sulle prestazioni offerte dalla Clinical Pedagogy International Sagl
FOTO E VIDEO
LUGANO
13 ore
Fumo in Piazza Cioccaro, arrivano i pompieri
Nel palazzo sono in corso dei lavori di ristrutturazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile