Foto Ticinonline / Davide Illarietti
+3
MUZZANO
22.07.15 - 18:030
Aggiornamento : 23:01

"L'ha dimenticata in questa auto per quasi quattro ore"

Nuovi dettagli sulla tragedia di Muzzano. La mamma della piccola ancora sotto shock

MUZZANO - È ancora sotto shock la mamma della bimba turgoviese di cinque anni trovata morta ieri sera, attorno alle 20.30, nell'auto parcheggiata a pochi meri dal camping Tcs di Piodella. La donna, che si trova attualmente sotto osservazione medica, non è in grado di essere interrogata. Gli inquirenti speravano di poter parlare con lei già oggi pomeriggio, ma lo stato emotivo della donna non ha permesso per ora di far luce sulla vicenda. "La signora è ancora fortemente scossa e finché non sarà possibile parlare con lei il Ministero Pubblico non sarà in grado di fornire ulteriori informazioni sull'accaduto", ha dichiarato il portavoce Saverio Snider.

"Una madre per bene" - Intanto questa mattina è arrivato in Ticino il padre della piccola. È stato avvisato ieri in tarda serata. Ha raggiunto la moglie e le altre tre figlie, di età tra i 9 e i 15 anni. La famiglia si trovava in Ticino per trascorrere alcuni giorni di vacanze. "Venivano in questo campeggio tutte le estati, da almeno una decina d'anni" racconta un villeggiante che conosceva la donna. "Una signora per bene e una mamma attenta, nessuno riesce a capire come sia potuto succedere".

In auto dalle 16 alle 20.30 - È quello che si chiede anche la polizia. Secondo gli inquirenti, la bambina sarebbe rimasta chiusa nell'auto "per diverse ore", dal pomeriggio fino alle 20.30 quando è stato dato l'allarme. Possibile che la madre si sia dimenticata della piccola per così tante ore? La polizia scientifica sta conducendo accertamenti sulle temperature - le misurazioni, iniziate alle 16.00 circa, andranno avanti fino a serata inoltrata: lo stesso lasso di tempo in cui si presume che la bambina sia rimasta all'interno dell'auto, una Volkswagen Touran.

"Me ne ero dimenticata" - "Una vera tragedia, siamo tutti scioccati" racconta il gerente del ristorante del campeggio, uno dei primi ad accorrere sul posto. "La donna e i bambini erano sotto choc, la bambina era stata tirata fuori dall'auto e abbiamo cercato di rianimarla, ma non c'era nulla da fare". Ai primi soccorritori, la madre avrebbe detto di "essersi dimenticata" di aver lasciato la bimba in auto. Sarebbe stata lei, ugualmente, a tirarla fuori dall'auto. Ma era troppo tardi.

Foto Ticinonline
Guarda tutte le 7 immagini
TOP NEWS Ticino
CANTONE
9 min
Coronavirus: in Ticino altri tre casi
Le persone ricoverate negli ospedali a causa del covid-19 restano due
CANTONE
21 min
La scuola "ai tempi del Covid-19" piace più agli allievi che ai docenti
Il loro carico di lavoro è aumentato, così come quello dei genitori. Si sono sentiti sotto pressione e/o ansiosi
ORIGLIO
1 ora
«Sono centinaia, ce li troviamo quasi in casa»
Il sindaco Alessandro Cedraschi sulla presenza di cinghiali vicino al Paese: «Continuiamo a sollecitare il Cantone».
CANTONE
4 ore
Un brutto male nei rubinetti
Si chiama clorotalonil, è vietato in Svizzera perché cancerogeno. Ma in alcune località del Mendrisiotto sfora i limiti.
LUGANO
4 ore
Cassarate, si cercano volontari per ripulirne le sponde
Dopo il successo dell'appuntamento di luglio si riparte per «rendere bello e vivibile il nostro bene pubblico».
GAMBAROGNO
11 ore
«Il mio Rodolfo non merita di finire così»
Waldis Ratti, 63 anni, "piange" per lo storico ristorante di famiglia. Un patrimonio che rischia di svanire.
SANTA MARIA (GRIGIONI)
13 ore
«Quando il treno è affollato, cedo il posto e mi siedo per terra»
Nella “sua” Calanca la chiamano tutti “Robi” ma lei è la donna forte delle ferrovie svizzere.
ASCONA
15 ore
«Per chilometri legata alla borsa della padrona»
L'animale, zoppicante e in evidente stato d'incuria, non avrebbe nemmeno la possibilità di fare i suoi bisogni.
OSCO
17 ore
La vittima dell'incidente di Osco è stata identificata
Ieri la Polizia aveva chiesto a eventuali testimoni di farsi avanti.
FOTO E VIDEO
LUGANO
20 ore
Prima del Gran Consiglio, contro le politiche del DI di Gobbi
Presidio "antirazzista e per il rispetto dello stato di diritto", a partire dalle 12, davanti al Palazzo dei Congressi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile