CANTONE
25.05.16 - 07:090
Aggiornamento : 09:28

Assassinio, vacilla la difesa degli Ignorato

Vi sono incongruenze tra le tesi di padre e figlio

CHIASSO - Si fanno evidenti le incongruenze nelle due versioni dei fatti avvenuti nell’autorimessa tra via Valdani e corso San Gottardo a Chiasso, dove il 27 novembre scorso venne ucciso il 73enne ex fiduciario Angelo Falconi.

I racconti e le spiegazioni di Pasquale (51) e Mirko Ignorato (23), padre e figlio accusati di assassinio - come riferisce il CdT - non coincidono. Vi sono versioni discordanti sui loro movimenti e su quanto accaduto immediatamente prima e dopo il delitto.

Per gli investigatori sarebbero discordanze significative, mentre per le difese sono solo sfumature dovute ad un ricordo sfocato, visto il tempo trascorso dal reato. Per l’accusa, in ogni caso, vacilla quella che sembra essere una versione concordata dai due nei quattro giorni di latitanza prima della cattura avvenuta ad Ercolano.

Mentre padre e figlio restano in carcerazione preventiva, si attendono i risultati del lavoro della polizia scientifica sull’unica arma del delitto rinvenuta fino ad ora. Gli inquirenti vogliono accertare la compatibilità delle ferite sul corpo di Falconi con l’uso esclusivo della spranga.

Alcuni indizi – come il distacco di un dito – fanno supporre che sia stata utilizzata anche un’arma da taglio. Questo farebbe traballare la tesi della mancata partecipazione all’aggressione del 23enne.

Da chiarire è pure la presunta casualità dell’incontro tra gli Ignorato e Falconi. Quella dell’agguato premeditato è la pista più accreditata per gli inquirenti.

TOP NEWS Ticino
LUGANO
11 min

Orrore tra le mura domestiche: condanna a quattro anni di carcere

Prendeva a botte compagna e figli: 56enne alla sbarra per numerosi reati. Ecco la sentenza pronunciata dal giudice Amos Pagnamenta

CANTONE
12 min

Banche e clienti stranieri? «La situazione è paradossale»

In calo gli operatori ticinesi che hanno una visione positiva della situazione degli affari, secondo la più recente indagine congiunturale

ROVEREDO (GR)
1 ora

Ferite gravi per la 65enne coinvolta nello scontro frontale

L'auto che procedeva in direzione sud nella galleria San Fedele ha invaso la sua corsia. Lo scontro è stato inevitabile

LUGANO
2 ore

«Se quest'uomo fosse stato pericoloso, la compagna non l'avrebbe mai lasciato coi figli»

La palla passa alla difesa del 56enne alla sbarra per violenze famigliari. E lui piange in aula: «Ho già sofferto troppo» 

RONCO SOPRA ASCONA
4 ore

Lily Isabel è scomparsa

La 73enne abita a Porto Ronco. L'ultima volta è stata vista a Locarno alle 11 di lunedì

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile